in

Elettrico Renault: l’offerta più completa tra le utilitarie

Electric Mobility For You Renault
Tempo di lettura: 4 minuti

Electric Mobility For You, si chiama così l’offerta ibrida, ed elettrica, della Losanga. Un’offerta che oggi risponde con ben 5 veicoli che vanno a coprire i segmenti delle citycar, delle utilitarie per finire con le ibride plug-in, Captur e Megane, nel segmento dei B-SUV e delle berline per famiglie. 

Nel complesso abbiamo così un attacco a 5 punte: Zoe 100% Elettrica, da noi provata in anteprima qualche mese, fa, nuova Clio E-Tech Hybrid, Captur E-Tech Plug-in Hybrid, senza contare la più piccola della famiglia, la Renault Twingo elettrica e la segmento C Megane, anche lei dotata di tecnologia con ricarica alla spina.

Con le immatricolazioni delle elettrificate in crescita grazie agli incentivi (solo a settembre 2020 si è passati dal 7,2% del 2019 al 20,6% per le Full e Mild Hybrid, dallo 0,6% all’1,8% per le plug-in e dallo 0,9% al 2,6% per le elettriche), Renault si sta facendo trovare pronta grazie appunto al debutto di questi nuovi veicoli già disponibili nelle concessionarie. 

Renault all’elettrico ci crede, fin da quando venne introdotta la prima Zoe. Dopo di lei si sono succeduti altri veicoli, tra cui anche il quadriciclo Twizy e i veicoli commerciali Kangoo Z.E. e Master Z.E. Inoltre, nel 2021 il Gruppo Renault introdurrà sul mercato l’attesissima Dacia Spring Electric, il veicolo 100% elettrico più accessibile d’Europa visto che promette un prezzo nel pieno stile Dacia.

Vediamo, uno per uno, i veicoli ibridi ed elettrici oggi offerti da Renault

Nuova Renault Zoe

Renault Zoe 2020

Oggi Zoe si conferma uno dei veicoli elettrici più apprezzati dagli italiani. A settembre si è piazzata saldamente sul podio con 880 unità, ma nel cumulato di fine agosto contava già 2.800 unità solo in Italia. Da noi provata in anteprima nel novembre scorso, oggi Zoe monta la batteria da 52 kWh conferisce un’autonomia di 395 km nel ciclo WLTP, mentre il motore R135 da 100 kW (135 cv) offre più sportività a fronte di una minore autonomia. Zoe si ricarica in corrente continua (DC) con una potenza di 50 kW piuttosto velocemente (150 km in 30 minuti). 

Renault Twingo Electric

Per quanto riguarda il piacere e la facilità di guida, proprio come la sua “gemella” dotata di motore termico, Twingo Electric è l’elettrica pensata per la città, grazie al raggio di sterzata migliore del mercato (4,3 m) e grazie a un motore elettrico (R80) da 60 kW con tre livelli di frenata rigenerativa per eliminare l’ansia da ricarica. Con la batteria da 22 kWh, basta una ricarica a settimana per percorrere circa 250 km nell’ambito urbano. Sempre grazie al caricatore fornito (Caméléon AC 22 kW) di serie, fino a 80 km di autonomia recuperati in soli 30 minuti, ricarica completa in un’ora e mezza. 

E-Tech: dopo le elettriche Renault, si apre il mondo dell’ibrido

Renault Clio E-Tech

Con una tecnologia del tutto simile a quella impiegata in F1, Renault sta ottenendo i primi consensi dal lancio sul mercato di Clio Hybrid, la full hybrid che abbiamo provato in anteprima a luglio e che ci ha stupito per i suoi consumi contenuti e la prontezza sullo scatto al semaforo. Su Clio E-Tech Hybrid 140 CV, l’avviamento è sempre 100% elettrico e la motorizzazione ibrida offre la massima efficacia in fase di utilizzo con una reattività dinamica tra le migliori del mercato, che si concretizza in una capacità di accelerazione da 80 a 120 km/h in 6,9 secondi e da 0 a 50 Km/h in 3,9 secondi. 

La frenata rigenerativa, associata alla grande capacità di auto-ricarica delle batterie da 1,2 kWh (230V) e al rendimento del sistema E-Tech, ottimizza i consumi. Quanto basta per poter circolare in ambiente urbano fino all’80% del tempo in modalità full electric, con una riduzione dei consumi che può andare fino al 40% rispetto ai motori termici in ciclo urbano, senza cambiare le proprie abitudini. Nella modalità full electric, Clio Hybrid può circolare fino a 70-75 km/h. 

Per quanto riguarda le plug-in, invece, Renault oggi offre uno dei B-SUV più apprezzati del mercato, già al 7° posto nel mese di settembre per questo tipo di alimentazione. La motorizzazione E-Tech Plug-in Hybrid 160 CV e la batteria a grande capacità (9,8 kWh e 400V per un peso limitato di 105 Kg) di cui è dotata, offrono a Captur ibrida plug-in un’autonomia che gli consente di circolare in modalità full electric per 50 chilometri fino a 135 km/h in ciclo misto (WLTP) e fino a 65 chilometri in ciclo urbano (WLTP City). Anche in questo caso, la prova in anteprima condotta in estate ha confermato le buone impressioni che sulla carta garantisce questo veicolo. Lo stesso motore verrà presto reso disponibile anche su Megane, la familiare della Casa della Losanga. 

Infine, Renault ha lanciato un sito dedicato (www.electricmobility.renault.it) che racconta nel dettaglio tutte le tecnologie (e i prezzi e le offerte) della sua gamma elettrica ed ibrida, facendolo diventare un contenitore di tutte le attività e i servizi che ruotano attorno ad essa. Online dal 19 Settembre, questo servizio innovativo consentirà agli utenti di contattare tutti i giorni (dalle ore 10.00 alle 21.00), attraverso un tour virtuale in video live chat, gli E-XPERT di Renault Italia che potranno guidarli alla scoperta della gamma 100% elettrica ed ibrida E-TECH di Renault che sarà esposta in una location dedicata. 

Inoltre, in occasione del lancio di Electric Mobility For You, Renault Italia mette a disposizione della sua Rete un innovativo modulo digitale comprensivo di una piattaforma streaming, attraverso cui ciascun dealer potrà realizzare degli eventi digitali locali. 

Dì la tua

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0
    nuova e-c4

    Nuova Citroen e-C4-100% electric: in anteprima al Fleet Motor Day

    lamborghini squadra corse

    Lamborghini Squadra Corse ha girato a Monza con una nuova speedster