lunedì, 6 Aprile 2020 - 12:33
Home / Notizie / Motorsport / All’ePrix di Hong Kong DS Performance china la testa ma non si arrende
eprix Città del Messico

All’ePrix di Hong Kong DS Performance china la testa ma non si arrende

Tempo di lettura: 2 minuti.

La quinta manche del Campionato di Formula E, con Edoardo Mortara vincitore dopo la penalità afflitta a Sam Bird per il contatto con Lotterer, si è svolta nel segno dello spettacolo, grazie alla pista umida che ha concesso spettacolo all’ ePrix di Hong Kong, con un circuito sempre scivoloso durante tutte le sessioni.

I piloti DS Techeetah, ambedue nel Gruppo 2, hanno ottenuto risultati diversi nella composizione della griglia. André Lotterer è passato in Super Pole mentre Jean-Éric Vergne ha concluso il suo giro veloce in retromarcia senza riuscire a conquistrare la pole, come aveva fatto l’anno scorso.

La bandierina rossa gli ha fatto perdere il miglior tempo, relegandolo in diciannovesima posizione in griglia. André Lotterer, molto competitivo nella Super Pole, è partito in terza posizione. Il pilota ha subito sfruttato l’Attack Mode per guadagnare un posto e iniziare una lotta senza esclusioni di colpi proprio con Sam Bird, fino al penultimo giro, quando è stato colpito al posteriore dal britannico e ha dovuto tenere duro concludendo però ultimo.

Jean-Éric Vergne, al centro del plotone di inseguitori fin dal via, è stato coinvolto in due incidenti e la sua gara è finita in un’anonima 13° posizione che lo proietta lontano dalla vetta di campionato, occupata da Sam Bird con un punto di vantaggio su Jerome D’Ambrosio.  Per il francese campione di categoria questo è il terzo 0 di fila e la classifica piloti inizia a piangere…

Jean-Éric Vergne: “La sfortuna ci ha perseguitato anche oggi… Sono veramente dispiaciuto per André. Questa gara avrebbe dovuto essere sua, e il team perde una vittoria importante. Oggi è andato male tutto quello che poteva andar male. Non c’è molto da aggiungere. Dobbiamo buttarci tutto alle spalle e guardare avanti. Il team è compatto e deciso a risollevarsi a Sanya, la prova di casa nostra. Speriamo di fare una bella gara.

André Lotterer: “Poteva essere una bellissima giornata. L’urto di Sam Bird dell’ultimo giro mi ha distrutto uno pneumatico e la sospensione. Non è stata proprio una mossa all’insegna del fair play, e ci lascia senza nemmeno un punto. Anche se Sam viene penalizzato, non cambia niente e non posso riprendermi il primo posto. Ci ricorderemo che abbiamo siglato il miglior tempo in gara e che la DS E-Tense FE19 è competitiva. Adesso dobbiamo pensare a Sanya

Prossimo appuntamento a Sanya, Cina, sabato 23 marzo, in attesa dell’ePrix di Roma che si svolgerà sabato 13 aprile.

Classifica Team dopo ePrix di Hong Kong

1 Envision Virgin Racing 97

2 Audi Sport Abt Schaeffler 86

3 Mahindra Racing 83

4 Venturi Formula E Team 66

5 BMW i Andretti Motorsport 65

6 DS TECHEETAH Formula E Team 57

7 Panasonic Jaguar Team 35

8 Nissan E.DAMS 21

9 HWA Racelab 7

10 NIO Formula E Team 6

Classifica Piloti dopo ePrix di Hong Kong

1 Sam Bird 54

2 Jérôme D’Ambrosio 53

3 Lucas di Grassi 52

4 Edoardo Mortara 52

5 Antonio Felix da Costa 47

6 Robin Frijns 43

7 Daniel Abt 34

8 Mitch Evans 34

9 Pascal Wehrlein 30

10 Andrè Lotterer 29

Autore: Redazione Autoappassionati.it

Potrebbe interessarti

Charles Leclerc si impone all’esordio nel mondo degli ESports

Si è svolto nella serata di ieri il Virtual Vietnam GP (corso in realtà sul …