in

Nuova Jeep 2023: in America c’è già un nome, sarà lo stesso in Europa?

Tempo di lettura: < 1 minuto

Tra le novità di Stellantis e del suo marchio statunitense Jeep, quella più attesa è sicuramente il B-SUV, un modello del quale se ne parla in continuazione da tanto, tantissimo tempo. Tanto il pubblico quanto gli addetti ai lavori esprimono le proprie speranze ed opinioni circa le caratteristiche della vettura, augurandosi che possa trattarsi dell’entry level del portafoglio prodotti del marchio e che possa avere una trazione completamente elettrica.

Nuova Jeep 2023: il nome del B-SUV sarebbe già stabilito negli USA

Grazie a questo approdo, Jeep potrebbe dare il via ad una nuova era, con lei anche Stellantis, che nei prossimi anni, analogamente alle altre compagnie del gruppo, scommetterà in toto sulle elettriche. Circolano da mesi delle foto spia in cui il futuro B-SUV di Jeep è stato immortalato, palesando aspetti del teaser condiviso dalla società lo scorso mese di marzo. Molto si è chiacchierato in merito al nome, alcuni lo chiamavano vagamente “Jeep B-SUV”, altri “Baby Renagade”, ma a quanto pare dagli Stati Uniti d’America un nome ufficiale già ci sarebbe.

La stampa d’oltreoceano ha scritto che il nome sarebbe quello di Jeep Jeepster, in tal caso si applicherebbe una politica commerciale già adottata in passato per versioni particolari o vecchi modelli, proprio come accaduto con Renegade. Pur non essendoci grossi fondamenti sulla cosa, sarebbero alte le chance di conoscere entro la fine del 2022 il nome ufficiale dello sport utility Jeep di segmento B. Nell’attesa di conoscere qualche dettaglio tecnico, quel che si sa è che verrà fabbricato presso il centro di Tychy in Polonia, nella stessa struttura produttiva sfruttata da Stellantis per realizzare pure i B-SUV marchiati Fiat ed Alfa Romeo.

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0
    auto per andare in vacanza auto cabrio

    Vacanze in auto: i consigli più semplici per evitare i rischi del gran caldo

    melfi

    Stellantis Melfi: oltre 4.000 lavoratori a rischio licenziamento