in

Karlmann King, fallisce il produttore del SUV da 3,8 milioni

Tempo di lettura: < 1 minuto

Vercarmodel Saro è un nome poco sconosciuto ai fan delle automobili, ma questa azienda di Beinasco, nel torinese, ha lavorato a lungo “sotto traccia” e ha maturato una lunga esperienza nei settori della modellazione, della progettazione e della prototipazione di auto, tanto da aver collaborato con grandi case (su tutte, Audi, Ferrari e Porsche).

Per lei, da qualche tempo la situazione si è fatta difficile e dagli ultimi giorni è ulteriormente peggiorata: secondo quanto riporta il quotidiano “La Repubblica”, l’azienda di Beinasco è fallita.

Il rilancio non è avvenuto

La società aveva chiesto l’aiuto dello Stato già in estate, quando era riuscita ad ottenere 12 mesi di cassa integrazione straordinaria per i suoi 96 dipendenti; dopo di ché, la Vercarmodel Saro aveva messo in atto un piano di rilancio, il quale però non ha dato i frutti sperati. L’azienda non ha ottenuto il ritorno voluto nemmeno dal suo progetto più “mediatico” e ambizioso, il Karlmann King, un veicolo ultra-lussuoso noto per essere diventato il SUV più costoso al mondo: nel 2018, la casa annunciò di averne venduto uno per 3,8 milioni di euro.

Oro e sedili in coccodrillo

Il King, come suggerisce il nome (King significa re in inglese), è opulento tanto nel look quanto all’interno, perché l’esemplare ordinato nel 2018 aveva sedili in pelle di coccodrillo, rifiniture in oro, due poltrone posteriori e un grande televisore, oltre ad un piccolo frigorifero e ad una cassaforte. Basato sul pick up Ford F-150, è lungo più di 5,00 metri e largo 2,00 metri.

L’abitacolo sfarzoso ed opulento del Karlmann King

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0
    renault megane sporter e-tech

    Renault Megane Sporter E-Tech: prova in anteprima, motore e prezzi

    Alfa Romeo 4C Spider 33 Stradale Tributo

    Alfa Romeo 4C, addio in grande stile con la 33 Stradale Tributo [VIDEO]