venerdì, 22 giugno 2018 - 19:00
Home / Notizie / Tecnologia / Salone di Ginevra: Intervista con Harald Wester, CEO Maserati.

Salone di Ginevra: Intervista con Harald Wester, CEO Maserati.

Tempo di lettura: 3 minuti.

Nell’anno del centenario, Maserati si presenta in splendida forma al Salone di Ginevra 2014. Abbiamo avuto il piacere di incontrare l’Amministratore Delegato di Maserati Harald Wester, ecco cosa gli abbiamo chiesto:

Presidente, il 2013 è stato un anno positivo per Maserati, può dirci che previsioni ha sul mercato globale per l’anno 2014 di Maserati ?

Il 2014 ricalcherà sostanzialmente l’anno appena concluso come volumi di vendita. Nel 2013 Maserati ha consegnato complessivamente 15.400 veicoli, registrando un incremento del 148% rispetto al 2012, grazie al successo ottenuto dalla Quattroporte e dalla Ghibli, lanciate nel corso dell’anno.
Nel 2013 il mercato USA con 6.900 unità consegnate, si è confermato il primo mercato di Maserati. Secondo mercato la Cina, che con 3.800 unità, in Europa, nonostante il perdurare della crisi, ma grazie ai nuovi modelli, si è realizzato un incremento del 133% rispetto al 2012, con 2.500 unità consegnate. Maserati in Italia ha venduto circa il 2% della produzione.
Infine Maserati nell’anno appena concluso ha realizzato ricavi per 1.659 milioni di euro, in aumento del 120% rispetto al 2012.

Domina il vostro stand la bellissima Concept Alfieri, verrà prodotta ?

Lo stiamo valutando, il feedback è molto positivo ed è ovvio che sarebbe un perfetto elemento di completamento della nostra gamma. Provi a immaginare l’intera gamma con Alfieri, Quattroporte, Ghibli, Levante (che arriverà alla fine del 2015), Gran Turismo e Gran Cabrio che stanno andando ancora molto bene, lo scorso anno ne abbiamo vendute 4.500 e per quest’anno ci aspettiamo un numero molto simile.

Quindi questa vettura non andrà a sostituire la Gran Turismo, bensì si aggiungerà eventualmente alla gamma?
Esattamente, la Gran Turismo offre due posti veri, questa invece è un due più due e nei posti posteriori possono starci due bambini di 12/13 anni, ovviamente a seconda di quanto sono alti. E’ una auto diversa rispetto alla Gran Turismo, il concetto è quello della due più due in cui ci stanno anche delle borse, una sacca da golf. L’ultimo prodotto di Maserati che aveva dimensione e modi di utilizzo simili era la Gran Sport.

La piattaforma è quella della California ?
Assolutamente no. Così come la Levante non sarà fatta sulla Grand Cherooke, la nuova Alfieri Concept non sarà basata sulla California, la Ferrari è la Ferrari. Lavoreremo sul pianale della Quattroporte/Ghibli che sarà lo stesso anche sulla Levante.

Se decideste di produrre la Concept Alfieri la fareste a Mirafiori ?
Il quadro è complesso come ben sa e fa parte della valutazione su questo modello. Abbiamo già comunicato che la Levante sarà prodotta a Mirafiori, essendo quindi la nuova Concept Alfieri un prodotto che si basa sulla stessa architettura ci sono certe logiche per farlo. Quindi potenzialmente sì, è possibile che venga prodotta a Mirafiori.

Se arriverà in produzione, l’Alfieri manterrà questo nome ?
Avrebbe una certa logica. Alfieri è un nome che non è mai stato utilizzato, in questo momento non vedo ostacoli all’utilizzo di questo nome. A me personalmente piace molto, si può pronunciare in qualsiasi lingua.

Visti i numeri dei diesel in Europa si pensa anche ad una versione a trazione integrale diesel ?
Non adesso. L’incremento a livello numerico di propulsori diesel è puramente Europeo e come detto prima, l’Europa non è il nostro primo mercato. Sicuramente il diesel con trazione integrale oltre una certa potenza, negli ultimi anni, si è preso una bella fetta di mercato, ma per ora noi non ci saremo.

Rispetto ad una quattroporte “normale” la nuova limited edition ermenegildo zegna quanto costerà di più?
La Quattroporte sviluppata in collaborazione con Ermenegildo Zegna, viene svelata nella sua veste definitiva qui al Salone di Ginevra 2014 e posso dirvi per ora che il delta prezzo rispetto alla Quattroporte sarà circa del 25%.

Può essere più preciso ?
Per essere più preciso, per quanto riguarda il mercato italiano, il prezzo dovrebbe essere intorno ai 175 mila euro. La produzione inizierà a luglio, e saranno prodotti soli 100 esemplari, con motorizzazione V8.

Cosa può dirci in più a riguardo della partnership con Zegna ?
La nostra collaborazione adesso ha prodotto la Limited Edition della Quattroporte che abbiamo esposto nel nostro stand qui al Salone di Ginevra, ma è una collaborazione destinata a durare nel tempo, ci saranno altri progetti che vedranno la luce già quest’anno e l’ottica di questa collaborazione è quella di poter offrire per ogni vettura della gamma Maserati un allestimento degli interni, probabilmente anche esterni, dedicati Zegna.

Interessante, ci sarebbero quindi i presupposti per teylor made Maserati?
Sapete bene quanto i clienti che acquistano prodotti di lusso desiderino avere degli oggetti completamente dedicati, unici ed esclusivi. Quindi potenzialmente è possibile parlare di un progetto Maserati Atelier dove un cliente potrà farsi fare su misura delle personalizzazioni interne ed esterne. Per ora, ribadisco, sono solo idee.

Autore: Federico Ferrero

Direttore Autoappassionati.it

Potrebbe interessarti

Nissan Qashqai ProPilot

ProPILOT su Qashqai: la tecnologia cambia il rapporto uomo-auto

Tempo di lettura: 2 minuti. Nissan Qashqai da ora sarà equipaggiato con la tecnologia ProPILOT, che assiste il conducente in …

something