martedì, 12 dicembre 2017 - 17:03
Home / Notizie / Novità / La nuova Suzuki Swift Sport al Salone di Francoforte 2017

La nuova Suzuki Swift Sport al Salone di Francoforte 2017

Tempo di lettura: 1 minuto

Sullo stand della Casa giapponese la più attesa del Salone di Francoforte 2017 era lei, la nuova Suzuki Swift Sport, capace di portare avanti una tradizione di sportività applicata alla nuova generazione, già in commercio.

Per renderla più sportiva gli uomini Suzuki sono intervenuti sul look con diversi dettagli marcatamente sportivi: le ruote in lega da 17”, le minigonne non troppo esagerate e la griglia anteriore a nido d’ape; la carrozzeria è stata allargata di 40 millimetri e abbassata di 15 millimetri, sempre nell’ottica della stabilità. Bello il doppio scarico sul lato B, incastonato nel paraurti. Ancora una volta la pepata giapponese riesce a farsi notare, rimanendo tuttavia fedele alla versione normale che noi abbiamo già provato in anteprima.

Nell’abitacolo confermate pedaliera in alluminio, volante sportivo con cuciture rosse e vari dettagli dello stesso colore sul quadro strumenti, tinta che sottolinea la volontà della nuova compatta giapponese di voler aggredire l’asfalto. Se il look non è stato estremizzato, grandi novità arrivano invece dalla meccanica: i tecnici giapponesi hanno messo mano all’assetto, irrigidendo molle e sospensioni: la posteriore è stata completamente rivista, per “piantare” il retrotreno a terra.

Nuova Suzuki Swift Sport: è tutto nuovo il propulsore

Suzuki Swift Sport

Va in pensione con l’arrivo della nuova Suzuki Swift Sport il vecchio 1.6 aspirato a favore del 1.4 turbo Boosterjet in grado di sviluppare 140 CV. Non sono stati resi noti i dati relativi alle prestazioni ma siamo sicuri che, con solo 970 chilogrammi di peso a secco, la nuova giapponesina saprà dar fastidio a parecchie concorrenti.

Infine, un occhio alla sicurezza: nel tipico stile Suzuki debuttano molti sistemi di assistenza alla guida che in modo molto originale la Casa giapponese ha rinominato: “attentofrena” (Dual Sensor Brake Support), “occhiodilince” (Advanced forward detection system), “restasveglio” (Weaving alert function), “guidadritto” (Lane departure warning), “nontiabbaglio” (High beam assist) e la lista è ancora lunga.

Autore: Tommaso Corona

Potrebbe interessarti

nuova Dacia Duster

Nuova Dacia Duster MY18: rinnovarsi con stile

Tempo di lettura: 2 minutiVera e propria icona del Marchio, la nuova Dacia Duster è stata presentata al recente …