mercoledì, 19 settembre 2018 - 19:07
Home / Prove / Prove su strada / Fiat Tipo 5 porte | Prova su strada

Fiat Tipo 5 porte | Prova su strada

Tempo di lettura: 4 minuti.

La maggior parte di voi l’avrà già vista su strada o avrà avuto modo di provarla. La Fiat Tipo ha saputo catturare con facilità l’interesse degli italiani, specie nel più recente allestimento S-Design da noi provato. 

Le oltre 20.000 unità vendute dall’inizio del 2018 confermano quanto appena detto e posizionano la Tipo al secondo posto in Italia nel segmento delle compatte, subito sotto la sorella 500X. 

Se la Tipo berlina fece scalpore grazie al suo imbattibile prezzo d’attacco e la wagon – da noi provata – seppe farsi riconoscere grazie alla sua ottima capacità di carico, scopriamo cos’ha in serbo per noi la hatchback nell’allestimento S-Design, il più sportivo della gamma.

Design: la Tipo sa come farsi riconoscere

Come sulla sorella maggiore 500 X, anche sulla Fiat Tipo debutta l’allestimento S-Design che impreziosisce il look esterno della vettura aumentandone il carattere sportivo. Il frontale è caratterizzato da un’ampia calandra a sviluppo orizzontale di colore Nero Lucido che raccorda i  proiettori anteriori dotati, per la prima volta sulla famiglia Tipo, di tecnologia Bi-Xeno. Altri dettagli come le prese d’aria e le calotte degli specchi retrovisori riprendono la colorazione Nero Lucido. A rendere grintosa la silhouette troviamo i cerchi in lega da 18 pollici a taglio diamantato e i vetri posteriori oscurati. Il posteriore ospita i proiettori ottici a sviluppo orizzontale che allargano visivamente l’impronta a terra della vettura. 

Tipo s-design
All’interno della Tipo S-Design si respira aria di nuovo: al centro della plancia troviamo il sistema infotainment Uconnect HD LIVE

Infine, la livrea Grigio Metropoli (disponibile di serie) aumenta il carattere dinamico evidenziando il contrasto con il  Nero Lucido dei particolari prima citati. Sono disponibili altre colorazioni tra cui Nero Cinema, Rosso Amore, Bianco Gelato e Grigio Colosseo. 

All’interno della Fiat Tipo alcuni dettagli riprendono la tinta Nero Lucido. I sedili in pelle e tessuto trasmettono personalità all’abitacolo, sono ben contenitivi e comodi anche nei viaggi più lunghi. Non risulta facile trovare la corretta posizione di guida a causa della regolazione “a scatti” dello schienale. Notevole l’attenzione rivolta alla cura del particolare: il rivestimento della portiera è di ecopelle e sono presenti materiali “soft touch” all’interno dei vani porta oggetti e del cassetto centrale. Peccato che rimangano alcune plastiche rigide nella parte bassa dell’abitacolo. 

Posizionato nella zona superiore della plancia troviamo lo schermo touchscreen da 7 pollici capacitivo con sistema infotainment Uconnect HD LIVE, disponibile di serie. Il sistema risponde bene ai comandi, è veloce nel passaggio tra i differenti menù e dispone di servizi live. Ottima la sintonia con lo smartphone grazie alla compatibilità con i protocolli Apple CarPlay e Android Auto e all’applicazione Uconnect, che connette al sistema alcune delle applicazioni presenti sul telefono come i social network o le radio digitali. Sotto ai comandi della climatizzazione -che rimane monozona- trovano spazio una presa 12V e le prese USB e AUX. 

Il comfort a bordo non manca, i passeggeri posteriori viaggiano comodi (meglio se in due) e trovano sufficiente spazio per le gambe e per i piedi. Il vano bagagli è di forma regolare, offre una capienza di 520 litri (solo 30 in meno della variante station wagon) e vanta la presenza di ganci porta oggetti e di una presa 12 volt. 

Tipo s-design
Il proiettore ottico posteriore segue una linea orizzontale che allarga visivamente l’impronta a terra della vettura

Alla guida della Fiat Tipo S-Design T-Jet 120 cv: equilibrio tra comfort e sportività 

Come abbiamo visto in precedenza, l’allestimento S-Design della vettura da noi provata aggiunge carattere sportivo al design degli esterni. Le doti dinamiche, invece, non variano rispetto alle altre versioni della Tipo. Sotto al cofano si nasconde un propulsore benzina 1.4 T-Jet da 120 cv e 215 Nm di coppia massima, in grado di accelerare da 0 a 100 km/h in 10,1 secondi e di raggiungere una velocità massima di 200 km/h. La scelta di una cavalleria bassa non aiuta quando si vuole aumentare l’andamento ma il peso della vettura contenuto in poco meno di 1200 kg rende questo motore ben dimensionato. L’assetto della Tipo S-Design si dimostra solido e permette la giusta compostezza tra le curve, senza trascurare il comfort cittadino. Lo sterzo risulta poco comunicativo quando ci si vuole divertire. Non manca il tasto City per le manovre cittadine anche se, per questo allestimento, avrei preferito una modalità “sport” per rendere più coinvolgente la guida. Buona la visibilità durante la marcia mentre per le manovre di parcheggio sono offerti di serie i sensori di parcheggio e una “poco nitida” telecamera posteriore. 

Tipo S-design
Sportiva nel design, confortevole nella guida

Parlando di consumi ho registrato una media di 14 km/l che salgono di poco grazie ad una guida parsimoniosa e all’ausilio dello Start & Stop in città. Per chi volesse minore spesa di carburante è disponibile una variante a doppia alimentazione benzina/GPL che mantiene la stessa motorizzazione. Sempre da 120 cv, il motore turbodiesel 1.6 Multijet promette consumi minori, specie per chi percorre molti chilometri fuori città; solo con questo propulsore si può optare per il cambio automatico a doppia frizione DCT che sostituisce il 6 rapporti manuale.  

La Tipo S-Design, dunque, si dimostra una vettura agile per affrontare il traffico cittadino e capace di stuzzicare la curiosità di un appassionato di auto grazie ad un design sportivo.

Tipo S-Design
Tra le curve il peso contenuto rende la Tipo S-Design agile. Attenzione a non esagerare perché il rollio non manca

Prezzi e concorrenti

Negli ultimi anni la Fiat Tipo si è dimostra una tra le più equilibrate vetture nel rapporto qualità/prezzo.  Con l’allestimento S-Design (il top di gamma) sono disponibili di serie equipaggiamenti come il sensore crepuscolare, la telecamera posteriore e i sensori di parcheggio. Il carattere e la sportività che equipaggiano questa versione, però, fanno lievitare il prezzo di circa 5.000 € rispetto alla entry level: si passa dai 16.050 € dell’allestimento POP ai 21.050 € della Tipo da noi provata. 

Le sue concorrenti dirette sono la nuova Ford Focus ST-Line, la Volkswagen Golf Sport-Line e la Hyundai i30.

Autore: Andrea Genre

something