in

Great Wall: al via il Giro del Mondo

Tempo di lettura: < 1 minuto

È l’inizio di un’avventura che ha il sapore d’altri tempi.  Un’avventura targata Great Wall a bordo del nuovo Suv H6 e di uno Steed 5 TDI, che faranno il giro del mondo attraversando più di quaranta paesi.

Un viaggio che ha una vocazione benefica, visto che i sette e equipaggi che si alterneranno alla guida dei mezzi sono rappresentati da sette associazioni benefiche che possono essere sostenute acquistando una tappa del viaggio sul sito del team 7milamiglialontano.

La prima ad affrontare il viaggio, in questo caso è l’associazione ANT che si occupa dell’assistenza domiciliare di malati oncologici fornendo un insostituibile sostegno umano, sociale e psicologico.

La partenza della prima tappa è avvenuta in data 12 giugno, giorno in cui il primo equipaggio è partito da Brescia per poi approdare ad Almaty in Kazakistan dopo aver attraversato quella che il team del 7milamiglialontano chiama “un’interpretazione in senso attuale dell’antica via della seta”. Ad Almaty il passaggio del testimone: infatti, se gli equipaggi si alterneranno per sette volte, il nuovo Great Wall H6 e lo Steed 5 rimarranno i medesimi per tutta la circumnavigazione del globo attraversando strade di tutti i generi, molte volte in territori impervi e quasi dimenticati dall’uomo.

Ambedue i mezzi sono due turbo diesel 2.0 4×4 con 143 CV, 305 Nm di coppia massima per lo Steed e 310 Nm per il Great Wall H6. Da segnalare che sia lo Steed, sia il nuovo Great Wall H6 sono mantenuti pressoché di serie: non male per due mezzi che possono essere acquistati a dei prezzi di assoluto riferimento. Nel caso dello Steed a partire da 15.530 € IVA esclusa, mentre per il Great Wall H6 si parte da una base di 21.970 €.

Dì la tua

Alfa Romeo al ‘Goodwood Festival of Speed 2014’

Festival of Speed di Goodwood: prima mondiale dinamica per la Infiniti Q50 Eau Rouge