in

Pagelle GP Sakhir: diamo i voti ai protagonisti della gara

pagelle gp sakhir
Tempo di lettura: 3 minuti

Che giornata per Sergio Perez che conquista la sua prima vittoria in carriera in Formula Uno, proprio in quello che potrebbe essere il suo ultimo anno nel circus. Incredibile pensare che dopo il primo giro, centrato da Leclerc, era finito in fondo al gruppo! Ci è voluta tutta la sua esperienza e il suo talento e quel pizzico di meritata fortuna che non guasta mai. Dargli 10 è pure poco. Strepitoso.

Bravo anche Esteban Ocon, al suo miglior risultato in carriera in Formula Uno. E’ vero, quest’anno le ha spesso prese da Ricciardo, però oggi va elogiato perchè ha portato a casa un secondo posto che serve anche e soprattutto a Renault in ottica mondiale costruttori. Voto 9

Lance Stroll, il “figlio di papà” ottiene il terzo posto finale in gara, conquistando il secondo podio stagionale. Dopo un periodo dove aveva accumulato ben quattro ritiri e qualche gara sottotono, si toglie l’ennesimo sassolino dalla scarpa nei confronti dei tanti detrattori.  Voto 8,5.

Altra gara da incorniciare per Carlos Sainz, che fino all’ultimo ci ha provato a portare a casa il podio con la sua McLaren. Il pilota spagnolo in gara è davvero sempre consistente e prosegue il suo periodo di forma che gli sta portando tanti punti in classifica irridata. Ora è a -1 in classifica mondiale da Leclerc suo prossimo compagno di squadra in Ferrari. Voto 8.

Ma che weekend ha fatto George Russell? Chiamato a sostituire Hamilton colpito dal Covid-19 sale sulla Mercedes e da spettacolo. Il ragazzino ha fatto vedere a tutto il mondo che ha il talento di un campione. Il sorpasso dopo la safety car su Bottas è stato incredibile, peccato che al box Mercedes abbiamo fatto di tutto per fargli perdere un Gran Premio che avrebbe vinto sicuramente. Voto 9,5.

Che disastro per Valtteri Bottas. Aveva solo da perdere in questo weekend, però proprio per questo il pilota finlandese avrebbe dovuto tirare fuori gli artigli. In qualifica fa la pole, poi però come al solito in gara si addormenta e viene preso a schiaffi da Russell. Semplicemente non ci siamo. Voto 2.

Altro weekend da dimenticare pure per Alexander Albon, che in qualifica non riesce a centrare neanche il Q3, mentre il compagno si piazza in seconda fila. Poi la domenica vede trionfare in gara quel Perez che potrebbe soffiargli il suo ambito sedile in RedBull che, francamente, sembra non meritarsi più. E’ evidente che la troppa pressione lo ha schiacciato. Voto 4,5.

Disastro Ferrari con entrambi i piloti fuori dai punti. Ok, le aspettative erano basse ma sabato Leclerc fa il marziano e centra un quarto posto sensazionale. Poi Charles (e non è la prima volta) si dimentica che le gare non si vincono al primo giro, centra Perez e rovina la gara di Verstappen ed è costretto al ritiro. Se poi guardiamo a cosa è successo in gara i rimpianti aumentano e la Ferrari salvo miracoli finirà SESTA in classifica costruttori. Voto 4 per Leclerc.

Discorso diverso per Vettel, che semplicemente pur provandole tutte non riesce proprio a cavar fuori grandi cose dalla sua SF1000. Anche al box in gara non gli semplificano al vita con due pit-stop lentissimi che gli rovinano pure quel poco che si poteva sperare, ossia il punticino del 10° posto. Voto 5.

Lo so, non è Formula Uno ma la vittoria nel campionato di F2 di Mick Schumacher è qualcosa che per chi è cresciuto con il mito del padre non può passare in secondo piano. Ora Mick, che si è guadagnato sul campo e con buoni risultati per il 2021 il posto nel team Haas avrà la sua chance di correre con i migliori al mondo. Voto 10 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0
    GP Sakhir 2020

    GP Sakhir: Sergio Perez vince la sua prima gara di F1!

    Opel blitz

    90 anni del Blitz, il commerciale che diventò il nome del logo Opel