martedì, 4 Agosto 2020 - 10:56
Home / Notizie / Storiche / Polo Storico Lamborghini restaura una Miura SV ad hoc per il nuovo proprietario
Miura SV

Polo Storico Lamborghini restaura una Miura SV ad hoc per il nuovo proprietario

Tempo di lettura: 2 minuti.

Polo Storico Lamborghini protagonista al Retromobile di Parigi, dal 6 al 10 febbraio presso i locali di  Paris Expo Porte de Versailles. L’auto scelta per rappresentare il prezioso passato di Lamborghini è una Miura SV di colore rosso, oggetto di un profondo restauro prima di finire nella mani del suo nuovo proprietario, una vecchia conoscenza dei ferraristi e soprattutto del presidente Stefano Domenicali.

Si tratta di Jean Todt, ex direttore generale della Scuderia Ferrari nonché A.D. di Ferrari S.p.A., attualmente in sella, per il secondo mandato, come presidente della FIA, la Federazione Internazionale dell’Automobile. La cerimonia di consegna è avvenuta sullo stand del Lamborghini Polo Storico alla presenza del Chairman e Chief Executive Officer di Automobili Lamborghini, Stefano Domenicali, che ha personalmente consegnato le chiavi della Miura SV restaurata al suo nuovo proprietario.

La vettura, telaio numero #3673, vide la luce nel lontano 11 novembre del 1972 acquisendo il numero di telaio da un modello di Miura S incidentato lo stesso anno. Un abitudine consueta all’epoca, non solo in Lamborghini, sia per ragioni fiscali, così da evitare al cliente le altissime tasse di importazione sui veicoli nuovi vigenti in alcune nazioni, o quelle di praticità, visto che la vettura manteneva la precedente registrazione e i relativi documenti di circolazione.

La Miura SV #3673 venne consegnata alla fine del 1972 al suo primo proprietario, Mr. Mecin, in Sud Africa, verniciata in Rosso Corsa, con banda inferiore oro, interni in Pelle Nero ed è esattamente così che si presenta ora, dopo 47 anni, in condizioni che definire perfette sembrerebbe quasi riduttivo. Ci sono voluti 13 mesi per riportarla al suo splendore originale.

Jean Todt e il team Lamborghini in posa: si riconosce a destra nella foto Stefano Domenicali

Quando è arrivata a Sant’Agata Bolognese per il restauro, la Miura era completa, ma mostrava chiari segni d’usura. I tecnici del Polo Storico, fedeli al credo di conservare quanto possibile in virtù del mantenimento della massima autenticità, hanno preferito riparare, restaurare e non sostituire.

A fianco della Miura SV il Polo Storico presenta a Rétromobile anche un esemplare di Lamborghini 400 GT del 1966, telaio #0592, oggi di proprietà di un collezionista canadese e attualmente in fase di restauro totale al Polo Storico.

Autore: Tommaso Corona

Potrebbe interessarti

Lancia Delta Integrale

Libertà di circolazione per i veicoli storici in Piemonte: ora è ufficiale

Un comunicato della Regione Piemonte ha ufficializzato la delibera della Giunta Regionale in merito alla …