in

Nuova BMW 740 iPerformance: debutta il motore ibrido sull’ammiraglia tedesca

Tempo di lettura: 2 minuti

Debutta la propulsione ibrida BMW eDrive anche sulla nuova BMW 740, ammiraglia di lusso del marchio tedesco presentata quest’anno al Salone di Ginevra e già disponibile in tre allestimenti: BMW 740e iPerformance a passo normale, BMW 740Le iPerformance a passo lungo e BMW 740Le xDrive iPerformance a trazione integrale intelligente.

A spingere l’ammiraglia bavarese due motori: il quattro cilindri a benzina TwinPower Turbo da 258 CV con cambio Steptronic a otto rapporti e quello elettrico sincrono che portano la potenza complessiva a 326 CV per un valore di 500 Nm di coppia (0 – 100 km/h in 5,4 secondi in modalità combinata), spinta che sulla versione xDrive viene ripartita dalla trazione integrale permanente (anche in versione totalmente elettrica) che si regola automaticamente in base alla richiesta del pilota. Il motore elettrico, disposto sotto il divanetto posteriore in posizione strategica per offrire una capacità di carico di 420 litri, è alimentato da una batteria ad alta tensione agli ioni di litio dalla capacità di 7,4 kWh caricabile in meno di quattro ore dalle normali prese di corrente e in meno di tre dalle colonnine BMW i Wallbox offerti dalla rete BMW 360° ELECTRIC.

Parlando di consumi, il motore ibrido fa sentire la sua presenza, infatti i consumi dichiarati si attestano sui 2,2 – 2,0 l/100 km che diventano 2,5 l/100 km per la versione xDrive mentre le emissioni di CO2 si attestano sui 45-50 g/km per la 740Le e 49-56 g/km per la xDrive). È inoltre disponibile la modalità completamente elettrica con un’autonomia complessiva dichiarata di 48 km ad emissioni zero che può tornare utile nelle percorrenze urbane.   

La tecnologia della BMW 740 iPerformance

La tecnologia BMW EfficientDynamics è poi supportata dalle diverse modalità di guida Sport, Comfort, Eco Pro (quest’ultima inserisce la funzione di veleggio andando ad incidere positivamente sui consumi) ed Adaptive che si auto regola in base allo stile di guida del pilota ed in base all’andamento della strada.

Novità assoluta sulla BMW Serie 7 il pulsante eDrive che permette di ricaricare il motore elettrico attraverso il recupero di energia in frenata e di scegliere tra due diverse modalità ibride, la Auto eDrive che ottimizza la spinta fornita dalla combinazione di motore termico ed elettrico e la Max eDrive per la modalità full electric ed una velocità massima di 140 km/h, con un semplice kick-down richiesto per la riattivazione del motore a benzina.

L’ottimizzazione dei consumi, strategica per una vettura destinata alle flotte ed ai lunghi viaggi, è poi stata studiata in galleria del vento per abbassare la resistenza aerodinamica della vettura e anche la climatizzazione interna di tutti i modelli BMW ibridi plug-in è ottimizzata in funzione dell’energia emessa dalla batteria che alimenta il motore elettrico.

Esteriormente l’impronta ibrida del nuovo modello di punta della casa tedesca si riconosce sulle fiancate grazie ai loghi “eDrive”  e “i”, mentre sul frontale spiccano le asticelle blu del classico doppio rene BMW, come di questo colore sono anche le coperture dei mozzi delle ruote.

Dì la tua

Carrera Cup Italia 2016: Come Ledogar padrone del sabato al Mugello

Nuova Maserati Quattroporte | Video Prova su strada in anteprima