in

Salone di Francoforte 2015: la nuova Mercedes-AMG C 63 Coupé

Tempo di lettura: < 1 minuto

Mercedes-AMG pone un’altra pietra miliare nella storia del marchio: la nuova C 63 Coupé è un successivo passo sulla via di un’indipendenza ancora maggiore sia dal punto di vista tecnico che estetico.

Le modifiche apportate sono immediatamente riconoscibili: parafanghi anteriori e posteriori pronunciati, carreggiata maggiorata e ruote di maggiori dimensioni regalano alla Coupé un look muscoloso, fungendo allo stesso tempo da base per una dinamica longitudinale e trasversale all’insegna della massima agilità.

C 63 Coupé apre a nuove dimensioni di Driving Performance

Il motore biturbo V8 AMG, 4 litri di cilindrata e 476 CV o 510 CV di potenza, è stato anch’esso sviluppato in totale autonomia ad Affalterbach così come, ad esempio, l’assetto AMG RIDE CONTROL con ammortizzatori a gestione elettronica, i programmi di marcia AMG DYNAMIC SELECT, il bloccaggio del differenziale dell’asse posteriore e i cuscinetti motore dinamici.

La Classe C è la gamma Mercedes-AMG più venduta. Fin dal lancio sul mercato avvenuto nel 2011, la versione coupé è divenuta sempre più importante raggiungendo l’apice del successo con la C 63 AMG Coupé Black Series.

Mercedes-AMG C 63 int

“La nuova C 63 Coupé incarna appieno la nostra idea di progresso: vanta una dinamica longitudinale e trasversale semplicemente straordinarie a fronte di consumi ridotti“, dice Tobias Moers, Presidente del Board of Management di Mercedes-AMG. “Il muscoloso design rende la vettura inconfondibile anche dal punto di vista estetico. I nostri Clienti possono quindi apprezzare i passi avanti compiuti utilizzando tutti i sensi …e soprattutto la guida!”

La Mercedes-AMG C 63 Coupé festeggerà l’anteprima mondiale il 15 settembre 2015 al Salone Internazionale dell’Automobile (IAA) di Francoforte sul Meno. L’introduzione sul mercato è prevista a marzo 2016.

Neopatentato

Mauro Giacometti

Classe 88. Automotive Engineering. Mi piace la musica, ma… non quella bella, principalmente quella di cattivo gusto e che va di moda per poche settimane. Amo sciare, ma non di fondo: non voglio fare fatica.
La mia auto ideale? Leggera, una via di mezzo tra una Clio Rs e una Lotus Elise. Ma turbo! Darei una gamba per possedere una “vecchia gloria” Integrale.

Dì la tua

Jaguar mostra la nuova F-PACE prima del Salone di Francoforte

Alfa Romeo torna a Monza per la F1: 90 anni dalla prima vittoria