in

Entro il 2024 arriverà la Porsche 911 ibrida: anteprima motore e avvistamenti

Porsche 911 ibrida
Tempo di lettura: 2 minuti

Non solo i segmenti interessati al grande pubblico si stanno elettrificando. Anche il settore sportivo e delle supercar sta mettendo a punto tecniche per la transizione zero emissioni, con l’intenzione di non rinunciare alle prestazioni necessarie alla categoria.

Porsche in questo senso lascia già parlare di sé e dichiara le sue prospettive future.

Tramite interviste rilasciate dal CEO Oliver Blume abbiamo una panoramica di quello che accadrà fino al 2030. La Taycan. la Macan, la Cayman, la 718 Boxster e molte altre della gamma diventeranno elettriche al 100%,  compresa la Porsche 911 di cui vi parliamo oggi.

Ma il processo di elettrificazione non è così semplice e immediato: la soluzione per ora sembra un passaggio termico-elettrico graduale.

Come sarà il motore della Porsche 911 ibrida?

Qualche mese fa si parlava del dubbio tra l’ibrido non ricaricabile e un powertrain plug-in a lungo raggio. Il problema sta nello spazio per integrare la batteria e i motori elettrici: andrebbero compromessi i sedili posteriori, influenzando peso ed equilibrio specifico della Porsche 911.

La soluzione annunciata ad oggi da Blume è un motore termico supportato da un’unità elettrica: un sistema dinamico con grandi capacità di recupero di energia. La scelta è sulla linea della 919 Hybrid, con la quale Porsche ha vinto tre volte di fila la 24 ore di Le Mans.

Siccome si propone come una versione ad alte prestazioni, la 911 dovrà superare l’attuale 911 Turbo S che vanta un 3.7 l da 650 CV e 800 Nm di coppia massima. A quanto sappiamo il motore della Porsche 911 ibrida dovrebbe raggiungere i 700 CV di potenza.

Il che sembra un successo, anche se ancora non diffusi i risultati dei test.

Altro che sappiamo viene da avvistamenti risalenti alla fine dell’anno scorso.

Dove è stata vista la Porsche 911 ibrida?

Uno dei prima avvistamenti risale al novembre del 2011: parliamo di un test al circuito del Nurburgring dove fu ripreso un modello parzialmente camuffato. Passaruota ristretti, spoiler ridotti, impianto di scarico centrale e targa spostata in maniera simile alla GTS. Nascosti il paraurti e la mascherina frontale. Diversi i gruppi ottici. Per rendervi conto del sound e di come va su strada, non vi resta che guardare il video. Intanto continuano i test sempre al Nurburgring e anche su altre piste.

Le ultimissime segnalazioni invece sono un set di foto spia dove si mostrano quelli che sembrano due esemplari diversi di Porsche 911 ibrida sulla neve. I cambiamenti non si discostano da quello che abbiamo visto a Nurburgring, ma abbiamo avuto conferma che la Porsche 911 avrà i sedili posteriori.

Per altre novità non ci resta che aspettare i mesi a venire.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0
    Cupra Tavascan

    In arrivo nel 2024 la Cupra Tavascan 100% elettrica

    Si avvicina il debutto della Huracan Sterrato? Questo video lo fa pensare