in

Fiat 124 Spider S-Design al Salone di Ginevra 2018

Fiat 124 Spider S-Design (
Tempo di lettura: 2 minutiEsordisce in anteprima a Ginevra la nuova Fiat 124 Spider, la serie speciale che sottolinea il dinamismo e la sportività dell’esaltante roadster a due posti di casa Fiat.

Basata sul ricco allestimento “Lusso” (da noi provato), si arricchisce di ulteriore dettagli di stile che conquisteranno gli amanti delle performance e delle emozioni della guida a cielo aperto. È infatti di serie un esclusivo pacchetto di accessori sviluppati da Mopar 
l’Official Service Partner di Fiat per i Servizi, i Ricambi e gli Accessori Originali, l’Assistenza e il Customer Care.

La nuova collezione comprende roll-bar, montante anteriore e calotte degli specchietti retrovisori nella colorazione brunita. Completano la caratterizzazione estetica i cerchi in lega leggera da 17″ dal design specifico, il badge tricolore sul posteriore e la sportiva banda adesiva rossa che sottolinea la fiancata classica, il baricentro basso e l’abitacolo arretrato. Una silhouette slanciata, con proporzioni da sportiva di razza.

Non solo stile, ma anche contenuti: la 124 Spider S-Design offre sempre di serie 4 airbag, climatizzatore automatico, radio mp3 con porta USB e quattro altoparlanti, sedili e volante in pelle, plancia inferiore e palpebra del cruscotto con cuciture a vista, cruise control, sistema Keyless go. Non manca il cofano attivo, il doppio scarico cromato e i fari fendinebbia.

Le emozioni si amplificano mettendola in moto: la Fiat 124 Spider S-Design è dotata del motore turbo a quattro cilindri da 1,4 litri con tecnologia MultiAir, che eroga 140 CV di potenza e 240 Nm di coppia, ed è disponibile con cambio manuale a 6 marce e cambio automatico. Le prestazioni, con il cambio manuale, sono di tutto rilievo: 215 km/h di velocità massima, e 7,5 secondi per accelerare da 0 a 100 km/h (214 km/h e 7,6 secondi i dati relativi alla versione con il cambio automatico).

Le sospensioni della 124 Spider utilizzano uno schema a quadrilatero all’anteriore e multilink al posteriore, calibrato specificamente per aumentare la stabilità in frenata e in sterzata. Lo sterzo è preciso e reattivo, anche grazie al sistema di servosterzo elettrico. La configurazione di sterzo e sospensioni, il telaio leggero, la distribuzione del peso bilanciata e il motore turbo sono elementi chiave della straordinaria esperienza di guida che questa vettura sa offrire. Un piacere raffinato, quindi, cui contribuiscono le soluzioni adottate per attenuare rumorosità, vibrazioni e rigidità, tra cui spiccano il parabrezza anteriore insonorizzato.

Guidatore della domenica

Mauro Giacometti

Classe 88. Automotive Engineering. Mi piace la musica, ma… non quella bella, principalmente quella di cattivo gusto e che va di moda per poche settimane. Amo sciare, ma non di fondo: non voglio fare fatica.
La mia auto ideale? Leggera, una via di mezzo tra una Clio Rs e una Lotus Elise. Ma turbo! Darei una gamba per possedere una “vecchia gloria” Integrale.

Dì la tua

Jeep Wrangler 2018

Jeep Wrangler al Salone di Ginevra 2018

Alfa Romeo Giulia NRING

Alfa Romeo Stelvio e Giulia NRING: a Ginevra le edizioni speciali dedicate all’Inferno Verde