domenica, 21 gennaio 2018 - 13:44
Home / Notizie / Motorsport / Rally Costa Smeralda

Rally Costa Smeralda

Tempo di lettura: 1 minuto. 

Reduce dal Rally Costa Smeralda, ultimo appuntamento del Trofeo Rally Terra, Yokohama porta a casa un ottimo risultato con il pilota Gigi Ricci.

Il campione bresciano, navigato come sempre dalla moglie Christine Pfister su Subaru Impreza, ha registrato una performance al pari dei più grandi campioni italiani, vincendo una prova speciale. Ricci si è infatti imposto con una vettura Gruppo R4 su tutte le S2000 e su nomi del calibro di Paolo Andreucci e Umberto Scandola, nella PS n. 6, la San Giovanni2, lunga oltre 8 chilometri. Nella giornata di sabato, contraddistinta da poche nuvole e da una temperatura di 15°/17°, il terreno si presentava adatto all’uso delle gomme ADVAN A053, per fondi sterrati duri e sconnessi.
Ricci ha potuto così sfruttare appieno le caratteristiche di questo modello di pneumatico, registrando un ottimo tempo e terminando la prova davanti a tutti.

Il grande exploit della prova speciale n.6, insieme alla costanza di posizionamenti e prestazioni in tutto il resto della gara, ha valso a Ricci il 5° posto assoluto, nonché la vittoria del Gruppo.

Per Ricci e Pfister la gara in Costa Smeralda ha segnato la conclusione della stagione 2012: soddisfatto e appagato, il pilota conclude così il Trofeo Rally Terra posizionandosi secondo dietro al campione Mauro Trentin.

Yokohama Italia si dichiara anch’essa soddisfatta per i risultati raggiunti da Ricci, da sempre un pilota forte su terra e vicino al produttore giapponese. “Sono contento di questo risultato, che testimonia e ribadisce la qualità e le competitività dei nostri design su terra.” – afferma Giuseppe Pezzaioli, Responsabile Motorsport per l’Italia – “I giapponesi stanno lavorando moltissimo anche sul prodotto da asfalto, e spero nel 2013 di poter raggiungere risultati interessanti anche in quel settore”.

Autore: Redazione Autoappassionati.it

Potrebbe interessarti

F1 2018

F1 2018…come cambieranno?

Tempo di lettura: 2 minuti. Manca poco più di un mese per la presentazione della nuova Ferrari (22 febbraio), la …

something