sabato, 19 Settembre 2020 - 21:18
Home / Notizie / Ecologia / Milano svolta verso l’elettrico

Milano svolta verso l’elettrico

Tempo di lettura: 2 minuti.

Nissan assieme ad A2A ed il Comune di Milano ha dato vita ad una svolta simbolica per quanto riguarda la mobilità elettrica in Italia, 12 colonnine a ricarica rapida destinate ad essere operative entro il 28 maggio (otto già funzionanti), data in cui a Milano si giocherà la finale della Uefa Champions League.

Il progetto ha richiesto in totale circa un mese e prevede punti di approvigionamento in grado di portare la batteria dei veicoli all’80% entro 30 minuti. Sempre in occasione della Finale, Nissan metterà a disposizione 100 auto elettriche alla Uefa e agli sponsor associati.

Nuove vie per la smart city

Ci hanno dato una grande opportunità che rientra nella visione Nissan sulla mobilità elettrica sostenibile, questo tipo di sviluppo e le iniziative per innovare fanno parte del nostro dna, sin dal 2010 quando abbiamo introdotto la Leaf, il primo veicolo 100% elettrico”, spiega Mattucci Bruno, AD di Nissan Italia, “stiamo sviluppando soluzioni nuove per la sicurezza alla guida, veicoli destinati ad integrarsi con le smart city, c’è necessità di un modello di mobilità completamente diverso”.

Un piano per l’elettrico che in una città come Milano assume un ruolo ancora più significativo, visti nel 2015 i 14 giorni di blocco e limite PM10 superato per 101 giorni. Nissan ha già avviato dei progetti con le aziende in questo senso, per esempio a Roma l’utilizzo di vetture elettriche con una compagnia di taxi. 

Ora Milano ha un servizio di rete elettrica per auto decorosa”, spiega l’assessore alla Mobilità e Ambiente Pierfrancesco Maran, “la collaborazione tra pubblico e privato può dare dei risultati, conta mettere colonnine, ma per fare un esempio anche la flotta a2a deve essere elettrica, se offriamo delle opportunità, i milanesi hanno dimostrato di volerci seguire, come è successo per esempio con il car sharing”.

Cinque euro al mese per il pieno

A2A ha sviluppato un proprio sistema di gestione della ricarica, un’infrastruttura che rimarrà a titolo gratuito al Comune. Le nuove 12 colonnine a ricarica rapida vanno ad affiancare le 34 tradizionali già disponibili al pubblico nella città lombarda.

Per accedere alla infrastruttura di ricarica di A2A l’utente avrà bisogno di una tessera, ottenuta tramite abbonamento al sito www.e-moving.it accessibile ai nuovi e ai vecchi clienti. Il canone iniziale è di 30 euro per i primi tre mesi, per i successivi l’importo sarà di circa cinque euro al mese. “Questa collaborazione con Nissan e il Comune di Milano è un altro importante tassello della nostra visione di Smart City”, spiega Valerio Camerano, Ceo di A2A, “una città più intelligente, moderna, efficiente nei consumi e più semplice da vivere“. 

Autore: Lino Garbellini

Potrebbe interessarti

irengo store

Store IrenGO nello spazio ACI di Torino

Lo store IrenGo, attivo nel capoluogo piemontese da novembre 2019, rappresenta un nuovo punto di …