Hyundai Driving Experience
in

Hyundai N Driving Experience: a Monza con le nuove i20 N e i30 N [POV]

Tempo di lettura: 4 minuti

Quale miglior occasione per provare le due nuove “N” se non in pista, specie se questa pista è l’Autodromo Nazionale di Monza, il famoso Tempio della Velocità? Ecco perchè abbiamo partecipato alla Hyundai N Driving Experience, l’occasione per divertirsi, imparare i segreti della guida (che non finiscono mai) e, soprattutto, mettere alla frusta due delle novità più importanti tra le auto sportive in arrivo sul mercato.

Una la conoscevamo già, è la Hyundai i30 N, aggiornata nell’estetica e ora dotata di un nuovo cambio automatico doppia frizione che abbiamo avuto modo di testare tra i rettifili e le chicane monzesi, dall’altra la nuovissima Hyundai i20 N, lei sì una novità assoluta che a breve andrà ad arricchire un segmento, quello delle hot hatch di segmento B, sempre interessante.

Prima di esaudire le vostre curiosità riguardo le due “N”, che presto verranno raggiunte dalla nuova Kona N, vediamo però come si è svolta la Hyundai N Driving Experience, una scuola di corsi di guida sportivi (qui il sito ufficiale) che di base ha niente meno che il circuito del Nurburgring, dove tutte le N (che sta per Namyang, ma è anche un omaggio all’inferno verde) vengono sviluppate a dovere prima di essere vendute.

Qualche nozione di guida che male non fa

Seguiti dal più esperto del gruppo, il simpatico Klaus, istruttore che vanta decenni di esperienza alla guida di vetture sportive, iniziamo la nostra giornata monzese a bordo della i30 N (in versione fastback, ma del tutto simile alla i30 N hatchback per quanto riguarda le prestazioni) provando prima una frenata al limite nei dintorni della seconda variante, poi nella mitica Parabolica dove proviamo la frenata in curva. Impressionate, e qui Klaus non può essere smentito, l’importanza che risiede la vista nelle fasi di guida, dalla più sportiva alla guida nel traffico.

hyundai i20 N

Dove vanno gli occhi, va la macchina“. Klaus ha proprio ragione e se per tanti è istintivo chi non ha mai avuto a che fare con una sportiva da 280 CV troverà conferma in queste parole. Ce ne accorgiamo poco dopo in Parabolica dove bisogna entrare a circa 110 km/h per poi frenare entro una determinata zona, quello che in sostanza dovrebbe essere il punto di corda. Guardando i birilli che delimitano l’area, si arriva lunghi, guardando il punto di corda e l’esterno, verso il cordolo che porta sul rettilineo principale, si frena in tempo. Semplice no?

Gli esercizi proseguono ma è appena dopo pranzo, organizzato splendidamente nella pit lane di Monza che poche ore prima aveva ospitato la 6 ore del campionato WEC, arriva il momento di mettersi alla guida della nuova Hyundai i20 N per un veloce slalom cronometrato. Più che concentrarci sui tempi, della nuova coreana sportiva apprezziamo la reattività (ha un 1.6 da 204 CV, 275 Nm di coppia e scatta da 0 a 100 km/h in 6,7 secondi) e l’estrema stabilità, specie al posteriore (è meno “ballerina” della sua rivale diretta, la Fiesta ST) ma il test è troppo breve per esprimere ulteriori giudizi; utile la presenza di un certo Gabriele Tarquini a consigliarci come trarre il meglio dalla compatta coreana.

gabriele tarquini Hyundai

Ci sarà tempo per provarla in redazione e tornare sull’argomento. Sappiate, però, che la Hyundai i20 N parte da un prezzo di 28.550 euro e avrà un unico allestimento (N Performance) completo di tutto, anche di un interessante differenziale elettronico a slittamento limitato (N Corner Carving Differential) il cui comportamento andrà doverosamente analizzato con scrupolo.

Cosa vuol dire guidare un’i30 N a Monza a (quasi) tutta velocità? Vi portiamo a bordo con noi

A conclusione della giornata, qualche giro in pista (senza birilli) per spingere quasi al massimo la i30 N Fastback con cui abbiamo affrontato gli esercizi del mattino. Klaus è sull’auto lepre e detta il ritmo ma, per ragioni di sicurezza, non spinge al limite. In ogni caso scateniamo tutti e 280 i cavalli della vettura, toccando i 220 km/h in fondo al lungo rettilineo e togliendoci diverse soddisfazioni in Ascari e tra le magnifiche curve di Lesmo, da affrontare in quarta piena. Ottimo il responso del nuovo DCT doppia frizione messo subito alla frusta: è veloce e il feeling tattile del paddle è consistente, per ora voto 10.

hyundai driving experience

Peccato non essere potuti andare più forte, ci sarà l’occasione. Intanto ora non vediamo l’ora di poter provare sia l’i20 N sia l’i30 N (che costa 40.850 euro col cambio manuale, 43.050 col nuovo automatico, mentre la Fastback è proposta solo col DCT e costa 44.050 euro) per dirvi veramente come vanno, anche su strada, le N coreane.

Hyundai N e N Line: una gamma tutta da scoprire (e guidare)

hyundai gamma N e N Line

Da una parte l’elettrificazione, con l’arrivo di tre nuove auto elettriche (Kona, Ioniq e la nuovissima Ioniq 5) ma dall’altra, la sempre più rapida espansione del brand “N”. Entro fine anno arriveranno anche la Kona N e un altro inedito modello, mentre i clienti italiani possono già ordinare e acquistare la i30 N, la i30 N Fastback e la i20 N.

Questi sono i modelli N, con potenze da 204 CV in su e prestazioni interessanti, poi c’è la gamma N Line che di sportivo ha prevalentemente lo stile. L’estetica dei modelli N Line (i10, i20, i30, Kona, Tucson, prezzi dai 17.550 euro della prima ai 34.100 euro del SUV) è più ricercata, marcatamente più sportiva (ad esempio la Kona N Line monta i 18″ di serie e i suoi paraurti sono profondamente diversi rispetto agli altri allestimenti) ma permette di allargare i confini N anche ai modelli più in voga del costruttore sud-coreano. Per tutti i modelli, c’è sempre la proverbiale garanzia 5 anni o km illimitati.

Insomma, il brand N è destinato a regalarci ancora tante soddisfazioni. Una, grande, ce la siamo tolta girando in pista, la Pista più amata dagli appassionati italiani, non ci resta che tornare a bordo delle “N” e raccontarvi più appronditamente le sensazioni di guida e tanto altro ancora.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0
    audi rs q e-tron dakar

    Audi RS Q e-tron: presentato il prototipo per la Dakar 2022

    La regina è tornata: ecco la Delta Evo Martini Racing by Miki Biasion