in

Free2Move introduce la nuova funzione Charge My Car: cos’è e come funziona

free2move charge my car
Tempo di lettura: 2 minuti

Free2Move, l’app dedicata alla mobilità elettrica, offre la nuova funzione Charge My Car, che offre la possibilità di conoscere in anticipo, per esempio, il costo della ricarica e la disponibilità delle colonnine in zona, la cui posizione è poi configurabile sul navigatore del vostro device o direttamente sul display della vettura tramite Apple CarPlay o Android Auto. 

Chi già possiede un veicolo 100% elettrico oppure plug-in sa bene quanto sia importante pianificare i propri viaggi e l’individuazione delle stazioni di ricarica. Con oltre 220.000 stazioni di ricarica elettrica già disponibili in Europa, questo servizio offerto da Free2Move fornisce un fondamentale aiuto nel rendere la ricarica da postazioni pubbliche facile e rassicurante.

Tanto per iniziare, l’App seleziona e mostra automaticamente solo le stazioni di ricarica compatibili con lo specifico modello di auto posseduto. Le informazioni comprendono:

  • le stazioni raggiungibili in base all’autonomia residua della batteria di trazione,
  • una stima del tempo di ricarica,
  • una stima del costo di ricarica.
charge my car free2move

Il viaggio può essere preparato con il dovuto anticipo dal proprio smartphone, per essere successivamente inviato al sistema di navigazione della vettura. Durante il viaggio a destinazione, però, è l’app che monitora lo stato della batteria, il carico di bordo e altri parametri, così da suggerire, nel caso, una destinazione a una colonnina più vicina se la carica va esaurendosi. 

Le numerose funzionalità di Charge My Car sono a disposizione gratuitamente nel primo anno per chi acquista un nuovo veicolo a basse emissioni dei marchi Peugeot, Citroen, DS e Opel (Groupe PSA, ora Stellantis).

Dopo l’acquisto del veicolo, viene fornito un codice promozionale da attivare direttamente attraverso l’App Free2Move all-in-one. Allo scadere del primo anno, il costo mensile diventa pari a 4,99 euro, mentre il costo delle ricariche elettriche viene sempre considerato a parte.

Un video spiega come funziona Charge my Car di Free2Move, mentre questo tutorial insegna a collegare la propria carta di credito e registrarsi all’app. 

Commenti

Scrivi un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. La presente purtroppo per segnalare che ancora oggi, a 3 mesi dalla pubblicazione del vs articolo e a 2 mesi dal ricevimento della mia Citroen e-C4, non sono ancora riuscito a venire a capo di questa opportunità, cioè a ricevere il codice che mi permette di usufruire gratuitamente del servizio ChargeMyCar dell'app Free2MOve per il primo anno. E ciò non tanto da parte di Free2Move (che è sempre stato molto disponibile e mi ha fornito tutte le informazioni che ho chiesto loro, tranne il codice per poter usufruire della promozione, in quanto fisicamente impossibilitato, avendo fornito a suo tempo l’elenco di tali codici a Citroen), ma da parte di Citroen stessa (sia concessionaria che call center centrale), per cui questa cosa sembra sconosciuta a tutti. Pertanto, preso dalla disperazione, scrivo questo commento al vs articolo per vedere se voi mi riusciste a dare un contatto Citroen competente per quanto sopra, e cioè che mi sappia indirizzare verso chi in Citroen mi può fornire il mio codice (che io mi aspettavo arrivasse in automatico al momento dell’acquisto dell’auto). Grazie in anticipo.

Loading…

0
Audi Q4 e-tron

Audi Q4 e-tron: aperte le prenotazioni, prezzo e uscita del modello

Giro record al Nurburgring con la Giulia Quadrifoglio: la mitica impresa [VIDEO]