in

L’asta della Ferrari 340 MM by Vignale si è rivelata un vero flop

Tempo di lettura: 2 minuti

Vi ricordate che, qualche settimana fa, vi raccontavamo la storia di una delle quattro Ferrari 340 MM Spider in cerca di padrone a Monaco? Ecco quell’asta è stata un flop. 

Vuoi per il valore stimato tra i 6 e gli 8 milioni di euro, vuoi per chissà che motivo, ma nessuno dei partecipanti alla gara promossa da Sotheby’s del 14 maggio ha rilanciato sulla splendida Ferrari.

Snobbata e dimenticata, ma non per questo meno meritevole di trovare un proprietario rispetto alle altre lussuose auto d’epoca battute a Montecarlo, la Ferrari 340 MM vanta una storia di successo e le decorazioni di uno dei migliori carrozzieri dell’epoca: Vignale.

La storia della 340 MM Spider by Vignale

Oggi nel mondo sono rimasti solo quattro esemplari di 340 MM dei dieci prodotti in origine e la spider in questione è la più unica di tutte proprio in virtù delle lavorazioni di Vignale. Il carrozziere, infatti, la verniciò di blu e la personalizzò con prese d’aria aggiuntive e nuove finiture per interni ed esterni. 

Anche il modello di auto in se è molto speciale: si tratta comunque di una Ferrari pensata da Enzo Ferrari in persona per partecipare, nel 1953, al World Sportscar Championship, per il quale il passo era stato allungato a 2,5 metri e i cerchi originali erano stati sostituiti con i più grandi che monta tutt’oggi.

Con il suo motore da 300 CV la 350 MM vinse la Mille Miglia nel 1953 e, l’anno successivo, anche la 24 ore di Spa, la 1000 km del Nurburgring e il Giro di Sicilia. La 340 MM Spider by Vignale negli anni fu posseduta da proprietari illustri, ma oggi è rimasta senza padrone, in attesa che qualche ricco collezionista la porti a sfilare affascinando il pubblico come durante i suoi anni migliori.

Autore: Nicola Accatino

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0

    AG2R Citroen Team al Giro d’Italia 2022: il nostro dietro le quinte della 13° tappa

    Chevrolet Corvette C8

    Chevrolet Corvette C8: prova su strada, interni, motore, prezzo Italia