in

Dakar 2015: sono due i veicoli Iveco nella Top 10 della classifica finale

Tempo di lettura: 2 minuti

Dopo una fase finale più breve, i concorrenti ancora in gara hanno raggiunto il traguardo nella città di Baradero, a 150 chilometri da Buenos Aires. Per il Team Petronas De Rooy Iveco, Hans Stacey – che ha vinto anche l’ultima prova speciale – e Gerard de Rooy sono riusciti a entrare nella Top 10 della classifica finale.

Si è appena conclusa, a Baradero, nei pressi di Buenos Aires, l’edizione 2015 della Dakar, che verrà ricordata come una tra le più dure. L’organizzazione ha deciso di accorciare la gara dell’ultima prova speciale a causa delle piogge che hanno inondato le strade e del fango che si è  nevitabilmente creato in tutte le sezioni di gara: camion e automobili hanno così percorso solo 34 miglia verso il primo checkpoint, mentre moto e quad sono andati al secondo, situato a 101 chilometri dalla linea di partenza.

Hans Stacey del Team Petronas De Rooy Iveco è stato il primo pilota a partire e ha approfittato del vantaggio per vincere un’altra tappa nella Dakar 2015, la sua terza vittoria consecutiva, per un totale di quattro primi posti. L’olandese, a bordo di un Iveco Powerstar, ha battuto nell’ultima tappa il suo
connazionale Marcel van Vliet (MAN) e il campione della Dakar 2015, Airat Mardeev (Kamaz).
Gerard de Rooy ha terminato l’ultimo giorno di gara con un 7° posto, per finire così 9° nella classifica generale. L’olandese, all’inizio fra i favoriti, è stato penalizzato dai problemi al differenziale posteriore riscontrati nel corso della quarta tappa, accumulando un ritardo tale da rendergli impossibile la salita sul podio per la vittoria finale. Nonostante ciò, De Rooy ha sempre mantenuto un buon ritmo di gara, salendo ripetutamente sul podio durante le varie fasi. Pep Vila, con il suo infallibile Iveco Trakker Evolution II, ha concluso l’ultima tappa al 12° posto, nove minuti dopo il compagno di squadra Hans Stacey, piazzandosi così alla 13°posizione della classifica finale. Lo spagnolo ha dovuto rinunciare all’obiettivo di terminare nella Top 10, per aver accumulato ritardo nella quarta tappa quando si è fermato per aiutare De Rooy, facendo prevalere lo spirito di squadra.

Pierre Lahutte, Iveco Brand President, era presente alla premiazione della Dakar 2015, a fianco della squadra arrivata al gran completo a Buenos Aires: “I nostri tre veicoli – ha dichiarato Lahutte – sono arrivati al traguardo: un’ulteriore conferma della loro affidabilità e performance, anche nelle condizioni più estreme. Purtroppo non siamo riusciti a salire sul podio, come sperato, ma abbiamo perseverato e vinto le ultime tre tappe della Dakar. Complimenti a tutta la squadra”.

 

Risultati – tappa 13
1. STACEY (IVECO) 20m55s
2. Van Vliet (MAN) +1m19s
3. Mardeev (Kamaz) +2m25s
—————————-
8. DE ROOY (IVECO) +4m36s
12. VILA (IVECO) +9m24s
 
 
Classifica finale – Dakar 2015:
1. Mardeev (Kamaz) 42h22m27s
2. Nikolaev (Kamaz) +13m53s
3. Karginov (Kamaz) +48m40s
4. Loprais (MAN) +1h56m44s
5. Sotnikov (Kamaz) +2h24m33s
6. STACEY (IVECO) +2h29m27s
7. Kolomy (Tatra) +4h07m29s
8. Van Vliet (MAN) +4h19m37s
9. DE ROOY (IVECO) +7h08m32s
10.Vasilevski (Maz) +7h09m04s
11. Van Genugten (Daf) +8h24m28s
12. Smink (Ginaf) +8h29m24s
13. VILA (IVECO) +8h35m10s
14. Vratny (Tatra) +9h56m01s
15. Rotsaert (MAN) +10h26m02s 

 

Guidatore della domenica

Mauro Giacometti

Classe 88. Automotive Engineering. Mi piace la musica, ma… non quella bella, principalmente quella di cattivo gusto e che va di moda per poche settimane. Amo sciare, ma non di fondo: non voglio fare fatica.
La mia auto ideale? Leggera, una via di mezzo tra una Clio Rs e una Lotus Elise. Ma turbo! Darei una gamba per possedere una “vecchia gloria” Integrale.

Dì la tua

Marchionne adesso ha anche la banca. Nasce FCA Bank

Fiat Ducato eletto “Miglior base per i camper 2015