lunedì, 1 maggio 2017 - 0:24
Home / LIVE – Audi TT quattro sport concept

LIVE – Audi TT quattro sport concept

Tempo di lettura: 3 minuti

Audi presenta una showcar particolare al Salone di Ginevra. La Audi TT quattro sport concept mostra il potenziale dinamico della nuova Audi TT nella forma più pura. Il 2.0 TFSI sviluppa 420 CV (309 kW), che scarica sull’asfalto tramite la trazione integrale quattro.

Motori e cambi

Il motore della Audi TT quattro sport concept è una dimostrazione di capacità tecnica. Il 2.0 TFSI sviluppa 420 CV (309 kW) a 6.700 giri/min, un nuovo record nella categoria dei due litri. La potenza specifica è pari a 210 CV (155 kW) per litro di cilindrata, più dell’auto da corsa R18 del 2001 vincitrice a Le Mans, nella quale per la prima volta Audi ha combinato la sovralimentazione con turbocompressore con l’iniezione diretta di benzina FSI. Da 2.400 a 6.300 giri/min il quattro cilindri dispone di una coppia di 450 Nm, già a 1.900 giri sono disponibili più di 300 Nm.

Grazie alla massa a vuoto di 1.344 chilogrammi (senza conducente), la Audi TT quattro sport concept è agilissima. Ciascun CV del 2.0 TFSI, il quale pesa meno di 150 chilogrammi, deve muovere solo 3,2 chilogrammi. Il quattro cilindri lancia la showcar da 0 a 100 km/h in 3,7 secondi.

In marcia, il quattro cilindri affascina per lo spiccato carattere sportivo. Il motore sovralimentato a iniezione diretta è estremamente reattivo e gira con spontaneità fino al limitatore posto a 7.200 giri/min.

Il 2.0 TFSI trasmette la coppia a un compatto S tronic a tre alberi. L’unità a doppia frizione cambia le marce a una velocità fulminea, contribuendo alla straordinaria accelerazione della showcar.

La trazione integrale permanente quattro trasmette le forze all’asfalto. Per motivi di distribuzione del peso, la frizione a lamelle ad azionamento idraulico e regolazione elettronica è alloggiata nel retrotreno. La trazione quattro ripartisce le coppie propulsive tra gli assali in millisecondi, assicurando la massima dinamicità.

Design degli esterni

Nel frontale dominano i fari in tecnologia Matrix LED e l’ampio single-frame. La marcata cornice frontale reca la scritta “quattro” sulla griglia a nido d’ape scura.

Le imponenti prese d’aria, anch’esse dotate di griglia a nido d’ape, grazie ai bordi marcati sembrano quasi airbox. Elementi quali la vetratura e i passaruota, che appaiono come un corpo indipendente, generano la tensione tipica del modello e riprendono un elemento chiave del linguaggio stilistico della nuova Audi TT. La showcar poggia su ruote da 20” con bloccaggio centrale e pneumatici semi-slick.

Lo splitter in plastica rinforzata con fibre di carbonio (CFRP), molto esteso, chiude la parte anteriore verso il basso e aumenta il carico sull’avantreno.

La silhouette della Audi TT quattro sport concept, verniciata in color bianco cristallo, risulta atletica e dinamica da qualsiasi punto di osservazione. Come tipico per la TT, i passaruota hanno la classica forma a semicerchio. Essi fuoriescono di 30 millimetri su ogni lato rispetto all’auto di serie, aumentando l’impressione di presa sulla strada. I listelli sottoporta dai bordi possenti li uniscono tra di loro, i segmenti inferiori sono in CFRP. Insieme allo splitter e al diffusore posteriore, che arriva fino ai passaruota, creano un profilo dall’effetto aerodinamico.

Nella parte posteriore, l’ampio diffusore in CFRP sporgente rispetto alla silhouette della vettura sottolinea il carattere corsaiolo della showcar. Suddiviso da elementi verticali, comprende due grandi terminali dei gas di scarico circolari, collocati ancora più all’esterno rispetto alla vettura di serie; di lato, sotto i fanali posteriori, trovano posto grandi aperture per il deflusso dell’aria. Un grande alettone rigido aumenta l’aerodinamicità della parte posteriore della Audi TT quattro sport concept.

Design degli interni

Gli interni della showcar sono ridotti all’essenzialità e privati di svariati componenti superflui in pista. Dai pannelli delle portiere sono stati eliminati gli appoggiabraccia e gli altoparlanti. L’impiego dell’alcantara caratterizza gli interni della vettura. Una robusta banda diagonale in alcantara funge da maniglia, gli apriporta hanno un design minimale. I sedili a guscio da corsa, leggeri e ribassati, sono dotati di cinture nere a quattro punti con strisce bianche. Nel bagagliaio trovano posto due caschi da corsa.

Come per la TT di serie, il modulo di comando è concentrato unicamente sul conducente. Il pilota della Audi TT quattro sport concept siede davanti a un volante compatto, con possente corona appiattita nella parte inferiore. Nelle razze, oltre al tasto Start-Stop rosso sono collocati i tasti e i comandi dell’Audi virtual cockpit. In base ai tasti premuti, il quadro strumenti interamente digitale con diagonale da 12,3” presenta diverse interfacce.

Autore: Guido Casetta

Laureato in Scienze Politiche, sono cresciuto a pane e automobili. Scrivo per professione, guido per passione!

Potrebbe interessarti

GP di Russia

GP di Russia: le dichiarazioni ufficiali della Scuderia Ferrari

Tempo di lettura: 2 minutiVittoria sfumata ma grande prestazione nel GP di Russia per il team di Maranello con …