lunedì, 14 Ottobre 2019 - 0:49

Peugeot 508 SW GT | Prova su strada

Tempo di lettura: 4 minuti.

Non è la prima volta che saliamo sulla nuova Peugeot 508 SW, da noi provata poco meno di un anno fa durante la presentazione internazionale nei dintorni di Lisbona. Fu l’occasione per provare quella che si preannunciava come la più venduta sul mercato italiano, spinta dal BlueHDi 160 CV, motore infaticabile dai consumi tutto sommato contenuti e adatto alle lunghe percorrenze.

Oggi, però, meglio concentrarsi sulle prestazioni di questa Shooting Brake capace di colpire con un design sopra le righe, fuori e dentro, e con un motore benzina, sovralimentato, da 225 CV. In poche parole, la Peugeot 508 SW GT è più potente in gamma, e dividerà presto questo “podio” con la versione ibrida plug-in, presentata in anteprima italiana a Parco Valentino 2019, e il cui lancio è previsto nei primi mesi del prossimo anno (QUI il nostro focus tecnico sul sistema ibrido PHEV).

Di nero vestita ha tutto un suo perché, basta guardarla da dietro…

Detto del tetto meno spiovente rispetto alla tre volumi, il che rende più piacevole la seduta sul divanetto specie per le persone alte, questa Peugeot 508 SW in allestimento GT si fa subito notare per una grande aggressività  combinata a un sapiente gioco di linee. Più lunga di 3 centimetri rispetto alla berlina, la vettura in prova propone la vernice metallizzata Nero Perla (700 euro) che, con quel tipo di fanaleria, tutta full LED sulla GT, sembra fatta apposta per lei.

È infatti osservandola posteriormente che si nota la grande cura stilistica riservata al lato b con i gruppi ottici a effetto 3D che si “mimetizzano” a luci spente, creando un look total black, e graffiano, grazie al triplice artiglio ormai marchio di fabbrica della Casa francese, a luci accese. Peccato per la mancanza degli indicatori di direzione progressivi, avrebbero dato quel qualcosa in più. 

peugeot 508 sw gt

I cerchi Augusta da 19″ sono anch’essi in optional, a 600 euro. Da buona station lunga quasi 5 metri, lo spazio è l’ultimo dei problemi: 530 litri capacità  minima, 1.780 la massima. I sedili si abbattono in men che non si dica attraverso due leve e, come si dice in questi casi, potreste davvero accomodarvi per un sonnellino grazie al piano perfettamente piano che si viene a creare. Ultimo dettaglio da segnalare: il portellone si apre col movimento del piede ma solo a macchina spenta.

Per quanto riguarda gli interni vi invitiamo a cliccare sul nostro Focus Infotainment dedicato all’i-Cockpit di ultima generazione, concentriamoci sulla dotazione di questo allestimento GT per quanto riguarda l’abitacolo. Di serie è infatti il misto pelle/Alcantara di ottima fattura mentre si pagano a parte i rivestimenti in legno di quercia (150 euro), la piastra di ricarica wireless (120 euro), il tetto apribile (1.200 euro) e i sedili riscaldati, regolabili elettricamente, con funzione massaggio (800 euro).

Alla guida della Peugeot 508 SW GT: 225 CV aiutano a fare la differenza? 

Un dato, in particolare, mi colpì durante l’evento di presentazione della station wagon francese, ed è il seguente: il 90% del mercato di segmento D, chiede ancora motorizzazioni a gasolio. Perchè, dunque, introdurre in gamma un motore, seppur prestazionale, ma apparentemente fuori mercato?

Leggendo le sue prestazioni, e nel rispetto della nomea che si è fatta Peugeot, si hanno le prime evidenze: 246 km/h di velocità massima, 7,4 secondi per lo 0-100, insomma, numeri che le più risparmiose unità a gasolio (130, 160 e 180 CV) si sognano. Pensando ai consumi, sono un po’ lontani dalla realtà i 5,4 l/100 km dichiarati nel vecchio ciclo NEDC dalla marca. Più realistico parlare di circa 8-9 l/100 km su percorsi misti, poi c’è sempre il piede a fare la differenza e non lo scopriamo di certo oggi.

peugeot 508 SW GT
Accelera da 0 a 100 km/h in 7,4 secondi e la velocità massima è vicina ai 250 km/h: il motore turbo benzina da 225 CV sa farsi rispettare

Se la BlueHDi mi colpì per la sua erogazione sempre dolce e graduale, con tanta coppia in basso, questo turbo benzina da 225 CV spicca in allungo, meno sullo spunto da fermo nonostante il buon 0-100, insomma non ti schiaccia al sedile anche perché ci sono da muovere poco più di 2 tonnellate di peso a vuoto. Mi sarei aspettato di più sul fronte del sound e ribadisco il concetto che le casse in auto per amplificare il rumore, in modalità  sport, sanno un po’ di presa in giro.

Risulta invece molto sportiva, e questo discorso vale per tutte le 508, la seduta di guida bassa e raccolta, dove ci si sente a proprio agio contornati dall’i-Cockpit. Proprio l’opposto del classico SUV, dove la seduta alta rappresenta uno dei motivi per cui sono così tanto desiderati, ma un punto a favore in queste station wagon che le tentano proprio tutte per rimanere sulla cresta dell’onda. Peugeot 508 SW, a modo suo, ha sicuramente centrato l’obiettivo. 

Il comportamento su strada si rivela invece molto buono grazie a un assetto preciso nonostante un certa tendenza al sottosterzo, tipica delle vetture dall’interesse generoso. Il rollio, invece, croce di tanti SUV e crossover, qui non dà  fastidio. Fluido e pronto l’EAT8 abbinato di serie a questa motorizzazione, una garanzia.

peugeot 508 sw gt
L’i-Cockpit, cui abbiamo dedicato uno dei nostri Focus Infotainment, si conferma essere come uno dei migliori sistemi multimediali oggi disponibili in commercio

Sul fronte ADAS, l’allestimento GT, il più ricco, e caro, in gamma, propone di serie il Pack Safety Plus: sono compresi Active Blind Corner Assist, Drive Detection Alert, High Beam Assist, Extended Traffic Sign Recognition e Adaptive Cruise Control con funzione Stop&go. Insomma, potete viaggiare tranquilli.

Prezzi e concorrenti

La Peugeot 508 SW parte da un prezzo di 31.750 euro per l’allestimento Active e il motore BlueHDi 130 con cambio manuale. La versione GT da noi provata è disponibile solo con i motori, Diesel e benzina, più potenti in gamma. Il prezzo del BlueHDi 180 EAT8 parte da 46.380, quello del PureTech Turbo 225 EAT8 di questo test drive è pari a 46.280 euro.

Così configurata, la Peugeot 508 SW GT sfiora, di poco, i 50.000 euro. Tra le concorrenti Opel Insignia, Skoda Superb, Ford Mondeo Wagon, Mazda6, Volkswagen Passat Variant, Audi A4 Avant, Hyundai i40 Wagon e Kia Optima.

Dopo aver scoperto prezzi e concorrenti di Peugeot 508 SW, a questo link potete trovare il configuratore ufficiale per scoprire tutte le caratteristiche dei vari allestimenti della shooting brake francese pronta a dare fastidio ai SUV più in voga del momento.  

Autore: Tommaso Corona

Potrebbe interessarti

Giannini GP4 prova su strada

Giannini GP4 | Prova su strada

Un omaggio, un grande omaggio. Con questa idea nasce la Giannini GP4, una vera e …