in

Grande successo per Formula SAE Italy nella giornata delle premiazioni

Tempo di lettura: 2 minuti

Nella giornata di ieri si è svolta la giornata conclusiva con annessa premiazione della Formula SAE presso il circuito “Riccardo Paletti” di Varano de’ Melegari, in provincia di Parma.

Formula SAE è la competizione che unisce studenti di ingegneria i quali si mettono in gioco costruendo piccoli prototipi da corsa. L’appuntamento italiano, organizzato da FCA e Dallara come main sponsor e dall’Associazione Tecnica dell’Automobile (ATA) ha visto la partecipazione di più di duemila studenti suddivisi in ben 76 team di 25 atenei internazionali e molti dei giovani studenti non hanno ancora conseguito la laurea triennale!

La competizione si è poi svolta attraverso diversi test che hanno messo alla frusta i diversi prototipi progettati dagli studenti, i quali si sono occupati di presentare anche un piano di fattibilità economico e di durata andando ad analizzare l’ottimizzazione dei consumi di carburante.

Al termine della combattuta competizione, tutti i partecipanti si sono raccolti sul rettilineo di partenza del circuito di Varano per premiare i vari competitor usciti vincitori dalla tappa italiana: per la classe Combustion ha vinto il team Cat-Racing dell’Università UAS di Coburgo, in Germania; per la classe Electric si è aggiudicata il premio il team ELB Florace dell’Università di Dresda, sempre in Germania; infine, per la Classe 3 (le squadre che hanno soltanto presentato il progetto senza arrivare con una vettura) ha vinto il team AU Racing Team dell’Università di Alessandria d’Egitto.

Fiat Chrysler Automobiles è stato sponsor anche quest’anno e promoter di Formula SAE Italy, a conferma dell’importanza di questa tipologia di eventi per individuare i talenti in erba e quindi della stretta correlazione tra l’università e la realtà aziendale che i giovani appassionati si troveranno ad affrontare una volta inseriti nel mondo del lavoro.

FCA ha poi assegnato il prestigioso Style and Execution Award, conferito alla vettura che meglio ha unito lo stile complessivo con la cura dei dettagli tecnici e telaistici; a vincerlo è stata una realtà italiana, ovvero il Politecnico di Milano che lo ha ricevuto dalle mani di Ruben Wainberg, responsabile Abarth Design, componente del comitato tecnico della manifestazione.

Bella mostra di sé hanno poi fatto nel paddock le ultime novità di casa FCA: l’Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio, l’Abarth 124 spider, la Fiat 124 Spider, la Maserati Levante e la “storica” monoposto Abarth 1000.

Dì la tua

Honda il responsabile motori Sakamoto svela i retroscena della NSX

Foto di Gabriele Bolognesi

DS 3 1.2 PureTech 130CV | Prova su strada