sabato, 14 Dicembre 2019 - 21:37

Renault Twingo 2019 | Prova su strada in anteprima

Tempo di lettura: 3 minuti.

Dopo 3.700.000 unità vendute nel mondo, di cui 415.000 in italia, dal 1993 a oggi, siamo giunti al restyling della terza generazione, arrivando alla prova su strada della Renault Twingo 2019.

Cambia fuori, cambia dentro e rinnova i motori. La nuova Twingo propone novità a 360°, scopriamole insieme nel nostro test drive in anteprima.

Esterni: modifiche da restyling vero

Un po’ più matura, ma sempre “sbarazzina”, la Renault Twingo 2019 propone dimensioni che corrispondono a una lunghezza di 3,61 metri e adotta la nuova firma luminosa, cosiddetta “C Shape” con luci diurne a LED e indicatori di direzione sempre a LED. Cambia anche la calandra, che allarga visivamente la vettura, aggiunge le prese d’aria laterali e, soprattutto perde i due caratteristici faretti posti e confini della bocca centrale.

Più bassa di un centimetro, rispetto al modello pre-restyling, la nuova Twingo ha forme leggermente più pronunciate, ma i paraurti, anteriori e posteriori, presentano linee meno “pasticciate”. La stessa “C” la ritroviamo nei gruppi ottici mentre il portellone ha una nuova apertura, più pratica. Piccola curiosità estetica, sul lato sinistro sotto il montante C appare una piccola presa d’aria, destinata a dare maggiore aria al motore, che, come ricordiamo è posizionato posteriormente.

Modifiche mirate davanti e dietro, con la presa d’aria che spicca sulla fiancata sinistra

Sempre molte le personalizzazioni, alcune nuove, come gli stripping laterali, i due colori inediti (Giallo Mango e Bianco Quarzo) e i quattro cerchi in lega, che arrivano fino a 16”.

Interni: arriva il nuovo infotainment

Anche gli interni della Renault Twingo 2019 si arricchiscono di nuovi ambienti e opzioni di personalizzazione, mantenendo sempre buone l’abitabilità e la spaziosità.

Due i sistemi di infotainment: la radio R&GO ed il nuovo sistema multimediale Renault Easy Link, che sarà quasi il medesimo della nuova Renault Clio.

Su questo inedito infotainment cambiano il sistema operativo, la grafica e l’interfaccia utente. Tutte le funzioni sono gestite attraverso il touchscreen da 7” ad alta risoluzione al centro della consolle, che è, inoltre, compatibile sia con Apple CarPlay, sia con Android Auto.

A proposito di spazio, rimangono i finestrini posteriori a compasso, ma dietro si gode di un buon spazio, oltre a quello per riporre gli oggetti che sono ben 5, con la nuova consolle centrale dotata di 2 prese USB ed il cassetto della plancia chiuso.

Al debutto il sistema Easy Link, nuovo infotainment all’avanguardia, che arriverà anche sulla Clio

La lunghezza di carico è di 2,3 metri, la più ampia del segmento, e la capacità di carico parte da circa 220 litri e arriva fino a 980 litri.

Motori: due “ritocchi”

Due motori, due benzina conformi alle normative Euro 6d-Temp, per la nuova Renault Twingo 2019: il 1.0 SCe da 65 CV, guidabile anche dai neopatentati, ed il 0.9 TCe da 95 CV, quest’ultimo disponibile anche con cambio automatico a doppia frizione EDC.

Il meno potente, che perde 4 cavalli rispetto alla precedente versione, è disponibile solo con trasmissione manuale a 5 rapporti, ha una coppia massima di 95 Nm a 4.000 giri/min e propone un consumo nel ciclo misto di 4,4 l/100 km, con emissioni di 100 g/km.

Con una coppia di 135 Nm a 2.500 giri/min, il motore turbo da 95 CV (+5 rispetto al precedente), la versione più potente è disponibile sia con il manuale, sia con l’automatico a doppia frizione 6 marce EDC. I consumi omologati sono pari a 4,7 l/100 km e le emissioni di 108 g/km.

Rimane in vendita la versione GPL, che si chiama Twingo Generation, ma non prende la maggior parte delle modifiche di questo restyling.

Alla guida della Renault Twingo TCe 95: brillante e super cittadina

Il DNA cittadino nella Renault Twingo 2019 non cambia e il TCe, che ha guadagnato qualche cavallo in più, continua a essere brillante come prima. La posizione di guida è piuttosto alta e rassicurante, e questo è dovuto anche alla pavimentazione rialzata, per far spazio al motore che si trova nella parte posteriore, così come la trazione, poiché tutto continua a essere condiviso con smart.

La spinta che arriva da dietro rende la Twingo la più agile della categoria e il raggio di sterzata ne è la prova. In soli 4,3 metri l’auto è capace di girarsi su se stessa, con un angolo di sterzo di 45°. Così la piccola francese va dove vuole, si parcheggia in un fazzoletto e sguscia velocemente in mezzo al traffico. Con il 1.0 SCe che rimane sempre un po’ troppo “seduto”, il piccolo 900cc turbo, invece, mostra la sua grinta, soffre poco di vuoto ai bassi e ha un allungo brillante.

Agile e tutofare cittadina, soprattutto con il TCe 95, brillante in ogni situazione di guida

A parte di un po’ di fastidio agli alti regimi, la Twingo non è particolarmente rumorosa, a patto che non si stia guidando la versione con il tetto apribile, che soffre un po’ di scarsa insonorizzazione. Un po’ gommoso, invece, il cambio manuale, con il quale bisogna farci l’abitudine. In città l’EDC vi renderà sicuramente la vita più rilassante.

Bene, infine, anche l’assetto, che da buona cittadina, permette di assorbire egregiamente buche e avvallamenti dell’asfalto, senza risentirne troppo all’interno dell’abitacolo.

Prezzi Renault Twingo

Autore: Guido Casetta

Laureato in Scienze Politiche, sono cresciuto a pane e automobili. Scrivo per professione, guido per passione!

Potrebbe interessarti

Hyundai Ioniq ibrida plug-in 2020

Hyundai Ioniq ibrida plug-in 2020 | Prova su strada in anteprima

Abbiamo provato la nuova Hyundai Ioniq ibrida plug-in 2020: nuovi dettagli estetici e sistemi di …