in

MotoGP, Silverstone: la gara nei commenti dei piloti sul podio

Tempo di lettura: 2 minuti
Alex Rins – 1° – Team Suzuki Ecstar MotoGP

“Oggi è stato incredibile. Ho vinto ad Austin, battendo Valentino. E ora ho vinto qui, battendo Marc. Questi ragazzi sono molto veloci e sono vere e proprie ‘leggende’ di questo sport. Sapevo che sarebbe stato difficile battere Marc oggi, ma volevo davvero provarci, ed è stato fantastico riuscirci. In un paio di settori lui era più veloce di me, ma potevo recuperare terreno in altre parti del tracciato. Ma verso la fine della gara ho capito di avere un ritmo migliore del suo e mi sono detto che dovevo provare e cogliere l’occasione. Quando ho visto una possibilità non me la sono lasciata sfuggire. Grazie mille a tutti i membri del team!”.

MotoGP
Alex Rins esulta dopo il millimetrico sorpasso (Foto Suzuki).
Davide Brivio – Team Manager – Team Suzuki Ecstar MotoGP

“Che vittoria! Speravo di assistere a una battaglia come questa un giorno, in particolare con Marquez. Alex è stato semplicemente fantastico, è rimasto dietro e ha mantenuto la calma, disputando una gara molto intelligente. Ha studiato la situazione e ha aspettato il momento giusto per provare a vincere. È stato perfetto, fantastico. Vincere contro Marquez non è facile e siamo molto felici! Tutti i membri del team e tutto lo staff in Giappone stanno lavorando duramente e voglio ringraziarli tutti”.

MotoGP
Sul podio Rins insieme a Davide Brivio, Team Manager del Team Suzuki Ecstar (Foto Suzuki).
Marc Marquez – 2° – Team Repsol Honda MotoGP

“Sono contento del risultato per il campionato, ma non del risultato della gara in quanto perdere sul traguardo dopo aver guidato non è la sensazione migliore. Stare davanti è difficile qui perché devi sfruttare maggiormente la moto. Ho cercato di rallentare per un giro per vedere se Rins sarebbe passato in testa, ma lui non lo ha fatto e sapevo che Viñales era dietro di noi, quindi ho continuato a spingere. Il mio obiettivo non era la gara, ma il campionato e se i piloti Yamaha ci avessero raggiunto rischiavo di finire ancora più indietro. Nell’ultima curva ho avuto un calo di grip sull’anteriore che mi ha costretto a chiudere il gas quel poco che ha consentito a Rins di passarmi. Ma siamo contenti perché ora abbiamo 78 punti di vantaggio sul secondo, che resta Dovizioso. Spero che Dovi stia bene dopo un incidente del genere, e che possa riprendersi e tornare al 100% perché è sempre meglio guadagnare punti combattendo contro tutti gli avversari”.

Un momento del duello Marquez-Rins (Foto Honda).
Maverick Vinales – 3° – Monster Energy Yamaha MotoGP

“Non so se sarei stato in grado di superare Marc e Alex se fossi stato più vicino a loro. Stavo diminuendo il distacco di uno o due decimi giro dopo giro, ma non sono riuscito ad agganciarli. Ho fatto del mio meglio e penso che oggi abbiamo ottenuto il massimo e forse anche di più dalla nostra moto. Ci sono lunghi rettilinei qui e su questa pista conta molto il motore, quindi siamo contenti del terzo posto. Rispetto agli avversari perdevamo un po’ in trazione e velocità massima. In alcune curve ero molto veloce, in altre un po’ meno. Penso che abbiamo migliorato parecchio la moto durante il fine settimana e questo è il fattore più importante. Ai test di Misano lavoreremo per migliorare il grip. Saremo molto concentrati, cercheremo di fare dei buoni test per poi tornare in pista e vedere ciò che riusciremo a raccogliere”.

MotoGP
Maverick Vinales (Foto Yamaha).
Vinales è soddisfatto del terzo posto. E’ stato lui, oggi, il miglior pilota in sella a una Yamaha (Foto Yamaha).

Ducati, MotoGP, Silverstone: Dovizioso OK dopo la caduta

Monterey Car Week 2019: Lamborghini presenta due nuove edizioni limitate