in

Fiat Freemont Cross: prova su strada in anteprima

Tempo di lettura: 3 minuti

Tutte le auto che vuoi. Questo il claim che uomini di Fiat decisero per il lancio della Fiat Freemont nel 2011. Uno slogan che richiama alla versatilità del SUV italiano, capace di coniugare i sette posti di una monovolume, le doti di un fuoristrada e l’utilizzo tipico di una station wagon.

Oggi Freemont aggiunge alla sua gamma un tassello in più, la versione Cross, dal look grintoso e dalla dotazione di categoria superiore. Cross non è solo Panda, ma anche una nuova linea di allestimento che accomuna queste importanti caratteristiche. Abbiamo avuto modo di metterla alla prova, ecco le nostre prime impressioni.

Esterni

Freemont Cross 02

La versione Cross per la Freemont Cross propone un aspetto rinnovato che lo rende ben distinto nella gamma. Gran parte del merito è del nuovo paraurti frontale con inserti color Platinum Chrome, dotato della griglia anteriore e delle cornici dei fari fendinebbia in nero lucido, con le minigonne laterali e le barre longitudinali sul tetto dello stesso colore. A completare il look aggressivo le cornici nere dei gruppi ottici, anteriori e posteriori, e il paraurti posteriore con inserto di protezione sottoscocca di nuovo in Platinum Chrome. Di serie i cerchi in lega a cinque razze bruniti “Hyper Black” da 19 pollici.

Interni

All’interno dell’abitacolo, Fiat Freemont Cross presenta dettagli di stile come i nuovi sedili in pelle nera con inserti sportivi a rete e cuciture a vista color grigio chiaro ardesia, presenti anche sul bracciolo centrale e sui pannelli porta. Cruscotto, strumentazione, consolle centrale e pannello porta propongono nuove finiture color Liquid, mentre, a completamento l’allestimento interno, il volante e il pomello cambio sono offerti con il rivestimento in pelle.

Freemont Cross 03

Grande funzionalità all’interno dell’abitacolo con più di 20 i vani portaoggetti, per una capacità complessiva di  circa 140 litri, paragonabile alle dimensioni del bagagliaio di una city car.

Motori

La Cross è disponibile con la motorizzazione 2.0 Multijet II, che si sdoppia in due configurazioni: da 140 CV in abbinamento al cambio manuale a sei marce e trazione anteriore, e da 170 CV, sia nella versione 4×2 con cambio manuale sia in quella integrale attiva AWD accoppiato esclusivamente a un cambio automatico a sei rapporti.

Alla guida del 2.0 Multijet da 170 cavalli

Abbiamo messo alla prova la motorizzazione più potente, nella sua versione 4×4 abbinata al cambio automatico a sei rapporti. La trasmissione non è delle più veloci, ma dimostra una buona intuitività e fluidità nei cambi di marcia, permettendo un comfort di guida di alto livello senza strattoni o intoppi. In autostrada si macinano chilometri con grande facilità, ma anche in città e in off road si ottengono ottimi risultati, a dimostrazione di quanto gli ingegneri Fiat abbiano lavorato sulla versatilità.

Il sistema di trazione integrale attiva All-Wheel-Drive (AWD) è di tipo “on demand”, con la centralina elettronica che, tramite sensori, rileva l’aderenza delle quattro ruote e decide quando trasmettere trazione alle ruote posteriori. La trazione posteriore si attiva anche sul fondo asciutto – a una velocità compresa tra i 40 e i 100 km/h – migliorando la maneggevolezza durante la guida e consentendo di affrontare le curve più agevolmente e con un comportamento più neutro.

Freemont Cross 04

Nonostante la mole e la trazione d’impostazione fuoristradistica, i consumi sono contenuti, grazie principalmente al sistema elettronico che modula il trasferimento di coppia attraverso l’utilizzo del giunto a controllo elettronico ECC (Electronically Controlled Coupling), che opera solo su richiesta, in maniera più flessibile e più precisa di un giunto viscoso tradizionale.

Completano la dotazione di serie l’antibloccaggio delle ruote (ABS), l’antiribaltamento elettronico (ERM), il controllo stabilità (ESC) e il sistema di controllo trazione (ASR). Se siete alla ricerca, quindi, di un’auto che vi garantisca un’ottima dotazione nella sicurezza attiva e passiva, sicuramente Freemont soddisferà le vostre esigenze. A testimoniare il fatto ci pensano le 5 stelle Euro NCAP e gli oltre 50 dispositivi di sicurezza presenti sulla vettura.

Prezzi e allestimenti

L’allestimento Cross offre una dotazione di serie degna di nota, a partire dal navigatore satellitare a mappe con schermo Touch Screen da 8.4″, lettore DVD e slot SD, connessione Bluetooth, telecamera posteriore di parcheggio e impianto audio Premium Alpine con 6 speaker, amplificatore da 368 watt e subwoofer. Per continuare, questo nuovo allestimento offre il sedile guida regolabile elettricamente a 10 vie, quello anteriore lato passeggero completamente ripiegabile – dotato di un ampio vano portaoggetti posizionato sotto il cuscino – e le due file di sedili abbattibili che consentono di creare un volume di carico di circa 1,5 m³. In tutto sono 32 le configurazioni di sedili che rendono la Freemont il crossover più versatile e permettono ai clienti di organizzare lo spazio interno in modo sorprendentemente flessibile.

Freemont Cross 05

Tra le dotazioni di serie figurano anche gli specchietti esterni elettrici, riscaldabili e ripiegabili, sei airbag, i porta-bicchieri illuminati, il Keyless Entry e Keyless Go con pulsante di avvio, e i comandi audio e di regolazione della velocità di marcia al volante.

La Fiat Freemont Cross sarà in vendita sul mercato italiano dal mese di settembre a un prezzo che si aggira intorno ai 32.000 euro.

Pilota professionista

Guido Casetta

Laureato in Scienze Politiche, sono cresciuto a pane e automobili. Scrivo per professione, guido per passione!

Dì la tua

Fiat Panda Cross: prova su strada in anteprima

Alfa Romeo partecipa alla Coppa d’Oro delle Dolomiti