in

Lancia Delta Integrale restomod? Ci pensa Maturo Stradale

Tempo di lettura: 2 minuti

Ormai lo sappiamo tutti: la Lancia Delta Integrale è sicuramente un’auto che ha lasciato il segno nel mondo dei motori e continua imperterrita a farlo e macinare amanti del modello. Ancora oggi dopo tanti anni la vettura vanta moltissimi estimatori e nostalgici che ne vorrebbero possedere una. Non è un caso che da quando si è saputo del ritorno di questo modello con una nuova generazione nel 2028 ovviamente l’attenzione nei confronti di questa auto è cresciuta ulteriormente, merito della sua fama e bellezza.

I dettagli della Maturo Stradale

A proposito della Lancia Delta Integrale, oggi vi mostriamo il restomod di questo modello realizzato dal tuner Maturo Competition Cars che ha denominato questa vettura Maturo Stradale. Anche per questi esemplari vi saranno solo un totale di dieci esemplari per questa vettura, quelli che verranno realizzati dall’officina.

Tetto maturo strdale

Ogni Maturo Stradale è costruita su un telaio della Lancia Delta Integrale 16v esistente, ma questo è stato spogliato del suo metallo e rinforzato con oltre 250 nuovi punti di saldatura che ne aumentano la rigidità strutturale del mezzo. Il telaio è stato interamente sabbiato, trattato e dotato di un roll-bar integrato su misura, irrigidendo ulteriormente la sua struttura.

Al telaio, Maturo monta quindi una sua creazione in fibra di carbonio interamente su misura. Grazie a tutto questo l’auto ottiene un risparmio di peso totale di circa 140 kg rispetto a un’auto stradale Lancia Delta EVO con un peso previsto di appena 1.190 kg.

interni maturo strdalae

Sotto il cofano in carbonio, troviamo il mitico quattro cilindri Lampredi bialbero da 2 litri della Integrale che da anni fa battere il cuore di ogni appassionato. Questo però è stato completamente revisionato con una nuova testata, alberi a camme, pistoni, bielle, iniettori, valvole e un turbo ricostruito, insomma un motore storico rimesso interamente a nuovo. L’alloggiamento del turbo è originale, ma ha nuovi interni, incluso il montaggio di cuscinetti a rulli al posto di cuscinetti a strisciamento.

Maturo Stradale

Anche l’aspirazione è stata interamente modificata, supportando sia un grande aumento delle pressioni di sovralimentazione di picco, si hanno ora 1.8 bar rispetto ai precedenti 1.2, sia lo spooling. La maggior parte degli interni sono generalmente più leggeri e più resistenti. In questo modo la Maturo Stradale garantisce oltre 380 CV di pura potenza, pronti per essere scaricati a terra dalle ruote motrici.

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0

    5 domande chiave sulle batterie auto

    Una Pagani distrutta: l’incidente della Zonda HP Barchetta da 20 milioni di euro [VIDEO]