in

GP Eifel 2020: Hamilton eguaglia Schumi, primo podio Renault

gp eifel 2020
Tempo di lettura: 2 minuti

Le nuvole dominano questa domenica sede dell’11° gara della stagione, il GP Eifel 2020, così rinominato in onore della regione tedesca sede della pista del Nurburgring, tornata in calendario dopo 7 anni di stagione. Tutto regolare in partenza con Bottas che mantiene la leadership sugli inseguitori, mentre si crea subito la lotta Ricciardo-Leclerc per aggiudicarsi il 4° posto.

Pit stop per Leclerc al giro 11/60, dopo che anche Norris stava insidiando il monegasco per strappargli la 5° posizione. Intanto Vettel si gira in staccata della curva 1, forse per evitare l’Alfa Romeo che ha anticipato la frenata.

Intanto Hamilton passa al 1° posto! Bottas blocca in curva 1 e Hamilton ne approfitta subito per conquistare la vetta della gara e ribaltare la gara in suo favore. Il finlandese, con il classico “flat spot” sul suo pneumatico Pirelli, è costretto a fermarsi ai box per la sua prima sosta.

Entra la VSC per rimuovere la Williams di Russell entrato in contatto con Raikkonen e non in grado di proseguire: Hamilton ne approfitta per la sua sosta in regime di bandiera gialla, lo segue anche Verstappen.

Tempo pochi giri e Bottas, partito dalla pole e poi superato da Hamilton, deve arrendersi alla sua W11, che lo costringe a tornare in pit lan per ritirare la vettura, a causa di problemi tecnici. Domenica amara per il n.2 del mondiale, che vede le sue speranze di avvicinarsi a Hamilton ridursi al lumicino…

Il terzo posto, a metà gara, è nelle mani della McLaren di Norris, che intanto cede il più basso dei gradini del podio a Ricciardo dopo essersi fermato per la sua sosta. Che sia la volta buona per la Renault e il tanto agognato podio dopo il rientro ufficiale datato 2016?

Lotta Vettel-Leclerc per il 7°/8° posto al giro 40/60. I due ferraristi in lotta alla staccata di curva 1, con Leclerc che guadagna l’interno sul tedesco, poi successivamente superato da Gasly e Hulkenberg.

Norris fuori per problemi tecnici, entra la safety car a rimescolare le cose in questo finale di gara: in molti si fermano ai box, con Perez che guadagna temporaneamente il terzo posto per poi cederlo nuovamente a Ricciardo una volta entrato ai box. Tutto regolare negli ultimi giri, con Vettel che ha recuperato diverse posizioni non riuscendo, però, a guadagnare la zona punti.

Vince Hamilton su Verstappen, che eguaglia così il record delle 91 vittorie di Michael Schumacher ma la notizia della giornata è il meritatissimo primo podio di Ricciardo su Renault! L’australiano torna tra i primi tre dopo tante gare nelle retrovie, anche se nelle ultime uscite la sua R.S.20 si era dimostrata parecchio in crescita. Grande soddisfazione per il team di Enstone, pronto ad accogliere Fernando Alonso nel 2021 e puntare, con regolarità, alla Top 3.

Dì la tua

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0
    Una ricostruzione della 1000tipla

    1000tipla, la Fiat Multipla per le gare di accelerazione

    pagelle gp f1

    Pagelle GP Eifel: diamo i voti ai protagonisti della gara!