in

Carlos Tavares vero alfista: ha partecipato alla Le Mans Classic con la 33/2

Tempo di lettura: 2 minuti

Dal 30 giugno al 3 luglio scorsi, si è tenuta la decima edizione della Le Mans Classic. A partecipare alla kermesse motoristica francese è stato anche un personaggio importante del panorama automobilistico mondiale. Si tratta dell’amministratore delegato di Stellantis, Carlos Tavares, il quale ha disputato la competizione scendo in pista sul circuito della Sarthe al volante di una Alfa Romeo 33/2 Daytona. A gennaio lo avevamo visto protagonista sulle strade del Montecarlo storico, con la Lancia Stratos, ora l’Alfa Romeo 33/2. Un legame indissolubile che lega l’uomo al comando di Stellantis e il futuro dei Marchi storici italiani.

Le Mans Classic con la 33/2, Tavares ha guidato una Alfa Romeo 33/2 Daytona

Quando Carlos Tavares è sceso in pista con la sua Alfa Romeo 33/2 Daytona, ha trovato ad accoglierlo anche l’amministratore delegato di Alfa Romeo, Jean-Philippe Imparato (che ha immortalato la giornata in un tweet). Tavares ha percorso un giro della pista con la vettura, mentre Imparato ha avuto occasione di incontrare fan e clienti, oltre che appassionati dell’heritage Alfa.

Dopo essere sceso dalla vettura italiana, Tavares ha detto: “L’abitacolo è davvero molto piccolo, e lì si sentono ugualmente tante vibrazioni e tante emozioni. Per me è stato magico guidare quest’auto lungo il tracciato di Le Mans. Per me è stata un’esperienza indimenticabile, anche se ovviamente il mio obiettivo principale era di proteggere l’auto da eventuali danni. Fortunatamente la missione è stata compiuta”.

L’Alfa Romeo 33/2 Daytona è fortemente legata a Le Mans

In occasione della 24 Ore di Le Mans 1968, l’Alfa Romeo 33/2 Daytona aveva ricevuto un’evoluzione. A guidarla furono Ignazio Giunti e Nanni Galli, i quali conquistarono la quarta piazza assoluta e prima nella categoria P 2.0, con la gestione in pista affidata ad Autodelta. Altre due vetture giunsero al quinto ed al sesto posto con Carlo Facetti, Spartaco Dini, Mario Casoni e Giampiero Biscaldi, dando così ad Alfa Romeo il prestigio di un podio completo nella sua categoria. La 33/2 carrozzata da Franco Scaglione era stata denominata Daytona, in quanto sul circuito americano venne conquistato il primo posto, precedendo altre due vetture gemelle.

Tutto quanto accaduto è stato documentato mediante un video che è stato pubblicato proprio dall’account Youtube di FCA Heritage e che noi vi proponiamo.

Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

    Loading…

    0

    Opel Astra Sports Tourer 2022: prezzo, interni, dimensioni, prova in anteprima

    AC Schnitzer non aspetta: con questo kit la M240i diventa più potente di una M2