lunedì, 13 Luglio 2020 - 22:51

Jeep Renegade Trailhawk | Focus tecnico

Tempo di lettura: 5 minuti.

“Go anywhere, do anything”.Per restare fedeli a questo motto, i modelli “Trail Rated” Jeep sono conformi ai requisiti offroad più severi suddivisi in cinque categorie: trazione, interconnessione degli assi, manovrabilità, altezza dal suolo e capacità di guado.

E il Renegade MY19 nella versione Trailhawk non è da meno: per i clienti che pretendono performance in fuoristrada di livello superiore, la versione Trailhawk (da noi provata) offre capacità 4×4 di riferimento nella categoria dei suv compatti.

Trazione integrale derivata da quasi 80 anni di esperienza 4×4

Due i sistemi di trazione integrale pensati per la Jeep Renegade Trailhawk. Il sistema Jeep Active Drive è completamente automatico e assicura un passaggio fluido dalla trazione integrale alle due ruote motrici a qualsiasi velocità, riducendo le perdite di energia quando non è necessario utilizzare la modalità 4×4 e migliorando in generale l’efficienza nei consumi. Il sistema non richiede alcun intervento da parte del conducente e provvede alle azioni correttive necessarie a garantire la stabilità del veicolo, migliorando la risposta in condizioni di sovrasterzo e sottosterzo. Jeep Active Drive è in grado di trasferire fino a 2.000 Nm di coppia motrice alle ruote posteriori, garantendo un’ottima tenuta di strada anche in condizioni di scarsa aderenza. Una frizione a bagno d’olio variabile alloggiata nel modulo di trazione posteriore utilizza gli algoritmi brevettati del marchio Jeep per fornire la quantità di coppia adatta ad ogni singola situazione di guida, anche su superfici a bassa aderenza e in caso di partenze aggressive e guida sportiva.

Jeep Renegade-MY19-Trailhawk

Il sistema più complesso della Jeep Renegade Trailhawk Jeep Active Drive Low integra il Jeep Active Drive, portando il rapporto finale di riduzione a 20:1 per prestazioni da vera 4×4. Grazie a un rapporto della prima marcia (una sorta di ridotta) pari a 4,71 per garantire il migliore ‘tiro’ anche ai bassi regimi, ottimizzando la qualità e i punti di cambiata, migliorando così economia dei consumi, prestazioni e guidabilità. Questo sistema, abbinato al motore turbo diesel da 2,0 litri con cambio a nove velocità, garantisce le migliori capacità off-road della categoria in condizioni estreme di guida fuoristrada.


Jeep Renegade Trailhawk: una variante pensata per l’utilizzo estremo

Jeep Active Drive Low aggiunge al Selec-Terrain il controllo della velocità in discesa Hill-Descent Control il veicolo può affrontare discese ripide sfruttando il sistema ABS per controllare la velocità di ciascuna ruota. Nella versione Trailhawk è presente la modalità‘Rock’ che massimizza la trazione sulla ruota in grado di garantire la maggiore presa.

Nelle varianti Jeep Renegade Trailhawk MY19 troviamo le sospensioni rinforzate per l’off-road, le piastre di protezione e gli esclusivi fascioni anteriori e posteriori con angoli di attacco e di uscita accentuati, l’altezza da terra pari a 210 mm, superiore di 12 mm rispetto al resto della gamma 4×4 e addirittura di 35 mm rispetto al 4×2. Questa variante offre una capacità di guado di 480mm. Inoltre la capacità di traino è 1.500 kg sui modelli equipaggiati con motore diesel MultiJet II.

Il Trailhawk sfoggia di serie ciò che sul resto della gamma è optional, per questo abbiamo il Jeep Active Drive Low con Jeep Active Drive opzionabile, i due pacchetti di elettronica che ci permettono di gestire la trazione e adattarla alla tipologia di superficie che vogliamo affrontare, il tutto attraverso una serie di pulsanti ed una ghiera posti nella parte bassa della plancia, proprio davanti al selettore del cambio.

Jeep Renegade-MY19-Trailhawk

Innovativa la tecnologia di disconnessione dell’asse posteriore per il passaggio dalla trazione 4×4 a quella anteriore ad alte velocità, che permette di ridurre i consumi e aumentare l’efficienza.

La versione Trailhawk inoltre può vantare angoli di attacco, superamento e uscita che non sono paragonabili al resto dell’offerta: 30 gradi di attacco(17,9 per il 4×2, 21,0 i 4×4), 24 gradi di superamento dossi (21,2 4×2, 23,5 4×4), 34 gradi di uscita (29,7 4×2, 31,2 4×4). Di contro abbiamo un coefficiente di resistenza aerodinamica meno vantaggioso rispetto alle versioni “civili”, con un Cx di 0,37 contro lo 0,34.

Sospensioni raffinate e articolate per l’off road

Più raffinate e protette anche le sospensioni rispetto al resto della gamma: McPherson su anteriore (bracci di comando bi-guscio in acciaio altoresistenziale) e posteriore con culla isolata in acciaio esclusiva dei modelli 4×4.

Con sospensioni a ruote indipendenti in grado di garantire un’articolazione massima delle ruote pari a 205 mm e un’altezza da terra fino a 210 mm, la Renegade MY19 definisce nuovi standard nel segmento dei Small SUV e offre prestazioni in fuoristrada di riferimento nella categoria. Grazie all’ampio utilizzo di acciai avanzati e materiali compositi e al supporto offerto nelle fasi di sviluppo dalle sofisticate simulazioni di collisioni realizzate al computer, l’architettura della nuova Jeep Renegade presenta un’eccezionale resistenza alla torsione e la robustezza necessaria ad intraprendere nella massima sicurezza avventure ‘Trail Rated’.

Jeep Renegade-MY19-Trailhawk

La nuova Jeep Renegade Trailhawk è stata il primo modello della Casa a integrare il sistema di ammortizzatori anteriori e posteriori con valvola FSD (Frequency Selective Damping) Koni. Grazie a questo sistema, la Jeep Renegade offre eccellenti caratteristiche di tenuta di strada e maneggevolezza.

L’infotainment all’ultimo grido

A seconda delle versioni, la nuova Jeep Renegade può essere equipaggiata con Uconnect 5″, Uconnect 7″ e Uconnect 8,4″ NAV che includono touchscreen e caratteristiche di facile utilizzo, processore più potente e performante con migliorata capacità di risposta. Senza contare che con il nuovo sistema Uconnect il conducente ha la possibilità di comandare, nella più completa sicurezza, il climatizzatore, l’impianto audio e molto altro direttamente dal display.
In particolare, i nuovi sistemi UconnectT 7″ o 8,4″ NAV si avvalgono di uno schermo full-color tattile capacitivo ad alta definizione che migliora significativamente l’interfaccia utente, offrendo anche lo zoom regolabile con un movimento delle dita e la barra dei menu personalizzabile con la funzione Drag and Drop.

Jeep Renegade-MY19-Trailhawk

I sistemi UconnectT 7″ e 8,4″ NAV della nuova Jeep Renegade propongono l’integrazione con Apple CarPlay, il modo più smart e sicuro per utilizzare l’iPhone durante la guida.
Anche Android AutoT è compatibile con il nuovo infotainment, per portare il meglio di Google direttamente sul nuovo model year della Jeep Renegade.

Sistemi ADAS più evoluti

Anche la nuova Jeep Renegade Trailhawk nasce per garantire il massimo livello di protezione con numerosi e avanzati sistemi di sicurezza, offerti di serie o a richiesta, compresi 6 airbag di serie e ESC (controllo elettronico di stabilità) con ERM (sistema elettronico antiribaltamento).
Il modello è stato aggiornato in termini di sicurezza con nuovi contenuti che completano l’offerta per garantire la massima protezione e confort nella guida.
Sono ora di serie su tuta la gamma i sistemi Lane Sense Departure Warning-Plus (sistema di avviso di uscita dalla corsia) e l’Intelligent Speed Assist dotato di Traffic Sign Recognition.

Il sistema Lane Sense Departure Warning-Plus utilizza il sensore ottico della telecamera per stabilire la posizione su strada della vettura. In caso di cambio di corsia non intenzionale, il sistema rileva il cambiamento di traiettoria senza attivazione degli indicatori di direzione, e con il Lane Keeping Assist fornisce un’azione correttiva riportando il veicolo per nuovamente nella corsia attuale.

Il nuovo dispositivo Traffic Sign Recognition (TSR) è in grado di riconoscere i segnali stradali, tra cui i limiti di velocità con e senza restrizioni, e darne notifica al conducente tramite messaggi di alert visualizzabili sul quadro strumenti. In combinazione con il sistema Intelligent Speed Assist (azionabile comodamente tramite comandi al volante), è possibile adattare la velocità ai limiti che il TSR stesso ha previamente identificato. Il conducente è comunque libero di ignorare le notifiche del sistema e non di accettare quindi l’adeguamento della velocità di marcia al limite indicato dalla segnaletica stradale.

Jeep Renegade-MY19-Trailhawk

Tra le principali novità, l’aggiornamento dell’Automatic park assist – park sense, il sistema che semplifica la vita del conducente durante le manovre di parcheggio assistendolo ora anche nelle manovre di uscita dallo spazio di parcheggio. Il sistema si basa sulle stesse funzionalità della versione precedente del sistema, lo sterzo automatico attuato tramite sensori e telecamera, e integra il rilevamento degli ostacoli laterali.

Per assicurare ulteriore comfort agli occupanti in linea con le caratteristiche di funzionalità che da sempre contraddistinguono la Renegade, il nuovo modello offre l’aggiornamento del Function Pack che ora comprende nuovi contenuti tra cui gli specchietti retrovisori ripiegabili alla chiusura del veicolo e alzacristalli elettrici controllabili dal telecomando della chiave. Tutti gli alzacristalli elettrici sono one touch sia in apertura sia in chiusura.

Per garantire la massima protezione, l’offerta completa di sistemi per la sicurezza opzionali sulla nuova Jeep Renegade comprende anche il Forward Collision Warning-Plus con Active Emergency Braking (sistema di frenata assistita, di serie su Limited), l’Adaptive Cruise Control, il Blind-Spot Monitoring e il Rear Cross Path detection.

Insomma prestazioni da SUV cittadino più il carattere di una vera Jeep 4×4. La Jeep Renegade Trailhawk MY19 è un perfetto connubio di entrambe le caratteristiche ed è anche per questo che è stato scelto un nome che ricordasse il passato. Il risultato è un veicolo che attinge molto nelle forme e nella tecnica al “muscoloso” Wrangler, ma che si distingue per lo stile moderno e originale degli esterni, per il confort di marcia, per l’efficienza nei consumi e nelle emissioni e per le doti offroad fuori categoria.

Insomma… il Renegade Trailhawk è destinato a diventare un’icona Jeep.

Autore: Mauro Giacometti

Classe 88. Automotive Engineering. Mi piace la musica, ma… non quella bella, principalmente quella di cattivo gusto e che va di moda per poche settimane. Amo sciare, ma non di fondo: non voglio fare fatica. La mia auto ideale? Leggera, una via di mezzo tra una Clio Rs e una Lotus Elise. Ma turbo! Darei una gamba per possedere una “vecchia gloria” Integrale.

Potrebbe interessarti

officina beta

Beta: l’attrezzatura base per il “meccanico da garage”

Di base la manutenzione al veicolo è un lavoro complesso e da far eseguire in …