giovedì, 21 Novembre 2019 - 10:01
Home / Prove / Prove su strada / Porsche Cayman S: la prova su strada
Foto di Alessandro Altavilla

Porsche Cayman S: la prova su strada

Tempo di lettura: 3 minuti.

Divertente a livelli inimmaginabili, sensuale ed elegante, vera sportiva di razza e inconfondibilmente Porsche. Potrei non aggiungere una parola in più per questa prova della nuova Porsche Cayman S. Non serve dire altro, è una vettura incredibile che dopo averla guidata è entrata nella mia personale Top 10 delle auto in produzione.

La vettura in prova: raffinata sportività

Porsche Cayman s 02

Carattere, profilo e una posizione chiara: valori da sempre presenti nel DNA della Cayman, che si esprimono in un’estetica forte, linee e bordi definiti, nella zona dei passaruota stretta e in sbalzi corti, proporzioni fluide e silhouette piatta.

Nella parte frontale dominano i passaruota dalla forma caratteristica con i fari di nuova configurazione. Un concetto ripreso dall’eredità Porsche Motorsport degli anni 60 e 70. Il frontale con grandi prese d’aria dinamiche rafforza l’effetto di potenza, aggressività e spinta propulsiva, accentuati, nella Cayman, da lamelle nel colore della vettura. Nella Cayman S, le prese d’aria in colore nero e lo spoiler frontale nel colore della vettura sottolineano ulteriormente il carattere sportivo. Tipicamente Cayman: i moduli luce rotondi con luci diurne e di posizione con tecnologia a LED integrati nelle prese d’aria, offrono sicurezza attiva. Il nostro esemplare monta i Cerchi da 20″ Carrera S, un optional da 1.464€.

Gli specchi retrovisori esterni sono collocati direttamente sulle porte, per migliorare l’aerodinamica e ridurre la rumorosità dell’aria. 

L’elemento che caratterizza gli interni è la parte anteriore ascendente del tunnel. L’idea: ridurre la distanza tra volante e leva del cambio per cambiate veloci ed ergonomiche. Un principio ripreso dalla pista per la produzione di serie. Il blocchetto d’accensione si trova a sinistra, naturalmente. Le mani afferrano con facilità il volante sportivo con design a 3 razze. Sullo sfondo, i 3 strumenti circolari centrali forniscono tutte le informazioni principali. 

Interni Porsche Cayman S

La nostra vettura è impreziosita con il Pacchetto Sport Chrono (2.074 €) e dal Pacchetto Sound Plus (597 €).  Grazie al primo, in combinazione con il cambio PDK (di cui è dotata la nostra vettura): il tasto “SPORT PLUS” attiva la funzione “Launch Control” (Racestart) e il cambio sportivo da pista. In oltre il volante presenta le indicazioni addizionali SPORT, SPORT PLUS e Launch Control.

Alla guida: un piacere immenso cavalcare i suoi 325CV

Partiamo dai numeri: motore boxer 6 cilindri da 3.4 litri con iniezione diretta e VarioCam Plus; la potenza è di 325 CV a 7.400 giri/min e la coppia massima è di 370 Nm è raggiungibile tra 4.500 e 5.800 giri/min. Le singole cifre rendono già l’idea delle performance di assoluto livello di questa Porsche Cayman, ma solo guidandola si apprezza appieno la sua vera essenza.

Porsche Cayman S 2014

Probabilmente i puristi Porsche non saranno d’accordo con me, ma di tutte le vetture di Stoccarda che ho provato questa è quella che mi ha saputo divertire di più nella vita di tutti i giorni. Certo una 911 GT3 è stratosferica, un Cayman GTS lo è decisamente più prestante, ma questa belva da 325CV è versatile, grintosa e piacevole al punto giusto. L’auto che, potendoselo permettere, tutti gli appassionati dovrebbero avere. Non è una di quelle auto che puoi usare solo in pista e non è nemmeno l’auto tutta apparenza e poca sostanza, come molte finte sportive dei nostri tempi. Semplicemente è un perfetto compromesso tra tutte le esigenze di un automobilista amante delle auto, che poi è anche il successo della filosofia Porsche.

Venendo ai pareri di guida, la configurazione a motore centrale permette di avere le masse ben bilanciate nel centro di gravità della vettura, permettendo al guidatore di sentirsi così la Cayman S cucita addosso. Grande agilità ed elevata prontezza di risposta poi trasmettono la sensazione piacevole di guidare veramente l’auto e non di essere condizionati o guidati da lei.

Porsche Torque Vectoring Plus (PTV Plus)

Il PTV Plus è un optional da 1.342€ di cui è dotata la nostra Porsche Cayman S, che merita di essere approfondito.

Questo sistema aumenta la dinamica e la stabilità di guida. Agisce ripartendo in maniera variabile la coppia alle ruote posteriori e si avvale di un differenziale posteriore autobloccante meccanico. 

Affrontando dinamicamente una curva, la ruota posteriore interna alla curva subisce una leggera frenata in funzione dell’angolo di sterzata. Per un ulteriore momento d’imbardata nella direzione imboccata: questo permette sterzate più dirette e dinamiche in curva. 

Alle basse e medie velocità, il PTV aumenta nettamente l’agilità e la precisione di sterzata. A velocità elevate, in caso di guida veloce in curva, il differenziale posteriore assicura maggiore stabilità di marcia. Anche su terreni irregolari, sul bagnato e sulla neve. Tradotto significa elevata stabilizzazione della vettura in situazioni di dinamica trasversale. Trazione ottimale. Elevata dinamica in curva a qualsiasi velocità, con sterzate precise e variazioni di carico equilibrate, anche nei tratti più tortuosi della strada che percorrete.

Per gli amanti della tecnica vi invitiamo a leggere il focus completo del nostro ingegnere: LINK

Porsche Cayman S 2014

Prezzo e concorrenti

L’auto da noi provata parte da un prezzo di listino di 66.858€, ma l’esemplare da noi provato equipaggiato con molti optional arriva alla cifra di 84.816€. Le concorrenti sono l’Alfa Romeo 4C e la Lotus Elise S, entrambe provate dalla nostra redazione. Chiaramente la filosofia delle concorrenti della Cayman S è differente, sono più votate alla sportività e meno al comfort di guida e versatilità a 360°.

Autore: Federico Ferrero

Direttore Autoappassionati.it

Potrebbe interessarti

Ford Mustang GT V8 Convertible | Prova su strada

Una leggenda, uno dei marchi del “made in USA” e uno dei simboli dell’Ovale Blu. È la Ford …