venerdì, 18 Gennaio 2019 - 23:57
Home / Notizie / Attualità / Luca di Montezemolo: “Hamilton campione se fosse stato al posto di Vettel”
Luca di Montezemolo

Luca di Montezemolo: “Hamilton campione se fosse stato al posto di Vettel”

Tempo di lettura: 2 minuti.

Che il rapporto tra Luca di Montezemolo e la Ferrari, squadra da lui diretta dal 1991 al 2014, non si sia chiuso nel migliore dei modi non lo scopriamo oggi. Hanno però fatto scalpore le dichiarazioni alla stampa dell’ex N.1 della rossa in merito alla stagione da poco conclusasi sotto le luci di Abu Dhabi. Sembra quasi un neanche troppo piccolo sassolino dalla scarpa che nasconde l’amarezza per la chiusura di un rapporto che poteva sicuramente andare diversamente.

Se nei suoi sogni, forse quando era ancora al vertice di Maranello, Luca di Montezemolo ambisse a portare il cinque volte campione del mondo in Emilia Romagna, strappandolo alla Mercedes dopo il suo abbandono della McLaren, questo non lo sapremo mai. L’arrivo di Vettel fu, invece, l’ultimo colpo della gestione Domenicali (appoggiato nella scelta dallo stesso ex presidente), usciti entrambi dalla porta di via Abetone praticamente in maniera parallela all’alba del 2014.

Se con Alonso mancò l’obiettivo massimo, con i mondiali sfiorati nel 2010 e 2012, Luca di Montezemolo è rimasto colpito dalla quantità di errori messa in campo da Vettel all’alba della seconda metà di stagione; da qui, immaginiamo, l’apprezzamento verso il pilota inglese, ritenuto oggettivamente superiore al tedesco specie in questi ultimi 12 mesi.

Luca di Montezemolo
Luca Cordero di Montezemolo alla presentazione della 248F1, l’ultima Ferrari di Michael Schumacher

Così ai microfoni di “La Politica nel Pallone” , sulle frequenze di GR Parlamento (Radio Rai): “Credo che l’Hamilton visto quest’anno avrebbe vinto con la Ferrari“.

Non che con questa affermazione Luca di Montezemolo abbia voluto criticare eccessivamente Vettel, il pilota del dopo Alonso che sarà già alla quinta stagione con la rossa il prossimo anno: “Non lo dico per sminuire Sebastian, ma Hamilton in questo campionato è stato veramente straordinario, ha fatto la migliore stagione della sua carriera. Ha fatto la differenza“.

Alla fine un pensiero per Vettel: “Sicuramente quest’anno ha fatto degli errori, decisivi per il mondiale, però bisogna fare di tutto per tenere Vettel carico. Si tratta di un pilota di primissimo ordine, è un ragazzo che è sempre stato vicino alla squadra. Forse sta vivendo un momento diciamo di frustazione ma bisogna sostenerlo, specie con l’arrivo di un giovane (Leclerc) che mi sembra molto valido e fa pochissimi errori, è un ragazzo che ha un grande futuro. Tornando a Vettel, ha tutte le capacità per potersi rifare, logicamente con una macchina competitiva, perché in certi GP la Mercedes è stata inarrivabile“.

Montezemolo sa come approcciarsi con i piloti, ritenuti dei veri e propri Superman ma in realtà esseri umani come tutti noi: “Sono sempre stato dell’idea che bisogna tenere la squadra unita, si vince e si perde tutti insieme. Parlavo ieri con Todt e ricordavamo che nei primissimi tempi anche Schumacher aveva fatto degli errori“.

Come stoccata finale, se così si può definire, Montezemolo ha poi profetizzato, con un tocco di ironia, sulla vittoria del prossimo mondiale per la Ferrari: “La Juve vincerà la Champions prima del prossimo mondiale della Ferrari“.

Autore: Tommaso Corona

Potrebbe interessarti

Lauda

Niki Lauda dimesso dall’ospedale di Vienna, passata la paura

Il General Hospital di Vienna, nosocomio nel quale, prima di Natale, è stato ricoverato Niki …