giovedì, 19 ottobre 2017 - 20:21
Home / Notizie / Anteprime / Mercedes-AMG Project ONE: la Formula 1 dalle ruote coperte
Mercedes-AMG Project ONE, 2017

Mercedes-AMG Project ONE: la Formula 1 dalle ruote coperte

Tempo di lettura: 2 minuti

Debutto ”hyper” stellato al Salone Internazionale dell’Auto di Francoforte (#IAA2017 sui social network): in anteprima mondiale è stata svelata la Mercedes-AMG Project ONE, la hypercar messa a punto dalla Casa della Stella per festeggiare il cinquantesimo anniversario del Marchio AMG.

Dopo le tante voci in merito, con tanto di teaser volutamente tenuti ben nascosti dalle formi reali, la Casa tedesca ha tolto i veli fornendo alla stampa le prime immagini ufficiali della nuova Mercedes-AMG Project One, un’auto, se ancora possiamo definirla tale, che senza dubbio è più simile ad una F.1 piuttosto che una super sportiva. 1.000 sono i CV che la power unit ibrida riesce a scatenare, non molto distante da quella della Mercedes W08 di Hamilton e Bottas che sta dando parecchio filo da torcere alla Ferrari nel Mondiale di Formula 1.

In fase di progettazione, come accade per le Frecce d’Argento, ore e ore sono state spese in galleria del vento per scolpire le forme della Project One: il risultato? Più che con la W08, messa a confronto con i prototipi di Le Mans LMP1, avendo le ruote coperte, non sfigurerebbe affatto. Il propulsore, un V6 da “solo” 1,6 litri di cilindrata, funziona in sincronia con ben 4 motori elettrici (due all’anteriore, uno aiuta a spingere aria compressa nella turbina e il quarto alimenta le ruote posteriori) alimentati dalle batterie agli ioni di litio disposte strategicamente in basso, per abbassare il baricentro.

Prestazioni da capogiro

Gli ingredienti ci sono, il risultato della “ricetta” messa a punto dal Marchio di Affalterbach parla chiaro: i 1.000 CV della power unit, distribuiti su circa 1.300 kg di peso, fanno scattare la AMG Project One da 0 a 200 km/h in 6 secondi netti, poco di più rispetto ad una F.1 2017, mentre la velocità massima è di 350 km/h. Non dimentichiamoci che la hypercar della Stella è ibrida, volendo può girare in modalità solo elettrica per 24 km…riportiamo per dovere di cronaca.

Abitacolo da F.1, solo più spazioso

Mercedes-AMG Project ONE, 2017

L’abitacolo ricorda a grandi linee quello della rivale Aston Martin Valkyrie tanto è ridotto all’osso. Sua maestà la fibra di carbonio regna sovrana, mentre a disposizione del pilota c’è un volante chiaramente ispirato alla F.1, nonostante ci siano meno pulsanti rispetto a quello di Lewis Hamilton. Nell’abitacolo si entra sollevando le porte ad apertura a farfalla, molto scenografiche. Due sono invece i monitor, uno dei quali a disposizione del passeggero anche se volutamente orientato verso il pilota, per visualizzare tutte le informazioni necessarie.

Vi starete chiedendo…quanto costerà? Beh qui si vola alto, altissimo. Parlando in un aeroplano al contrario, similitudine che spesso viene fatta parlando di massima serie dell’automobilismo, il prezzo sfiora i 2,4 milioni di euro! Pochi o tanti, non c’è nulla da fare: ne verranno prodotte 275 e sono già state tutte prenotate, immaginiamo da chi potrà permettersi di portarla a bruciare le gomme in pista.

Autore: Tommaso Corona

Potrebbe interessarti

Polestar 1

Presentata in anteprima la Polestar 1, l’ibrida ad alte prestazioni di Volvo

Tempo di lettura: 2 minutiÈ stata presentata oggi, ma le voci giravano da diverse settimane, la Polestar 1, la …