domenica, 19 agosto 2018 - 1:45
Home / Notizie / Tecnica / Le tecnologie Bosch a bordo di Alfa Romeo Stelvio
Le tecnologie Bosch a bordo di Alfa Romeo Stelvio

Le tecnologie Bosch a bordo di Alfa Romeo Stelvio

Tempo di lettura: 2 minuti. Le tecnologie Bosch, fornitore da anni leader di tecnologie e servizi nel mondo automotive, equipaggiano la nuova Alfa Romeo Stelvio con il sistema di frenata d’emergenza autonoma e la protezione attiva dei pedoni.Siamo molto soddisfatti del lavoro effettuato con FCA sulla nuova Alfa Romeo Stelvio“, ha dichiarato Gabriele Allievi, Direttore Generale Robert Bosch GmbH e Responsabile del Cliente FCA Worldwide. “La tecnologia Bosch supporta il guidatore nel reagire prontamente a situazioni di emergenza, come una collisione, garantendo maggiore sicurezza a bordo e sulla strada. La sicurezza dei guidatori, passeggeri e pedoni è per Bosch una priorità. In questa direzione i nostri ingegneri lavorano costantemente per migliorare e raggiungere l’obiettivo di azzerare gli incidenti e i feriti grazie alle tecnologie di assistenza alla guida“.

Sistema Forward Collision Warning Plus (FCW+)

Molti incidenti sono causati dall’uso tardivo dei freni o da una forza frenante insufficiente. Il conducente può essere distratto o affaticato, trovarsi in condizioni di scarsa visibilità o dover fronteggiare una frenata improvvisa del veicolo che lo precede. In questo caso, il sistema FCW+ interviene in autonomia a supporto del conducente. Quando il sistema rileva che la distanza dal veicolo che precede è breve, si prepara per una potenziale frenata di emergenza. Se il conducente non reagisce, il sistema interviene prontamente richiamando l’attenzione attraverso segnali acustici e visivi, dando un breve ma evidente scatto del freno che dà al conducente il tempo di reagire. Se la frenata è insufficiente, il sistema interviene fornendo la pressione mancante sul freno; nei casi di mancata reazione da parte del conducente e collisione inevitabile, il sistema effettua automaticamente la frenata completa. La collisione avviene quindi ad una velocità sensibilmente inferiore, riducendo la gravità dell’incidente per i passeggeri di entrambi i veicoli e il sistema FCW+ funziona fino a 200 km/h per oggetti rilevati in movimento o successivamente in fase di arresto. In caso di oggetti stazionari il sistema funzione entro gli 85 km/h. Autonomous Emergency Braking (AEB) La maggior parte dei conducenti non è preparata a fronteggiare improvvise situazioni di pericolo e a frenare in tempo o con sufficiente forza in caso di improvvisa comparsa di ostacoli. Il sistema AEB con riconoscimento del pedone rileva la presenza di pedoni o altri ostacoli in movimento, intervenendo prontamente a supporto del conducente. Il sistema – composto da una videocamera e un radar installata nell’auto – classifica ogni oggetto potenzialmente rilevante per una collisione e, fornendo i dati al sistema, consente una frenata d’emergenza, preceduta da un’allerta conducente. Tale sistema rileva i pedoni in movimento fino a 64 km/h.

Lane Departure Warning (LDW)

In caso di abbandono accidentale della corsia di marcia, il sistema LDW avvisa il conducente con un segnale acustico e uno visivo sul display. Il sistema Bosch LDW si attiva ad una velocità superiore ai 60 km/h e si disattiva a 55 km/h, con indicatore di direzione disattivato.

Adaptive Cruise Control (ACC)

L’Adaptive Cruise Control di Bosch è il sistema di controllo adattivo della velocità di crociera. Utilizzando un sensore radar che monitora la situazione di marcia davanti al veicolo, l’ACC calcola la distanza, la direzione e la velocità relativa dei veicoli antecedenti, finchè la strada davanti è libera. Se ACC identifica un veicolo davanti, che procede ad una velocità inferiore, corregge la velocità per uguagliarla a quella del veicolo davanti. Quando la strada è di nuovo libera, l’auto torna alla velocità di crociera precedentemente impostata.  

Autore: Tommaso Corona

Potrebbe interessarti

Mitsubishi S-AWC | Focus tecnico

Tempo di lettura: 4 minuti. Con la trazione integrale Mitsubishi S-AWC di Eclipse Cross (qui la nostra prova) guidare su …

something