in

Dakar 2015, terza tappa: Gerard de Rooy al terzo posto dopo una dura gara

Tempo di lettura: 2 minuti

Anche la terza tappa, da San Juan a Chilecito, è stata particolarmente impegnativa per il Team Petronas De Rooy Iveco, dopo il grande caldo che ha caratterizzato la tappa precedente quando la temperatura è salita sopra i 50 gradi.

Nonostante ciò, tutti e tre i veicoli del Team sono riusciti a solcare il traguardo, con un ottimo 3° posto per Gerard de Rooy, con l’ingresso in top ten per Hans Stacey che si è piazzato in 9° posizione, seguito da Pep Vila undicesimo nella classifica della tappa.

Il tratto di gara in direzione di Chilecito è stato breve ma molto complesso e ha messo a dura prova freni e pneumatici dei veicoli, a causa della difficoltà del percorso, pieno di rocce e attraverso una zona montuosa.

Fin dall’inizio della gara De Rooy si è distinto per velocità, sempre messo alle strette dal concorrente di Kamaz, Nikolaev. Al traguardo tuttavia è stato Mardeev (Kamaz) ad avere la meglio dopo una dura offensiva e a vincere la tappa con un vantaggio di 1minuto e 51secondi sul suo compagno di squadra Karginov. De Rooy ha tagliato il traguardo in terza posizione, con un distacco di 4 minuti e 30 secondi dal vincitore della tappa.

Mardeev ora conduce la classifica generale con un vantaggio di circa 8 minuti sul trio Loprais, Karginov e Nikolaev. Gerard de Rooy a bordo del suo Iveco Powerstar è al settimo posto, con un distacco dal leader della classifica di 12 minuti e 42secondi, direttamente seguito da Hans Stacey in ottava posizione.

“È stata davvero dura oggi, di nuovo. Abbiamo dovuto affrontare diversi dossi e, a causa delle rocce, abbiamo danneggiato uno pneumatico. Per fortuna il nostro Powerstar si è rivelato un grande veicolo”, ha dichiarato Gerard de Rooy al traguardo. “Abbiamo iniziato con un errore di navigazione
a circa 50 chilometri dall’inizio della tappa ma poi siamo riusciti a riprendere la rotta corretta e l’errore non ci è costato troppo tempo”. Hans Stacey ha aggiunto: “Abbiamo avuto qualche ritardo alla partenza della tappa e dopo circa 70 chilometri abbiamo avuto un piccolo problema al motore. Questa notte il team di tecnici sarà al lavoro per risolverlo. Comunque, alla fine siamo soddisfatti del risultato ottenuto, cercheremo di recuperare nella tappa di domani”.

Classifica 3° tappa:

1. MARDEEV KAMAZ 3h19m06s
2. KARGINOV KAMAZ +00:01:51
3. DE ROOY IVECO +00:04:30
4. LOPRAIS MAN +00:07:00
5. SOTNIKOV KAMAZ +00:07:32
6. KOLOMY TATRA +00:07:56
7. VIAZOVICH MAZ +00:08:32
8. NIKOLAEV KAMAZ +00:08:52
9. STACEY IVECO +00:12:47
10. VAN GINKEL GINAF +00:21:30
11. VILA ROCA IVECO +00:23:59

Classifica generale:

1. AIRAT MARDEEV KAMAZ 4326 8h26m22s
2. ALES LOPRAIS MAN TGS 8h34m17s +00:07:55
3. ANDREY KARGINOV KAMAZ 4326 8h34m20 +00:07:58
4. EDUARD NIKOLAEV KAMAZ 4326 8h34m29s +00:08:07
5. MARTIN KOLOMY TATRA 815 8h34m44 +00:08:22
6. SIARHEI VIAZOVICH MAZ 5309RR 8h35m14s +00:08:52
7. GERARD DE ROOY IVECO POWERSTAR 8h36m14 +00:09:52
8. HANS STACEY IVECO POWERSTAR 8h39m04 +00:12:42
9. DMITRY SOTNIKOV KAMAZ 4326 8h42m58 +00:16:36
10. MARCEL VAN VLIET MAN TGS 480 8h53m03 +00:26:41
11. PEP VILA ROCA IVECO TRAKKER 8h58m58 +00:32:36

Neopatentato

Mauro Giacometti

Classe 88. Automotive Engineering. Mi piace la musica, ma… non quella bella, principalmente quella di cattivo gusto e che va di moda per poche settimane. Amo sciare, ma non di fondo: non voglio fare fatica.
La mia auto ideale? Leggera, una via di mezzo tra una Clio Rs e una Lotus Elise. Ma turbo! Darei una gamba per possedere una “vecchia gloria” Integrale.

Dì la tua

Le soluzioni invernali di Michelin

Infiniti Q60 Concept: il potere della seduzione