lunedì, 10 dicembre 2018 - 20:50
Home / Notizie / Ecologia / Hyundai ix35 Fuel Cell: l’idrogeno prima di tutto
Hyundai ix35

Hyundai ix35 Fuel Cell: l’idrogeno prima di tutto

Tempo di lettura: 2 minuti.

Una Hyundai ix35 Fuel Cell alimentata a idrogeno si è resa protagonista di un’impresa che entrerà negli annali della Casa coreana: ha coperto ben 1.800 chilometri senza mostrare alcun problema.

Partenza il 5 dicembre da Bruxelles, obiettivo Napoli per la settima edizione della European Fuel Cell Conference.  L’Hydrogen Tour è stato organizzato da H2IT, Associazione Italiana per l’Idrogeno e le Celle a Combustibile, con l’obiettivo di dimostrare come l’auto a idrogeno sia una realtà valida e funzionante, da tenere in assoluta considerazione. Il viaggio della Hyundai ix35 Fuel Cell ha toccato Germania e Austria dove l’auto si è rifornita presso due dei circa 100 distributori a idrogeno in Europa e arrivando il 7 dicembre in Italia: l’auto ha effettuato una sosta in tre delle principali città della penisola – Firenze, Roma e Napoli – dopo una prima tappa a Bolzano.

Bolzano, una città non scelta a caso poiché unica a possedere un distributore pubblico di idrogeno sul proprio territorio. l’Istituto per Innovazioni Tecnologiche (IIT) lo inaugurò circa 3 anni fa. A Bolzano circolano proprio per questo motivo undici ix35 Fuel Cell (una delle quale consegnate all’Arma dei Carabinieri). Così facendo, insieme agli autobus a celle a combustibile, nel 2017 si è raggiunto l’importante traguardo di un milione di chilometri percorsi a emissioni zero in Alto Adige.

Hyundai ix35

Lungo la strada per Firenze e Roma, vista l’assenza di distributori pubblici, l’auto ha effettuato rifornimento presso alcuni centri di produzione e/o stoccaggio dell’idrogeno attrezzati con dispositivi provvisori. Nel capoluogo della Toscana la ix35 Fuel Cell ha fatto capolino in Piazza della Signoria prima di arrivare sabato 9 a Piazza del Campidoglio dove l’auto è rimasta a disposizione per i test drive del pubblico.

L’ultima tappa dell’Hydrogen Tour si è svolta a Napoli il 12 dicembre, giorno in cui ha preso il via la “European Fuel Cell Technology & Applications Piero Lunghi Conference”, organizzata da Atena – Distretto Alta Tecnologia, Energia, Ambiente, Enea, Università degli studi di Napoli Parthenope e Università di Perugia. La conferenza ha permesso di discutere su questa fonte di energia che si prospetta essere importante protagonista della mobilità del futuro, alcuni dicono al pari delle auto elettriche.

Il tour a idrogeno conferma ancora una volta il ruolo di Hyundai nello sviluppo della mobilità a idrogeno su scala globale: attiva nel settore dal 1998 con quello che è oggi il più grande centro R&D sull’idrogeno nel mondo, la casa ha inaugurato per prima, nel 2013, la produzione in serie di veicoli a idrogeno con ix35 Fuel Cell.

Nel 2018 è infatti previsto l’arrivo in Europa del SUV Hyundai Fuel Cell di ultima generazione, che propone un nuovo design, migliori prestazioni e fino a 800 km di autonomia. Il concept è stato svelato lo scorso agosto a Seul mentre il lancio ufficiale è in programma a gennaio in occasione del CES di Las Vegas 2018.

 

Autore: Tommaso Corona

Potrebbe interessarti

Transit Custom Plug-In

Transit Custom Plug-In Hybrid: eco-test Ford a Colonia

Le prove “green” di Transit Custom Plug-In Hybrid tra mobilità sostenibile ed elettrica continuano: prossima …