in

Raduno Alfa Romeo a Camaiore con l’Italian Historic Cars

Tempo di lettura: 4 minuti

Sabato 22 e domenica 23 marzo si terrà in Versilia la prima edizione dell’Italian Historic Cars Camaiore, manifestazione automobilistica tutta dedicata ad Alfa Romeo.

Sul lido della cittadina toscana verrà celebrata la storia del marchio del Biscione con un raduno di auto storiche, che percorreranno le strade più belle e suggestive della Versilia, e un raduno di auto da competizione, tra cui spiccano anche vetture di notevole valore storico, che avranno la possibilità di essere ammirate, ascoltate e fotografate in un’area test appositamente allestita sul lungomare di Camaiore. Non mancheranno, inoltre, i piloti e i tecnici che hanno contribuito alle vittorie Alfa nel mondo e tante attività per tutti i presenti.

La manifestazione, organizzata dall’associazione Camaiore Motorsport al cui progetto ha aderito la concessionaria Fiat-Alfa-Lancia per la Versilia General Auto, ha potuto godere del supporto di molti
appassionati, privati e club, entusiasti di poter partecipare alla kermesse e ha ottenuto l’importante appoggio dell’Alfa Romeo, nella persona del Responsabile Area Manager Marco Massari e nel supporto ricevuto dal Museo Storico di Arese. Un ringraziamento va anche alla disponibilità e competenza dei ragazzi di MotorsportRants.com, che saranno la voce ufficiale dell’area test e dell’intero evento.

L’IHCC prenderà il via sabato mattina, con la partenza del raduno storico che nei due giorni affronterà le zone più affascinanti dell’entroterra versiliese. Prima tappa la Cittadella del Carnevale, dove si pranzerà e si potranno ammirare i carri allegorici. Nel pomeriggio i partecipanti torneranno a bordo dei loro gioielli e affronteranno le colline intorno a Camaiore. Una volta giunti in città, sosta nella zona dell’area test, dove si potranno ammirare le esibizioni delle auto da corsa o farsi una più rilassante passeggiata per le vie del centro. Una breve pausa fino alle 16, durante la quale le vetture saranno in mostra e visibili a tutti gli appassionati, e si ritorna in auto percorrendo il lungomare di Camaiore fino ad arrivare a Viareggio prima e Forte dei Marmi poi, dove, su espressa richiesta di alcuni collezionisti, ci si potrà dedicare allo shopping per le vie del centro. Da li si raggiungerà l’affascinante centro storico di Pietrasanta per l’aperitivo, con il rientro previsto per ora di cena a Camaiore, dove verrà allestito un parcheggio-mostra lungo il pontile che darà un tocco davvero suggestivo all’evento. Per tutti i partecipanti al raduno ci sarà poi una cena di gala presso l’hotel Riviera.

L’indomani il corteo di auto storiche si dirigerà alla volta di Lucca, sopra le mura storiche della città, con sosta nei pressi del Caffè Centrale delle Mura con le auto in mostra per gli appassionati, mentre i partecipanti al raduno potranno visitare il centro dove è previsto anche il pranzo. Lungo la strada del ritorno il corteo costeggerà tutto il lago di Massaciucoli, tra Pisa e Lucca, per andare poi a Torre del Lago Puccini e rientrare alla base passando per Viareggio. Sul pontile di Camaiore, dove sarà possibile ammirare nuovamente le vetture, verrà effettuata la premiazione con un regalo per tutti gli alfisti presenti. Al raduno hanno già aderito molti club, tra cui: Swiss Historic Racing Team, Registro Italiano Alfasud, Top Club Ticino, Alfa Romeo Club Belluno, Alfa Romeo Biscione Prato, Stile Alfa Romeo, Club Alfa Italia, RIAR Alfa Milano, Alfissima, SHRT Swiss.

L’Italian Historic Cars Camaiore non è solo auto storiche, ma regala anche la possibilità di poter entrare in contatto con le vetture da gara che hanno scritto la storia di Alfa Romeo. In un’area test appositamente attrezzata sul lungomare di Camaiore, animata dalla voci dei giornalisti di MotorsportRants.com che commenteranno le prove dallo storico motorhome che Alfa Romeo usò nel DTM, durante entrambe le giornate gli appassionati potranno assistere alle esibizioni live delle vetture, con l’occasione più unica che rara di poter riascoltare dal vivo il loro leggendario rombo. Tante e variegate le vetture che si alterneranno nell’area test: si passa dalle belve del DTM alle Superturismo, fino alle storiche Giulia. Non mancherà la 155 con cui Marco Gramenzi si è laureato Campione Italiano della Montagna 2012 e un prototipo Lucchini Symbol LM col il leggendario Busso. Un grande apporto sarà dato anche dalla scuderia En.Ro Competition, che porterà alcune vetture degli anni ’60 e ’70. Non ha voluto far mancare il suo supporto l’Alfa Romeo, con due stupende vetture messe a disposizione dal Museo Storico di Arese per la gioia di ogni vero Alfista: si tratta della 155 con cui Nicola Larini vinse il Campionato DTM nel 1993 e una nuova e fiammante 4C. L’Alfa Romeo, inotre, ha voluto omaggiare la kermesse toscana anche con le due biciclette ufficiali del Biscione, intitolate alle due coupè 4C e 8C e prodotte dalla Compagnia Ducale. Una vera chicca per i fans!

Le esibizioni delle vetture da competizione nell’area test saranno intervallate dagli spettacoli e dalle prove della concessionaria Alfa Romeo General Auto, della scuola di guida Four Wheels di Gianluca Caldani e dall’esibizione del Club Lampeggiante Blu Onlus. La concessionaria darà modo ai clienti e ai presenti di poter provare l’attuale line up Alfa Romeo in un percorso appositamente preparato in pista, la scuola di guida mostrerà, con un sistema completamente nuovo, come comportarsi alla guida in situazioni di emergenza, mentre molto caratteristica e particolare sarà l’esibizione del Club Lampeggiante Blu, un gruppo di appassionati che cura e restaura le vere vetture in servizio presso le forze dell’ordine e poi le riutilizza con scopi benefici.

Una festa del motorsport italico non è però tale se non avesse tra gli invitati anche coloro che hanno reso grande l’Alfa Romeo grazie a prodezze di guida e genialate tecniche. Per questo motivo, a Camaiore faranno la loro presenza anche piedi pesanti come quello di Nicola Larini, di Gabriele Tarquini, di Fabrizio Giovanardi, di Alessandro Nannini e di Giorgio Francia e non mancheranno le fini menti degli ingegneri Pino D’Agostino (motorista), Ignazio Lunetta (pista), Giorgio Ferro (telaista), Antonio Tomaini (pista) come sempre supervisionati dallo storico DS Alfa Claudio Chierici a cui si aggiungerà il fedele addetto stampa Carlo Marzetti. A testimonianza della vicinanza e dell’affetto di Alfa Romeo verso l’Italian Historic Cars Camaiore, saranno presenti anche Marco Fazio, direttore generale Centro Documentazione Alfa, e Giorgio Giannuzzi, dell’ufficio stampa del Biscione.

Per eventuali altre informazioni è possibile consultare il sito www.camaioremotorsport.it o scrivere all’indirizzo mail camaioremotorsport@gmail.com.

Elenco vetture presenti (non definitivo):

Museo Storico Alfa Romeo
Alfa Romeo 155 Campione DTM 1993 Nicola Larini
Alfa Romeo 4C

Privati
Alfa Romeo ITC 1996 Gabriele Tarquini
Alfa Romeo 155 GTA Alessandro Nannini
Alfa Romeo 75 S1 “Totip” Nicola Larini
Alfa Romeo 156 Gr N
Alfa Romeo Giulia Super 1600 Quadrifoglio
Lucchini Symbol V6 3000 (motore Alfa Romeo)
Alfa Romeo Giulietta Spider passo corto
Alfa Romeo 75 S1 Ex Giorgio Francia poi Moreno Soli
Alfa Romeo 155 DTM 95 Alessandro Nannini
Alfa Romeo 155 DTM da salita Marco Gramenzi

En.Ro. Competition
Alfa Romeo 156 GTA preparata con motore 3000 V6
Alfa Romeo Giulia GT Veloce 1966
Alfa Romeo 75 Turbo
Alfa Romeo Giulietta 2000
Alfa Romeo GT 2000 Gr 5
Alfa Romeo Giulia 1600 Gr 5

Lampeggiante Blu Onlus
Alfa Romeo 33 1500 Carburatori Polizia 1989
Alfa Romeo 75 1800 Carburatori Carabinieri 1989
Alfa Romeo Giulietta 1600 Carburatori Polizia 1978
Alfa Romeo 33 1700 Carburatori Polizia 1989
Alfa Romeo 75 IE Polizia Autostrade 1989
Alfa Romeo 75 1800 IE Carabinieri 1990
Alfa Romeo 90 1800 SUPER Carburatori Carabinieri 1986
Alfa Romeo Giulia TI Carabinieri 1965
Alfa Romeo Giulia 1300 Super Polizia 1972

Participante

Mauro Giacometti

Classe 88. Automotive Engineering. Mi piace la musica, ma… non quella bella, principalmente quella di cattivo gusto e che va di moda per poche settimane. Amo sciare, ma non di fondo: non voglio fare fatica.
La mia auto ideale? Leggera, una via di mezzo tra una Clio Rs e una Lotus Elise. Ma turbo! Darei una gamba per possedere una “vecchia gloria” Integrale.

Dì la tua

Nissan Note: entra il listino la versione a GPL

Opel Mokka: già a 200.000 ordini