in

Ford Explorer Plug-In Hybrid: prova su strada, interni, motore e prezzi

Tempo di lettura: 6 minuti

Il Ford Explorer è in arrivo in Europa. Sì, proprio così, quel maxi SUV che vedete in tanti inseguimenti e telefilm con la livrea della polizia americana è ora tra noi. Con lo zampino del plug-in Hybrid, è uno dei 18 nuovi modelli elettrificati lanciati da Ford.

Il nuovo SUV a 7 posti combina un motore EcoBoost 3.0 V6 con uno elettrico in grado, garantendo 48km di autonomia in modalità elettrica.
Vediamo come va su strada, quanto consuma e quanto spazio ha davvero a bordo il maxi-SUV “born in the USA”.

Esterni e interni Ford Explorer: dimensioni oversize dentro e fuori

L’Explorer, in Italia disponibile in un’unica versione ST-Line, presenta degli elementi stilistici che ne definiscono il design deciso e moderno. I cerchi in lega da 20” nero opaco, finitura satinata della griglia frontale, le barre sul tetto e le cornici delle porte satinate, mentre all’interno, sul cruscotto, sono presenti inserti in legno.

L’Explorer insomma sfrutta al massimo le sue imponenti dimensioni (5,049 metri di lunghezza per 2,004 di larghezza e 1,778 di altezza) offrendo il lusso dello spazio a tutti gli occupanti (fino a 7). Con quasi 1 metro di spazio per la testa per tutte e tre le file e più di 1.5 metri per le spalle degli occupanti della prima e della seconda fila, ogni passeggero può godere di aria a suffizienza. Inoltre, tutti gli occupanti possono beneficiare della features dedicate al comfort: cinque punti di alimentazione da 12 volt, due porte USB per la prima e seconda fila, 12 portabicchieri e il climatizzatore automatico trizona.

Il sistema Easy Fold Seats con Power Raise per l’abbattimento dei sedili della terza fila e il nuovo sistema Easy Fold Seats per quelli della seconda, consentono di ricavare una superficie di carico perfettamente piana di 2.274 litri con due passeggeri a bordo, 1137 litri in 5 passeggeri e 330 litri con 7 persone. Basta premere un pulsante per creare un vano da 2.274 mm di lunghezza e 1.222 mm di larghezza nel suo punto più stretto, uno sgabuzzino di casa insomma. Mentre gli interni offrono 123 litri di spazio di carico, sparso all’interno della cabina, dove gli occupanti di tutte e 3 le file possono agevolmente riporre oggetti personali. Dotato di interni eccezionalmente spaziosi, ma poco eleganti e poco rifiniti a direi il vero. Si avvicina di più alle vetture americane, con plastiche rigide e dettagli grossolani e poco rifiniti come accade invece alle rivali europee.

Fra le novità introdotte per accrescere il comfort di bordo, sono presenti sedili anteriori climatizzati e riscaldati con regolazione a 10 vie e funzione massaggiante ma poco sagomati, sedili della seconda fila riscaldati, pad di ricarica wireless, volante riscaldato, vetri oscurati sia per la seconda e sia per la terza fila e, infine, un sistema audio premium B&O da 980 watt, dotato di quattordici diffusori e subwoofer.
A bordo dell’Explorer Plug-In Hybrid è presente il modem integrato FordPass Connect che, tramite la app FordPass, che fornisce una serie di funzioni, tra cui: Vehicle Locator, Vehicle Status e Door Lock/ Unlock.

L’app FordPass offre anche nuove funzioni per rendere l’esperienza di guida dell’Explorer con l’ibrido plug-in è ancora più gratificante. Tramite l’app è possibile monitorare i livelli di carica della batteria, ricercare la stazione di ricarica più vicina, tenere sotto controllo i percorsi e le ricariche effettuate e altre funzionalità progettate per aiutare i conducenti a ottenere il massimo della loro ricarica pre-impostando i tempi di ricarica affinché il loro SUV sfrutti al meglio le tariffe elettriche disponibili, stabilisca i livelli di carica desiderati e informi il conducente sullo stato della ricarica.

Piacevole il quadro strumenti digitale da 12.3 pollici e il display centrale da 10.1’’, che a nostro avviso è grande, ma sembra sparire nella maxi plancia dell’Explorer, visualizza le mappe del navigatore sia a tutto schermo sia suddiviso con le informazioni audio. Lo schermo capacitivo si interfaccia ai comandi del sistema SYNC 3 che consente di controllare le funzioni audio, di navigazione e climatizzazione, oltre che i dispositivi collegati, grazie a semplici comandi vocali.

Alla guida del Ford Explorer Plug-In Hybrid: nata per le highway americane

L’ Explorer Plug-In Hybrid combina il potente motore a benzina EcoBoost V6 3.0 con un motore elettrico, un generatore e una batteria agli ioni di litio da 13,6 kWh, che può essere ricaricata tramite una fonte di alimentazione esterna e, mentre il SUV è in movimento, attraverso la frenata rigenerativa.

Ciò gli consente di sprigionare 457 CV e 825 Nm di coppia: è il veicolo ibrido più potente della gamma Ford. Il motore a benzina Ford EcoBoost V6 3 litri genera 350 CV (257 kW) ed sul cambio troviamo installato l’e-motor da ulterori 100 CV (73 kW). Esso garantiscono prestazioni ben oltre le aspettative, come una velocità massima di 230 km/h e uno scatto 0-100 km/h di soli 6.0 secondi. Ed effettivamente i numeri sono supportati dalle sensazioni: schiena robusta e corposo allungo.

Il motore elettrico consente inoltre all’Explorer di muoversi “a emissioni zero” e il conducente può scegliere come sfruttare al meglio l’autonomia delle batterie, scegliendo tra le modalità EV Auto, EV Now, EV Later e EV Charge. Quando le batterie scendono al livello minimo di carica, l’Explorer si pone automaticamente in modalità EV Auto, combinando la potenza del motore a benzina con quella del motore elettrico, usando l’energia recuperata e ottimizzando così i consumi.

Per caricare completamente la batteria da una fonte di alimentazione esterna a 230 volt occorrono meno di 5 ore e 50 minuti, mentre, tramite il Ford Connected Wallbox o presso una stazione di ricarica pubblica, sono necessarie meno di 4 ore e 20 minuti.
La doppia motorizzazione dell’Explorer Plug-In Hybrid consente di combinare tra loro la potenza e la coppia di entrambi i motori, affinché vengano rilasciate contemporaneamente, sia on sia off-road, riuscendo, inoltre, a trainare agevolmente box per cavalli, barche o rimorchi di grandi dimensioni fino a 2.500 kg.

Come la trasmissione automatica a 10 rapporti, che ottimizza ulteriormente l’efficienza del carburante, così l’Intelligent All-Wheel Drive utilizza algoritmi di apprendimento adattivi per modulare continuamente le reazioni del SUV garantendo prestazioni entusiasmanti e raffinate e consumi relativamente contenuti.

L’Explore percorre 48 km NEDC (42 km WLTP) in modalità elettrica. Alla prova dei fatti sono alcuni meno, ma vicini a 35-40 km in base al tipo di andatura.
I consumi, se ci carica spesso non sono male per la categoria e per la massa (2.466 kg dichiarati), con circa 14 km/h di media. Se non carichiamo invece si peggiora notevolmente. Grazie alle 10 marce in autostrada si veleggia a soli 1.850 giri a 130 km/h in un buon confort. Con 68 litri di benzina contenuti nel serbatoio comunque si riesce a percorrere oltre 850 km.

Inoltre, l’esperienza di guida, sempre sicura e confortevole, ma ben lontana dalla sportività delle SUV medio-grandi europee a cui siamo abituati. Il volante è parecchio duro e poco reattivo, non trasmette grandi feedback di quello che le ruote stanno facendo. Ben lontano insomma dall’Edge da noi provato. La sicurezza di marcia invece è sempre garantita da sofisticate tecnologie di assistenza alla guida abbinate a feature premium che consentono all’Explorer Plug-In Hybrid di offrire momenti esclusivi per tutti gli occupanti, qualunque sia lo scenario di guida.

ADAS e sicurezza per tutti gli occupanti

La tecnologia Terrain Management System dell’Explorer Plug-In Hybrid consente ai clienti di adattare la loro esperienza di guida ai vari tipi di strada e alle condizioni atmosferiche, attraverso le modalità di guida selezionabili (Normal, Sport, Trail, Slippery, Tow/Haul, Eco e Deep Snow and Sand). Ognuna di esse ha una rappresentazione grafica dedicata sul display da 12.3’’ situato sul cruscotto. L’Hill Descent Control, il sistema di ausilio alla discesa, supporta la guida in condizioni di off-road.

Le sofisticate tecnologie di assistenza alla guida, incluse quelle specificamente studiate per agevolare la guida di un veicolo imponente in un ambiente urbano o extraurbano, contribuiscono a garantire una piacevole e intuitiva esperienza a bordo dell’Explorer Plug-In Hybrid.

È, infatti, disponibile l’Active Park Assist Upgrade che agevola ulteriormente il parcheggio, consentendo manovre completamente automatizzate, sia in parallelo sia in perpendicolare, con la semplice pressione di un pulsante. Questa tecnologia può anche agevolare nell’uscita dai parcheggi in parallelo, utilizzando la funzione di Park-out Assist.

Il Blind Spot Information System con Cross Traffic Alert segnala al conducente quando altri veicoli si avvicinano ai lati nell’angolo cieco e consente, nel caso in cui il guidatore non risponda alle segnalazioni, di frenare per evitare o ridurre le conseguenze di una eventuale collisione. In aggiunta il Reverse Brake Assist, grazie all’utilizzo di radar, telecamere e sensori a ultrasuoni, può intervenire automaticamente per evitare l’impatto con veicoli o anche con oggetti (riconosce oggetti più alti di 28cm e più larghi di 7.5cm) che si trovino sulla traiettoria di retromarcia ad una velocità compresa tra 1.5 e 12 km/h. Inoltre, a supporto delle situazioni a visibilità limitata, è presente la 360-Degree Camera, che garantisce una visibilità a 360 gradi degli spazi intorno alla vettura, visibili sul display centrale.
Inoltre, la tecnologia Pre-Collision Assist con Active Braking è in grado di rilevare pedoni e ciclisti presenti sulla strada o che potrebbero attraversare nella traiettoria del veicolo. In caso di potenziale collisione e di una mancata risposta da parte del conducente, il sistema attiva automaticamente i freni.

La guida nel traffico o sulle autostrade è resa più rilassante grazie all’Adaptive Cruise Control (ACC) con Stop&Go, Speed Sign Recognition e Lane-Centring. Questa tecnologia supporta l’Explorer Plug-In Hybrid nel mantenimento della distanza di sicurezza dai veicoli che precedono e riduce lo stress durante i lunghi viaggi, contribuendo a mantenere il SUV centrato nella sua corsia e regolando la velocità entro i limiti, monitorando i segnali stradali e i dati condivisi dal navigatore.

Per evitare o ridurre l’impatto di una potenziale collisione sono disponibili ulteriori tecnologie, come il Lane-Keeping, che hanno reso l’Explorer Plug-In Hybrid il primo veicolo elettrificato Ford a ricevere il punteggio massimo di 5 stelle Euro NCAP. L’Euro NCAP ha assegnato i punteggi più alti all’Explorer Plug-In Hybrid per la protezione degli occupanti per adulti e bambini. Un nuovo processo di produzione automotive chiamato 3D Roll and Sweep ha permesso a Ford di incorporare tubi in acciaio martensitico ad altissima resistenza nei montanti del parabrezza e nella linea del tetto del veicolo, creando una cellula di sicurezza per i passeggeri ancora più resistente.

Prezzo e concorrenti Ford Explorer Plug-In Hybrid

Il Ford Explorer Plug-In Hybrid con cambio automatico viene a listino 81.000 euro, ma è offerto attualmente scontato a 67.250 euro in promozione.

Di serie troviamo tutto il necessario: cerchi cromati da 20″, fari LED, luci diurne a LED, tetto panoramico a doppio pannello azionato elettricamente, Active Park Assist, specchietti retrovisori esterni elettrici riscaldati e ripiegabili automaticamente, Blind Spot Information System, parabrezza riscaldato “Quickclear”, telecamere a 360°, cluster LCD a colori da 12,3, B&O Sound System, sedili anteriori regolabili elettricamente in 10 posizioni con memoria programmabili e funzione massaggio.

Le concorrenti? Sicuramente le vetture sette posti, dalle coreane Hyundai Santa Fe e Kia Sorento, all’imminente cambio generazionale della Jeep Grand Cherokee alla giapponese Toyota Land Cruiser.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0

    La regina è tornata: ecco la Delta Evo Martini Racing by Miki Biasion

    LaFerrari Beverly Hills

    Una Ferrari LaFerrari è in vendita e il prezzo è da capogiro