venerdì, 15 dicembre 2017 - 7:37
Home / Notizie / Curiosità / Fiat Winter Fun
Foto by Alessandro Altavilla

Fiat Winter Fun

Tempo di lettura: 4 minuti

Con l’arrivo della prima neve ed il Natale alle porte, Fiat ancora una volta lancia il programma “Fiat Winter Fun“. Con esso grazie anche alle personalizzazioni offerte da Mopar ed alla rafforzata partnership con il marchio Nitro, chi ama l’avventura, la vita all’aria aperta e gli sport invernali potrà trovare le soluzioni adatte alle proprie esigenze. Tutto è studiato per offrire divertimento in totale sicurezza, cosa possibile solo con la giusta attrezzatura ed una buona preparazione.

 

Obiettivo 1: raggiungimento della meta
Com’è facile immaginare, per poter iniziare a sciare dobbiamo prima raggiungere una località sciistica. Per non farsi rovinare le vacanze da qualche fiocco bianco di troppo sulle strade, la gamma Fiat offre cinque soluzioni diverse per venire incontro ad ogni esigenza. Noi ci siamo diretti in Trentino a Madonna di Campiglio, giusto per cercare un po’ di neve e mettere alla prova la neonata Panda 4×4 di cui vi abbiamo recentemente parlato.
Erede di una best seller che fece la sua prima apparizione 29 anni fa, la nuova Panda 4×4 adotta un sistema di trasmissione “Torque on demand” che entra in funzione automaticamente quando occorre, proponendo di serie anche il sistema ESC (Electronic Stability Control) completo di funzione ELD (Electronic Locking Differential), un ulteriore ausilio alla guida ed allo spunto in partenza su percorsi a scarsa aderenza. Lo schema sospensioni è a ruote indipendenti di tipo Mc Pherson per l’anteriore, a ruote interconnesse tramite ponte torcente al posteriore. A conferma della sua vocazione per l’avventura la Panda 4×4 adotta di serie pneumatici Winter specifici 175/65 R15 84T M+S, progettati per l’uso non solo su ghiaccio e neve ma anche su strada e sterrato, migliorando la trazione del 20% rispetto al modello precedente. per chi volesse fare il lavoro sporco la Panda 4×4 offre un’altezza da terra di 16 centimetri per la versione Multijet II e 15 centimetri per la versione Twinair Turbo, con angoli caratteristici fuoristrada di 21° (attacco), 36° (uscita) e 20° (dosso). Le motorizzazioni disponibili sono due ed entrambe dotate di Start&Stop: il nuovo 0.9 TwinAir Turbo da 85 CV e il diesel 1.3 Multijet II da 75 CV. La nostra ricerca della neve nella nota località sciistica sopra citata non ha in verità portato al risultato sperato, siamo però ugualmente riusciti a testare la trazione integrale grazie all’abbondante ghiaccio offerto dalle stradine in mezzo ai boschi. Il manto nevoso offerto da qualche piazzale non è infatti riuscito ad impensierire la piccola fuoristrada torinese, ci ha solo permesso di tornare diciottenni provocando qualche traverso con l’ausilio del caro vecchio freno a mano. Complici il peso e le dimensioni contenute della vettura, la Panda 4×4 affronta ogni fondo senza particolari problemi ed offrendo un confort inaspettato per la categoria di veicolo.
La Panda Trekking nasce invece per coloro che volessero rinunciare alla trazione integrale ma non al look off road, offrendo una trazione anteriore con tecnologia “Traction+” che incrementa la motricità del veicolo su terreni a scarsa aderenza grazie anche ai pneumatici Winter specifici 175/65 R15 84T M+S offerti di serie. Nella famiglia Trekking rientra anche il Fiat Cubo nell’omonima versione, anch’esso con sistema “Traction+” e che enfatizza la caratterizzazione “outdoor” degli esterni proponendo di serie proiettori bruniti, modanature laterali bicolore nero/alluminio e scudo di protezione specifico su paraurti anteriore e posteriore, assetto rialzato unito ad uno scudo sotto-motore, barre longitudinali sul tetto, cristalli posteriori di tipo privacy e ruote in lega con pneumatici specifici 185/65 R15 M+S. Da luglio 2009 Fiat Qubo è partner ufficiale del “NITRO Road Warriors team”, il gruppo di snowboarder professionisti sponsorizzati dal produttore americano di snowboard “Nitro” e impegnati in costanti spostamenti in Europa alla ricerca delle migliori location per provare le tavole.
Per coloro che fossero alla ricerca di un SUV compatto c’è invece la Fiat Sedici che per le sue dimensioni compatte (411 centimetri di lunghezza, 176 di larghezza, 162 di altezza e con un passo di 250 cm) e le soluzioni meccaniche adottate, promette di essere un prodotto capace di adattarsi ad ogni condizione grazie ad un angolo d’attacco di 20°, un’altezza da terra di 190 mm e la trazione integrale “on demand”. Quest’ultima lascia al guidatore la libertà di passare dal 4×2 al 4×4 con una gestione elettronica della trazione, regolando automaticamente la distribuzione della coppia sui due assi.
Ultimo in questa scalata alla ricerca di spazio interno è certamente il Fiat Freemont AWD (All-Wheel Drive), che offre la versatilità e la presenza su strada propria di un SUV, l’handling di una station wagon e l’abitabilità di un monovolume a 7 posti. Fiat Freemont AWD è abbinata alle motorizzazioni 2.0 Multijet II da 170 CV e 3.6 benzina V6 da 280 CV, entrambe con cambio automatico a sei rapporti e trazione integrale di tipo “on demand” che rileva l’aderenza delle quattro ruote e decide quando trasmettere trazione al posteriore. Le possibilità d’intervento sono previste in caso di fondi a bassa aderenza per garantire maggiore trazione e nessuna limitazione di percorso, oppure in caso di fondi asfaltati per garantire trazione aggiuntiva e maggiore sicurezza nella percorrenza di curva. In particolare, il sistema elettronico modula il trasferimento di coppia attraverso l’utilizzo del giunto a controllo elettronico ECC (Electronically Controlled Coupling).

fiat-freemont-awd

Obiettivo 2: la preparazione
Parte questa settimana la seconda edizione del “Fiat Freemont Top Ski Schools project“, l’iniziativa che coinvolge 14 delle più prestigiose scuole di sci italiane e oltre 640 dei loro maestri che diventeranno dei veri e propri ambasciatori della casa automobilistica. A ciascuna scuola verrà consegnata una Fiat Freemont per affrontare le sfide lavorative quotidiane, mentre i maestri di sci riceveranno un kit di abbigliamento tecnico completo dedicato al modello. L’iniziativa mette in risalto i valori di sicurezza e affidabilità, tratti distintivi condivisi dalla figura del maestro e dal nuovo modello Fiat. Inoltre, fino al 31 marzo 2013, coloro che acquisteranno un Freemont su segnalazione di uno dei maestri di sci riceveranno in omaggio un Kit composto da barre trasversali e portasci per quattro persone dalla linea Accessori Mopar.

fiat-panda4x4

Obiettivo 3: la fantasia ed il divertimento
Nato nel 2004 come squadra che raggruppava i migliori atleti italiani di snowboard e sci freestyle per accompagnarli fino ai Giochi Olimpici Invernali di Torino 2006, il ‘Fiat Freestyle Team‘ si è evoluto e affermato negli anni includendo nuove discipline e supportando i loro maggiori esponenti. Inoltre, ha promosso eventi di spicco e ideato progetti a sostegno della scena degli action sport, fino ad essere riconosciuto come un’importante realtà tanto dagli “insider” quanto dai semplici appassionati. ‘Fiat Freestyle Team‘ è protagonista degli eventi di maggior richiamo e delle location più rinomate anche nella stagione invernale 2012/2013, grazie ad un ricco programma di attività e progetti che si avvarranno della collaborazione e partecipazione dei suoi atleti e dei suoi partner. Fiat ha poi dato un’ulteriore slancio alla fantasia costruendo la Panda Monster Truck, esemplare unico che sarà a breve protagonista di una pubblicità e di cui vi abbiamo recentemente parlato.

Gli ingredienti per un sano divertimento ci sono tutti, resta solo a voi scegliere se dar sfogo alla vostra fantasia.

Autore: Matteo Zunino

Potrebbe interessarti

Seat

Seat, azienda pioneristica per l’Industria 4.0

Tempo di lettura: 1 minutoGrandi cambiamenti nel quartier generale di Seat a Martorell, poco distante da Barcellona. La nuova …