in

Nuova Citroen e-C4: elettrica e adatta anche ai neopatentati

Citroen C4 elettrica
Tempo di lettura: 2 minuti

Nuova Citroen e-C4 è una vettura di segmento C con design da crossover-coupé. Dotata di motorizzazione elettrica con zero emissioni di CO2, Nuova Citroen e-C4 offre fino a 350 km di autonomia secondo il protocollo di omologazione WLTP, silenziosità tipica dellle vetture elettriche, fluidità di marcia e piacere di guida.

Ls Citroen e-C4 Si distingue per lo stile audace e la personalità forte e per il comfort ai massimi livelli marchio distintivo della casa francse. 

La possibilità di guidare una vettura con ben 136 CV come quelli che offre Nuova Citroen e-C4 è consentita, dalla attuale normativa, anche a un conducente neopatentato con meno di 1 anno di patente. Il limite risiede nel rapporto peso/potenza che deve essere inferiore a 55 kW per tonnellata, con il limite massimo di 70 kW oppure 95 CV. Il libretto di circolazione di una vettura elettrica riporta la potenza erogabile in continuo per 30 minuti, invece di quella massima, definendo con precisione questo limite e permettendo così, alla e-C4 di rientrare al di sotto del limite imposto.

Citroen e-C4 garantisce un duplice vantaggio economico, in primo luogo quello tipico della vettura elettrica, in secondo luogo considerando le dimensioni e le prestazioni una famiglia media non avrà bisogno di dotarsi di un’altra vettura, magari con minore potenza e quindi meno sfruttabile, da assegnare al neopatentato per il primo anno di guida.

Ulteriore elemento importante per la sicurezza dei neopatentati, ma anche dei conducenti più esperti è il ricco comparto di sistemi di sicurezza. Presente, ad esempio, l’Active Safety Brake, sistema di frenata di emergenza automatica in caso di rischio di collisione in presenza di ostacoli fissi o mobili, pedoni, ciclisti e veicoli, di giorno così come di notte. Il sistema si affianca al Collision Risk Alert che avvisa il conducente prima dell’attivazione della frenata automatica di emergenza. Post Collision Safety Brake si inserisce invece automaticamente dopo una collisione ed immobilizza il veicolo per evitare un incidente a catena. 

Anche i lati della vettura sono costantemente sotto controllo, grazie al sistema di sorveglianza dell’angolo morto, pronto ad accendere una spia nei retrovisori, in presenza di un veicolo negli angoli ciechi. L’Avviso di superamento involontario della linea di carreggiata avvisa il conducente e corregge la traiettoria del veicolo quando rileva un rischio di superamento involontario della linea di carreggiata, senza l’indicatore di direzione attivato. Il riconoscimento esteso dei cartelli stradali è in grado di visualizzare sul quadro strumenti i cartelli stradali con i limiti di velocità e alcuni cartelli segnaletici (stop, senso vietato, ecc.). Il valore della velocità acquisita viene inserita con un’unica azione per impostare il regolatore/limitatore di velocità.

Dì la tua

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0

    Dal Sud America all’Europa ecco la Volkswagen Taigo

    Jean-Pierre Ploué guiderà personalmente il design delle prossime Lancia