in

Volvo 360c ospite protagonista al Focus Live milanese

360c
Tempo di lettura: 2 minuti

Il concept elettrico a guida autonoma, Volvo 360c, è stato protagonista all’apertura della prima edizione di Focus Live, festival della Scienza e della Tecnologia a Milano.

Automotive: siamo dentro al cambiamento

Lo sviluppo tecnologico legato alla mobilità sostenibile si annuncia come uno dei temi principali della manifestazione.

In tal senso va letta la presenza di Volvo 360c come esempio di riferimento del mondo automotive di pensiero avanzato.

La visione proiettata dalla Concept 360c sia in termini di nuove forme di utilizzo dell’auto sia in termini di modelli di business innovativi pone Volvo in una posizione di leadership nella ricerca sulla guida autonoma e le sue future applicazioni.

Tisha Johnson, SVP Interior Design di Volvo Cars, è stata designata relatrice al dibattito “L’auto che si guida da sola e la città connessa”, uno degli appuntamenti di approfondimento su tematiche d’attualità ospitati sul Main Stage dell’evento.

Focus Live si svolge presso il Museo Nazionale Scienza e Tecnologia di Milano tra l’8 e l’11 vovembre.

Volvo 360c: come vivrò il viaggio in futuro?

La presenza articolata di Volvo a Focus Live sottolinea una volta di più l’attenzione della Casa ai temi della mobilità sostenibile e la trasformazione in atto del brand. Da semplice costruttore di automobili si sta proponendo sempre di più come fornitore di servizi avanzati di mobilità.

Alla base della Volvo 360c, la concept presentata da Volvo Cars lo scorso mese di settembre ed esposta a Focus Live, c’è una vettura elettrica con tecnologia di guida autonoma che esclude la presenza di un conducente.

Il prototipo sfrutta al massimo la libertà stilistica e costruttiva consentita dalla completa assenza di elementi (tra cui il volante e il motore endotermico). Rivoluziona la concezione tradizionale dell’abitacolo.

Volvo 360c costituisce un elemento di una più ampia visione sostenuta da Volvo riguardo al futuro dei viaggi; in modalità di guida autonoma, elettrica, connessa e sicura. Gli “ambienti abitativi” proposti dal prototipo esplicitano fino a che punto potrebbe cambiare il modo di vivere delle persone, nel momento in cui sarà possibile trasformare il tempo di viaggio in un momento utile e fruibile.

 

Dì la tua

We generation

Borse di studio We generation: così Audi investe sui giovani

Ocon Verstappen

Scintille Ocon Verstappen al Gran Premio del Brasile, mentre la Ferrari esce ancora una volta sconfitta