domenica, 22 aprile 2018 - 12:32
Home / Notizie / Tecnologia / Seat punta sull’innovazione a 360°

Seat punta sull’innovazione a 360°

Tempo di lettura: 2 minuti.

La casa spagnola presenta due progetti riguardanti l’innovazione ed il settore automotive ed il suo coinvolgimento in questi due nuovi programmi si pone l’obiettivo di integrare competenze mirate provenienti da altri campi  nel settore automotive, per innovare a 360°.

Il primo progetto vede la collaborazione tra Seat e la prestigiosa Università di Harvard e ha visto l’inizio di uno studio congiunto sulla correlazione tra la sana alimentazione e la salute nell’ambiente di lavoro, partendo dalla dieta mediterranea che vige nei luoghi di lavoro Seat. Questo progetto permetterà la creazione di posti di post dottorato specializzato in medicina del lavoro direttamente presso la casa spagnola, con la supervisione dei docenti di Harvard.

La collaborazione con la SEAT rappresenta l’opportunità di creare nuovi filoni di studio e lavoro congiunto che possano analizzare come migliorare la salute, il benessere personale e la produttività contemporaneamente” ha sottolineato il Dott. N. Kales, Docente dell’Università di Harvard e a capo del programma di Medicina del Lavoro nel corso dell’incontro.

Seat innovation2

Secondo Xavier Ros, Vicepresidente Risorse Umane della SEAT, S.A. “Collaborare con un’istituzione così prestigiosa come Harvard è un’occasione unica per noi. Condividiamo l’obiettivo di trovare nuove modalità per incrementare il benessere degli oltre 14.000 dipendenti dell’azienda e, per rendere possibile ciò, è fondamentale favorire la ricerca”.

L’altro progetto che va affiancarsi a quello appena citato per il miglioramento delle condizioni di lavoro riguarda la promozione che il marchio iberico intende fare per valorizzare e sostenere la crescita di nuove realtà imprenditoriali con l’appoggio di Conector, con l’obiettivo di supportare gli imprenditori del settore automotive. La Seat e Conector creano quindi una joint venture per la creazione di 5 startup grazie ad un programma di sostegno che avrà sede negli uffici Seat di Martorell, ovviamente in Spagna.

Luca de Meo, Presidente e AD della SEAT, S.A. ha dichiarato che “Accordi di collaborazione come questo stretto con Conector sono perfettamente allineati alla nostra visione circa il futuro della nostra Azienda, verso la promozione di un ecosistema di mobilità. La nuova economia può essere compresa solamente collaborando con altre realtà e unendo le piattaforme. Questo acceleratore di startup ci consente di integrare le rispettive conoscenze e entrare in contatto con i migliori talenti”.

Seat innovation3

L’accordo di collaborazione tra la SEAT e Conector rafforza il nostro impegno per la creazione di acceleratori aziendali e dimostra che le imprese si stanno avvicinando sempre di più al mondo digitale” ha aggiunto Carlos Blanco, fondatore di Conector “e questi acceleratori aziendali rappresentano un’ottima opportunità, per le maggiori imprese, di spingere e velocizzare la propria trasformazione digitale, giocare un ruolo attivo nell’ecosistema delle startup e conoscere in anteprima nuove soluzioni tecnologiche del proprio settore”.

Le candidature per il progetto resteranno aperte fino al 19 settembre 2016 sul sito www.conector.com/seat.

Autore: Tommaso Corona

Potrebbe interessarti

bosch

Bosch ed e.GO: il parcheggio non è più un problema

Tempo di lettura: 2 minuti. Avete mai avuto il problema di dover cercare parcheggio in una zona affollata? Se la …

something