in

DS 4 Crossback | Prova su strada in antepirma

Tempo di lettura: 3 minuti

La DS 4 è stata recentemente aggiornata con piccoli ritocchi estetici, ma la vera novità è il debutto in gamma della grintosa versione Crossback che noi abbiamo messo alla prova in anteprima.

Design più aggressivo per la Crossback

A livello estetico la versione Crossback di DS4 si contraddistingue per alcuni elementi stilistici forti: modanature dei passaruota, frontale e spoiler neri, barre al tetto grigie specifiche, ampie ruote nere, visibilità verticale migliorata grazie al parabrezza panoramico (conPicc angolo visivo di 45°), retrovisori esterni neri, battitacco specifici, tappetini specifici…il tutto accentuato dall’assetto rialzato di 30 mm rispetto alla versione berlina. Dopo la nuova DS 5, da noi provata, sono le nuove DS 4 a proporre il nuovo frontale del Marchio, ispirato direttamente alla prestigiosa Concept Car Numéro 9. 

DS 4 Crossback

Il tetto infine è caratterizzato da linee essenziali e termina con uno spoiler. Compatto e imponente, lo stile posteriore rimane raffinato ed elegante. Per esaltare questo stile unico, delle guide di luce orizzontali sottolineano i fari anteriori e posteriori. 

Con i suoi colori accesi ed espressivi (tra cui Arancio Tourmaline), DS 4 Crossback rappresenta senza dubbi un’alternativa frizzante alle berline classiche del segmento. 

Ricercatezza e connettività per gli interni

Una grande novità: DS 4 è la prima DS (e la prima vettura del gruppo PSA) ad utilizzare il protocollo Apple CarPlay, compatibile con gli Iphone Apple più recenti.

Grazie al Touch Pad 7″ a colori e alle ultime innovazioni del Gruppo PSA sviluppate per i sistemi di connessione, l’esperienza di guida su DS 4 è sempre più high tech. Questo schermo di ultima generazione offre un accesso semplificato a tutte le funzioni dell’auto (12 tasti in meno sulla console centrale) e permette soprattutto la funzione New Mirror Screen, che consente di utilizzare le applicazioni del proprio smartphone (Android e IOS) direttamente sul Touch Pad in totale sicurezza. A titolo d’esempio, DS propone la scrittura di SMS mediante riconoscimento vocale. Tutti i modelli DS, decisamente tecnologici, offrono attualmente servizi di connessione. 

DS 4 Crossback - Interni

In aggiunta ai nuovi servizi di connessione, la tecnologia è presente anche negli altri equipaggiamenti delle nuove DS 4. La telecamera di retromarcia si aggiunge al Keyless Access&Start (il sistema di apertura porte e accensione motore senza chiave), al sistema di sorveglianza dell’angolo morto e all’avviso di superamento involontario della linea di carreggiata, tutte funzioni che migliorano il confort ma soprattutto la sicurezza. Inoltre, la funzione massaggio dei sedili del conducente e del passeggero, unica in questo segmento di mercato, la pelle semi-anilina lavorata come il cinturino di un orologio, la plancia interamente rivestita in pelle nappa trasformano ogni viaggio in un’esperienza sensoriale unica.

Unico neo per i posti posteriori, i finestrini dei passeggeri sono fissi come per la precedente DS 4 e il tetto spiovente riduce lo spazio di abitabilità per i passeggeri.

Alla guida della 2.0 BlueHDi 180 CV Sport Chic

Per il nostro test abbiamo scelto la versione più potente tra le DS 3 Crossback diesel, il 2.0 da 180 CV abbinato al nuovo cambio automatico EAT 6 di ultima generazione a 6 rapporti con una coppia di 300 Nm (mancano le palette al volante). Il propulsore si è rivelato pronto fin dai bassi regimi con un buon allungo fino ai 4500 giri. Tra le curve, invece, il comportamento è buono, anche se l’assetto rialzato predilige una guida a velocità di crociera anziché una guida sfrenata, ma lo sterzo è preciso e diretto rendendo divertente la guida.

DS 4 Crossback

Gamma motorizzazioni

DS 4 Crossback dispone di quattro motorizzazioni: due benzina e due diesel. Con questa offerta di motorizzazioni, la potenza proposta passa da 120 a 210 cv, la coppia va da 230 a 400 Nm; i consumi si riducono fortemente (da 3,8 a 5,9 l per 100).

I motori benzina partono dal piccolo tre cilindri 1.2 PureTech da 130 con start&stop e una coppia massima di 230 Nm con dati omologati di 5,1 l/100 km, con un tasso di emissioni di CO2 di 119 g/km con cerchi da 16’’. L’altro propulsore benzina è il 1.6 THP 165 cv S&S con il nuovo cambio automatico a 6 rapporti EAT6 con una coppia massima di 240 Nm.

Due i diesel il 1.6 BlueHDi da 120 cv disponibile anche con cambio automatico a 6 rapporti EAT6 e il corposo 2.0 BlueHDi 180 cv S&S disponibile unicamente con cambio automatico EAT6, oggetto del nostro test.

Prezzi, si parte da 27.500 euro

I prezzi della nuova DS 4 Crossback partono da 27.500 euro per la 1.2 PureTech 130 CV Sport Chic, per arrivare ai 33.750 euro della top di gamma 2.0 BlueHDi 180 CV Sport Chic con cambio automatico a sei rapporti EAT6. 

Guidatore della domenica

Federico Ferrero

Direttore Autoappassionati.it

Dì la tua

Google Maps non ti abbandona mai

Da CITE a CIT: nel 2016 il Campionato Italiano Turismo perde il format Endurance