in

Pininfarina Battista al debutto in pista con i suoi 1.900 CV [VIDEO]

Tempo di lettura: < 1 minuto

Ha completato i test a Nardò la nuova Pininfarina Battista, l’hypercar attesa per il 2020 che ha dovuto rimandare il suo debutto, per le cause che tutti sappiamo, al prossimo anno.

Pronta a sfidare altre hypercar, 100% elettriche, a dire il vero le poche al mondo capaci di sfiorare o raggiungere i 2.000 CV (Lotus Evija e Rimac C-Two e la lista finisce qui), i test della Pininfarina Battista sono proseguiti in Puglia, sull’anello di Nardò.

Messi a dura prova l’impianto carboceramico firmato Brembo, l’aerodinamica della vettura alle alte velocità e i vari settaggi con i quali i futuri proprietari dovranno prendere dimestichezza, comprese le cinque modalità di guida dai nomi così simbolici (Calma, Pura, Energica, Furiosa e Carattere).

I 120 kWh della batteria permettono alla Battista di sfiorare i 500 chilometri di autonomia ma altrettanto impressionanti sono i dati relativi alla somma dei quattro motori elettrici, uno per ruota: 1.900 CV e qualcosa come 2.300 Nm di coppia, roba da staccare la testa (figurativamente parlando).

La Battista in pista a Nardò: eccola in azione

Dì la tua

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0
    Fiat 500L

    Promozione Fiat 500L dicembre2020: prezzi a partire da 11.900 euro

    camilleri

    Ferrari, l’A.D. Camilleri si dimette con effetto immediato