venerdì, 22 giugno 2018 - 18:33
Home / Notizie / Novità / Ferrari SP 275 rw competizione: una supercar su misura

Ferrari SP 275 rw competizione: una supercar su misura

Tempo di lettura: 1 minuto.

Ferrari ha svelato le forme della sua ultima one-off, la SP 275 rw competizione, nata sul telaio della F12berlinetta ma potenziata sia a livello di motore sia del cambio.

Il V12 è infatti più potente e rende onore alla 275 GTB, una delle leggendarie berlinette a motore anteriore V12 degli anni Sessanta. Gli uomini del Centro Stile Ferrari in collaborazione con Pininfarina hanno lavorato per rendere questo modello più aggressivo della sua storica progenitrice e dell’auto con cui divide il telaio, andando a lavorare sulle linee come dimostra ad esempio la transizione dal pannello di tre-quarti al parafango posteriore con un muscolo possente, per trasmettere un senso di forza e, allo stesso tempo, di eleganza.

I caratteristici sfoghi d’aria sul passaruota anteriore della 275 GTB sono un tratto di stile inconfondibile, proprio come le tre branchie sul pannello posteriore al posto dei voletti della F12berlinetta. Le feritoie nel paraurti posteriore, assieme al nolder pronunciato e al tappo del bocchettone in alluminio lavorato, richiamano invece la 275 GTB sviluppata appositamente per le competizioni (numero di telaio 06885) che ha trionfato nella categoria GT alla 24 ore di Le Mans nel 1965, aggiudicandosi uno straordinario terzo posto in classifica generale dietro alla vittoriosa 250 LM. Il giallo della carrozzeria è anch’esso un cenno alla 275 GTB: richiama infatti il colore del team Ecurie Francorchamps.

All’anteriore si apprezzano la griglia Ferrari e il volume deciso della bombatura del cofano, dalle linee perfettamente raccordate, mentre i gruppi ottici dal profilo affusolato e i cerchi in lega da 20” forgiati sono stati disegnati appositamente per l’ultima nata della Casa di Maranello.

Autore: Tommaso Corona

Potrebbe interessarti

Prezzi di Peugeot Rifter: si parte da 21.550 euro

Tempo di lettura: 1 minuto. Visto e toccato con mano al Salone di Ginevra 2018, dove è stato presentato in anteprima …

something