mercoledì, 20 settembre 2017 - 9:33
Home / Prove / Primo Contatto / Nuova Ford Fiesta 2017 | Prova su strada in anteprima

Nuova Ford Fiesta 2017 | Prova su strada in anteprima

Tempo di lettura: 6 minuti

Giunta alla sua settima generazione, la nuova Ford Fiesta arriva sul mercato, pronta a confermare il successo che ha ottenuto negli ultimi 40 anni, diventando un’icona per le cittadine di segmento B.

La nuova generazione è stata declinata in 4 configurazioni diverse: Plus, quella che potremmo definire “entry level”, Titanium, la classica, ST-Line, l’allestimento più sportivo, e Vignale, la versione più sofisticata ed elegante. Nel 2018 arriveranno altre due versioni, a completare quella che ormai si può quasi definire una gamma all’interno dell’offerta Ford. Nel primo semestre del prossimo anno, infatti, vedremo fare il loro debutto la più pepata ST e l’inedita Active, una vera a propria Fiesta crossover.

Abbiamo provato la nuova Ford Fiesta 2017 nelle strade di Valladolid, in Spagna. Ecco come è andata nel nostro primo contatto in anteprima.

Esterni: più matura, ma sempre giovanile

La nuova Ford Fiesta 2017 propone un design formato da linee semplici e superfici prive di elementi di distrazione, il tutto in continuità con il passato, ma con un design che si avvicina più alla Focus, soprattutto nella parte anteriore, dove spiccano i gruppi ottici a LED e la possibilità di avere i fari allo Xeno.

Dalla silhouette si può notare che la vettura è cresciuta di 7 cm di lunghezza (anche 1,3 cm di larghezza) rispetto alla generazione precedente, mantenendo però uno stile giovane e dinamico. La forma dei fari posteriori a sviluppo orizzontale a “C”, dona una buona personalità alla parte posteriore, che poi viene impreziosita con diversi dettagli distintivi per ogni sua declinazione.

Nuova Ford Fiesta 2017
La ST-Line si distingue per un trattamento estetico di derivazione racing, poiché è dotata di un kit estetico che include minigonne, griglia anteriore, paraurti e cerchi in lega dal design sportivo, mentre all’interno ci sono sedili avvolgenti e un volante sagomato, con le sospensioni ottimizzate per la guida sportiva. La continuità con la tradizione Fiesta è assicurata dalla Titanium, mentre la grande novità è rappresentata dalla Vignale, che presenta eleganti satinature per le rifiniture della griglia anteriore a trama esagonale e del suo profilo, dei fendinebbia, delle modanature e del diffusore posteriore, creando un’identità distintiva ed esclusiva.

Molto interessanti le nuove tonalità a contrasto, come il Bohai Bay Mint o il Copper Chrome. La personalizzazione vale anche per l’interno, dove ogni cliente potrà scegliere tra vari colori, inclusi Race Red o Blue Wave, per contraddistinguere gli elementi decorativi nell’abitacolo dell’auto.

Interni: rivoluzione tecnologica

Gli interni della nuova Fiesta Fiesta 2017 sono stati completamente ridisegnati. Dimezzati i pulsanti, incrementate le funzioni e più componenti morbide al tatto.

Il nuovo schermo centrale è il fulcro dell’abitacolo. Si tratta di un pannello di configurazione dell’auto intuitivo e reattivo che integra il sistema di infotainment SYNC 3. Questo nuovo touchscreen capacitivo da 8 pollici, più veloce e reattivo, con funzione pinch & swipe, implementa comandi vocali in grado di riconoscere forme ancora più semplici e naturali del linguaggio e supporta i sistemi Apple CarPlay e AndroidAuto per telefonare, effettuare ricerche sul Web, inviare e ricevere messaggi, ascoltare musica e ottenere indicazioni stradali in base al traffico restando concentrati sulla guida.

Nuova Ford Fiesta 2017
Il SYNC 3 sulla nuova generazione di Fiesta sarà disponibile anche con uno schermo a colori da 6,5” e in una versione da 4,2” che lascia spazio alla docking station MyFord Dock, per l’alloggiamento e l’alimentazione di smartphone, navigatori e altri dispositivi.

Per quanto riguarda i sistemi audio ad alta qualità, arriva il B&O (Bang & Olufsen) PLAY Sound System che si avvale di 10 diffusori, tra cui un subwoofer installato nel bagagliaio e un diffusore per medie frequenze posizionato sul pannello strumenti, dove campeggia il logo in alluminio B&O PLAY.

Infine dal punto di vista dello spazio, ora i passeggeri che siedono sui sedili posteriori possono godere di 2 cm in più per le ginocchia grazie allo schienale di nuova generazione, il cassetto portaoggetti è più ampio del 20%, mentre l’accesso al bagagliaio è più grande, ed è dotato di un classico doppio fondo che ne aumenta la capienza.

Nuova Ford Fiesta 2017: tanta tecnologia a favore della sicurezza

La nuova Ford Fiesta 2017 è una delle segmento B più dotate di tecnologie di sicurezza, comfort e assistenza alla guida. La piattaforma hi-tech è basata su 2 telecamere, 3 radar e 12 sensori a ultrasuoni e può monitorare a 360 gradi l’area intorno all’auto e la strada che precede fino a 130 metri. 

Il sistema di frenata automatica d’emergenza con assistenza pre-collisione e riconoscimento dei pedoni (Pre-Collision Assist with Pedestrian Detection) sarà in grado di aiutare a riconoscere la presenza di persone in prossimità dell’auto, anche di notte. In condizioni di scarsa luminosità il dispositivo si avvale della luce dei fari anteriori.

Nuova Ford Fiesta 2017
Per la prima volta sulla Fiesta è disponibile anche il sistema di parcheggio semiautomatico Active Park Assist, che si unisce al sistema di riconoscimento dei segnali stradali (Traffic Sign Recognition), agli abbaglianti automatici (Auto High Beam) e ad altre 15 tecnologie che equipaggiano l’ultima arrivata. Tra queste troviamo il controllo adattivo della velocità di crociera (Adaptive Cruise Control), il limitatore di velocità regolabile (Adjustable Speed Limiter), il riconoscimento di veicoli nella zona d’ombra (Blind Spot Information System), l’indicatore della distanza di sicurezza (Distance Indication), il monitoraggio dell’attenzione del guidatore (Driver Alert), il monitoraggio e il mantenimento della corsia di marcia (Lane Keeping Alert e Lane Keeping Aid) e l’avviso di emergenza pre-collisione (Forward Collision Warning).

Motori

La nuova Ford Fiesta 2017 propone una scelta molto lineare di propulsori diesel e benzina Euro 6. Si parte dal 3 cilindri 1.1 aspirato, che condivide l’architettura con l’EcoBoost ed è offerto in sostituzione del 1.2 da 82 cavalli che equipaggiava la versione precedente. Disponibile in 2 step, da 70 e 85 cavalli, è abbinato al cambio manuale a 5 marce, con consumi di 4.4 l/100 km ed emissioni di CO2 pari a 101 g/km.

Successivamente troviamo il 3 cilindri EcoBoost 1.0, disponibile in 3 step di potenza, da 100, 125 e 140 cavalli, accoppiato al nuovo cambio manuale a 6 marce, che permette consumi pari a 4.3 l/100 km. L’EcoBoost 1.0 da 100 cavalli sarà, per il momento, l’unico propulsore disponibile anche con cambio automatico a 6 marce e paddle al volante.

La gamma diesel, invece propone il TDCi 1.5 in 2 step di potenza, da 85 e 120 cavalli. Il TDCi 1.5 da 85 cavalli, 10 in più rispetto al diesel più efficiente dell’attuale Fiesta, consuma 3.5 l ogni 100 km, mentre la versione 120 cavalli sarà accoppiata al cambio manuale a 6 marce, ancora con consumi di 3.5 l/100 km.

Alla guida della nuova Ford Fiesta 1.0 Ecoboost da 140 CV: piacere di guida e maggiori prestazioni

Nuova Ford Fiesta 2017
Per quanto difficilmente sarà una delle motorizzazioni più vendute, abbiamo scelto di provare una delle novità più rappresentative della nuova Ford Fiesta: il 1.0 Ecoboost in una nuova configurazione di potenza, che raggiunge ora 140 CV. In attesa della ST, questo propulsore rappresenta la scelta più sportiva per la segmento B dell’Ovale Blu ed è un bel banco di prova per capire il piacere di guida che, da sempre, in Ford è uno dei punti cardine per la sua compatta.

Questo motore permette alla Fiesta di passare da 0 a 100 km/h in 9,0 secondi, di raggiungere la velocità massima di 202 km/h ed è abbinato al nuovo cambio manuale a 6 rapporti. Con questa nuova generazione, il piacere di guida, che ha sempre distinto la Fiesta, ora ha raggiunto nuovi canoni, soprattutto in termini di aderenza, prestazioni in frenata e sensibilità dello sterzo.

Partendo dall’assetto, ogni componente delle sospensioni è stato ottimizzato per incrementare sia la reattività sia il comfort, in modo che la città rimanga un habitat naturale, ma che lo diventi anche la strada tutta curve, grazie ad un ottimo appoggio in curva e all’Electronic Torque Vectoring Control, che regola le velocità di rotazione delle ruote nell’interno curva, con un grip che è stato migliorato del 10%. Inoltre, le nuove boccole a doppio incollaggio delle sospensioni sono più rigide di circa il doppio rispetto all’attuale generazione di Fiesta, per una risposta più immediata dello sterzo. Quest’ultimo rappresenta uno dei veri punti di forza di quest’auto, merito di un’ottima precisione e di un rapporto molto diretto, a differenza di buona parte della concorrenza.

La posizione del cambio, invece, non è delle migliori, con una leva situata un po’ troppo in basso. Il funzionamento del 6 rapporti è molto cittadino e vanta rapporti molto lunghi che penalizzano l’allungo, ma migliorano i consumi totali, una scelta che evidentemente premia il risultato finale. Infatti, alla casella del consumo nel ciclo misto omologato il dato è di 4,5 litri di carburante per 100 chilometri, non male per un turbo benzina da 140 CV.

Nuova Ford Fiesta 2017
Maggiori prestazioni comportano anche un impianto frenante di livello per non farsi trovare impreparati, così i tecnici Ford hanno ridotto la distanza di arresto a 100 km/h dell’8%.

Infine, quello che ha colpito nei tratti autostradali è stata la notevole silenziosità dell’abitacolo, che a 130 km/h dà l’impressioni di essere a circa 60-70 km/h, regalando alla nuova Ford Fiesta un comfort acustico da auto premium “macina chilometri”.

In sostanza, questa nuova Ford Fiesta 2017 si è evoluta, è diventata più matura, con tanti aspetti premium, ha mantenuto la versatilità cittadina, ma oggi è capace di garantire, allo stesso tempo, un piacere di guida di ottimo livello.

Prezzo e allestimenti

La nuova Ford Fiesta 2017 è ordinabile in concessionaria, arriverà a settembre con qualche consegna già nel mese di luglio, e attualmente propone a listino la Plus, la Titanium e la ST-Line. Il prezzo di attacco è di 14.250 euro per la Plus 1.1 da 70 CV, con un aumento di 2.000 euro la Titanium 1.1 da 85 CV e un ulteriore crescita di 500 euro per la ST-Line 1.1 da 85 CV. Il prezzo di ingresso per il diesel è di 16.500 euro per la TDCi da 85 CV, sempre nella versione Plus.

Attenzione però all’offerta lancio che vede la Fiesta Plus 1.1 70 CV al prezzo di 10.950 euro, se acquistata con il trade-in o con il sistema di finanziamento Ford Credit, anticipo zero, a partire da 188 euro al mese.

« 1 di 2 »
« 1 di 2 »

Autore: Guido Casetta

Laureato in Scienze Politiche, sono cresciuto a pane e automobili. Scrivo per professione, guido per passione!

Potrebbe interessarti

Nuova Volvo XC60

Nuova Volvo XC60 | Prova su strada in anteprima

Tempo di lettura: 7 minutiLa nuova Volvo XC60, giunta alla seconda generazione, eredita dalla prima una pesante responsabilità: dal 2008 …