in

Giorgia Meloni guida una Mini Cooper: ecco le parole forti di Lagone

Tempo di lettura: 2 minuti

Chi ama le auto e la politica passa spesso il tempo a capire che auto guidino i politici, per sfizio più che per altre ragioni. Chi di voi ha l’occhio allenato avrà notato che la futura premier Giorgia Meloni guida una Mini Cooper S, fin qui nulla di male, ma sorge un dubbio che si è posto anche un intellettuale attento come Camillo Langone: “Ma come, la Meloni patriottica e poi guida una Mini Cooper?”.

Meloni in mini

Questo è anche il titolo del suo articolo pubblicato su Il Foglio e dove segnala la stranezza di una leader politica da sempre attenta all’italianità, almeno a parole, e che poi scivola su una delle più grandi passioni degli italiani dopo il calcio: l’auto. “Va bene il fascino delle macchine inglesi, eppure una 500X prodotta a Melfi non sembra meno bella di un’automobile prodotta a Oxford. Cos’è tutta questa borghesia esterofila?” si chiede Langone, anche se ad oggi Mini sia una casa automobilistica inglese, ma parte del gruppo tedesco BMW. Infine nella sua Preghiera, rubrica dove solleva spesso e volentieri questioni laterali, fuori dal mainstream, ma decisamente pungenti.

Meglio una Fiat 500X di una Mini?

“Io non sono così patriotaesordisce Langone -, non ho nemmeno votato Fratelli d’Italia, però vedere Giorgia Meloni guidare una Mini Cooper mi ha dato fastidio. Ma come? Io se capeggiassi un partito patriottico, o anche soltanto se militassi in un partito patriottico, sarei attento a guidare italiano. Io che non sono così patriota guido una Fiat mentre la Meloni si comporta come una qualsiasi giovane signora benestante ed esterofila…”. Pare semplicemente una questione di coerenza segnala Langone, che non disdegna i prodotti inglesi, ma che per reazione è andato oltre: “Che poi a me l’Inghilterra piace, subisco da sempre il fascino delle macchine inglesi, tanto quanto l’amore per la Corona, eppure una 500X prodotta a Melfi non mi sembra meno bella di una Mini Cooper prodotta a Oxford… Subisco anche il fascino delle scarpe inglesi ma l’altro giorno, proprio perché ho visto Giorgia Meloni guidare una Mini, ho comprato un paio di stivaletti Frau prodotti a Verona. Qualcuno, ogni tanto, il patriota deve farlo per intero”.

Toni accesi per una scelta personale, e voi come la pensate?

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0

    Red Bull, il ritorno di Honda e il nodo Budget Cap. Cosa sta succedendo?

    John Elkann

    John Elkann: In futuro potrebbero arrivare nuovi marchi