lunedì, 23 luglio 2018 - 19:27
Home / Notizie / Novità / Nuova Audi A6 | Salone di Ginevra 2018 [LIVE]

Nuova Audi A6 | Salone di Ginevra 2018 [LIVE]

Tempo di lettura: 3 minuti.

Tempo di debutti per berline premium tedesche al Salone di Ginevra 2018. La nuova Audi A6 si presenta così al Salone di Ginevra con la sua ottava generazione, declinandola con tutte le ultime tecnologie dei Quattro Anelli e un look più sportivo, più al passo con i tempi.

Nuova Audi A6 è stata rivista negli elementi di carrozzeria raggiungendo un CX di 0,24, tra i più bassi del suo segmento e a tutto vantaggio della silenziosità di bordo. Silenziosità e aerodinamica che, combinate a una maggiore rigidità torsionale della scocca, offre prestazioni di tutto rispetto.

Ma andiamo con ordine: dal punto di vista del design a Ingoldstadt hanno lavorato sul family feeling introdotto con i nuovi modelli A8 e A7 Sportback. La nuova A6 si caratterizza quindi per le sue superfici tese, bordi affilati e linee vigorose. La berlina tedesca è lunga 4,93 metri, 7 mm più della precedente generazione.

Davanti la griglia single frame, ormai la norma da A4 in su, esprime la sportività della vettura, sportività resa elegante dalla nuova fanaleria disponibile anche con fari LED Audi Matrix HD, il meglio che si può avere nel reparto illuminazione all’interno della gamma dei quattro anelli.

Dentro la nuova A6 si fa più grande, con più spazio per testa e game degli occupanti, attestandosi su valori simili alla concorrenza. Dietro il volume del bagagliaio raggiunge i 530 litri, davanti nuovi sedili anatomici Individual e una plancia adeguata ai modelli di gamma superiore completano l’opera. Grande la superficie vetrata e due pacchetti luci per l’abitacolo: il pacchetto illuminazione diffusa e il pacchetto illuminazione profili / illuminazione diffusa con più di 30 colorazioni disponibili a scelta.

La consolle di nuova A6 è orientata verso il conducente, con il display superiore MMI Touch, inserito in una cornice d’alluminio e perfettamente mimetizzato nella plancia una volta spento, e quello inferiore per i comandi del clima. Quadro strumenti con l’ormai collaudato Audi Virtual Cockpit.

Cinque gli allestimenti disponibili: base, sport, design, design selection e pacchetto sportivo S line (con cerchi da 19 pollici e assetto sportivo). A ogni variante vengono abbinati differenti concept cromatici all’interno mentre per tutti gli allestimenti, a richiesta, è disponibile il pacchetto S line exterior.

Motorizzazioni: di serie il mild-hybrid

Nel caso dei motori V6 la rete di bordo impiega una corrente da 48 Volt a sostegno del propulsore, Volt che diventano 12 per i quattro cilindri in gamma. Comune a tutte le motorizzazioni è l’alternatore-starter azionato a cinghia (RSG) che opera congiuntamente a una batteria agli ioni di litio. Audi A6 può “veleggiare”, ossia avanzare per inerzia, a velocità comprese tra 55 e 160 km/h.

Quattro le motorizzazioni al lancio, con un’unita 3.0 TFSI e tre diesel TDI con potenze da 204 a 340 CV.  Tre, quindi, i motori a gasolio: 3.0 V6 TDI in due livelli di potenza (231 e 286 CV, rispettivamente con 500 e 620 Nm di coppia) e il 2.0 TDI quattro cilindri da 204 CV e 400 Nm di coppia.

Entrambi i motori Diesel V6 vengono proposti con un cambio tiptronic a otto rapporti, mentre il 3.0 TFSI e il 2.0 TDI sono abbinati a una trasmissione S tronic a sette rapporti. Tutte le motorizzazioni da 3 litri sono corredate di serie della trazione integrale quattro, caratterizzata da concept differenti: in abbinamento al cambio tiptronic è previsto il differenziale centrale autobloccante, mentre con il cambio S tronic viene adottata la tecnologia ultra, con selezione dei rapporti esclusivamente automatica.

Per essere più maneggevole in città la nuova A6 è dotata di quattro ruote sterzanti con quelle posteriori che sterzano in direzione opposta alle basse velocità. L’auto si gira così in un fazzoletto di carta, nonostante i quasi 5 metri di lunghezza. A velocità maggiori le ruote seguono l’andamento delle anteriori, ottimizzando il comportamento dinamico.

ADAS: A8 fa da scuola

Nuova Audi A6
Nuova Audi A6

Pur non avendo i sistemi di guida autonoma (livello 3) della nuova A8, il non plus ultra al momento parlando di queste tecnologie, la nuova A6 si avvale dei nuovi sistemi Park Pilot e Garage Pilot, ovvero sistemi che guidano automaticamente la berlina negli spazi di parcheggio o nei garage ed eseguono la successiva manovra d’uscita, attivando la manovra tramite l’app myAudi.

Cinque telecamere, cinque sensori radar, dodici sensori a ultrasuoni e uno scanner laser sono invece la base per i sistemi di guida assistita che comprendono l’adaptive cruise control, in grado di effettuare leggere sterzate per mantenere l’auto all’interno delle carreggiate, e l’efficiency assistant, che supporta nell’adozione di uno stile di guida volto al contenimento dei consumi.

Dopo la presentazione al Salone di Ginevra 2018, la commercializzazione è prevista per il terzo trimestre del 2018.

Autore: Tommaso Corona

Potrebbe interessarti

tivoli seoul

Limited edition Tivoli Seoul: omaggio SsangYong alle origini

Tempo di lettura: 2 minuti. Arriva la nuova Tivoli Seoul: il marchio SsangYong prosegue oltre la Black Edition e mira a …

something