mercoledì, 18 luglio 2018 - 9:10
Home / Notizie / Motorsport / Abarth protagonista del nuovo Campionato Formula 4 Aci-Csai

Abarth protagonista del nuovo Campionato Formula 4 Aci-Csai

Tempo di lettura: 2 minuti.

Abarth rafforza la sua presenza nelle competizioni automobilistiche con una stagione 2014 di grande impegno e sviluppo, mantenendo fede alla sua tradizione. Da sempre il marchio dello Scorpione è sinonimo di corse accessibili e rappresenta per molti giovani il trampolino di lancio per il professionismo.

Lo ha ribadito Marco Magnanini – Head of EMEA Abarth Brand – a Modena, in occasione della presentazione dei Campionati Aci-Csai e della premiazione dei campioni dell’automobilismo, alla presenza del presidente dell’Automobile Club d’Italia, Angelo Sticchi Damiani.

Un evento che segna un rafforzamento della presenza del Gruppo nel racing poiché Abarth ha aderito con entusiasmo al nuovo Campionato Italiano Formula 4 con cui lo Scorpione ritorna nel mondo delle ‘ruote scoperte’. Protagonista della coinvolgente avventura sportiva la nuova monoposto di Formula 4 studiata per consentire ai giovani piloti ‘over 15’ che si sono espressi sui kart, di esordire su un mezzo molto formativo.

In qualità di ‘Partner Tecnico’, Abarth fornisce il suo motore 1,4 litri turbo T-Jet con una potenza di 160 CV, ideale per rendere performante questa monoposto, rispettando le specifiche FIA relative alla guida dei piloti ‘over 15’.

Nel 1.4 T-Jet, il motore Fire si unisce a un turbocompressore a inerzia ridotta, che consente di ottenere ottime prestazioni già a basso numero di giri. Ovviamente, per le monoposto il propulsore è stato “tarato” in ottica prestazionale e fa registrare valori di tutto rispetto: 160CV a 5 500 giri/minuto di potenza massima e una coppia massima di 240Nm a 3500 giri/minuto.

«La nostra partecipazione al Campionato Italiano F4 – spiega Marco Magnanini – continua un percorso che parte dai tempi in cui il marchio Abarth rendeva le corse accessibili a tutti e l’Abarth 500 era il trampolino di lancio per iniziare la carriera di pilota».

E anche oggi l’Abarth 500 – nelle versioni 500 Assetto Corse e 695 Assetto Corse – è la vettura ideale per chi vuole cimentarsi in campionati altamente spettacolari e competitivi come il Trofeo Abarth Selenia Europa e il Trofeo Abarth Selenia Italia, che nella passata stagione hanno visto la partecipazione di oltre 150 piloti in 50 gare di 5 diversi campionati nazionali e internazionali. L’evento di Modena è anche stata l’occasione per premiare questi giovani piloti come Alex Campani che si è imposto nel Trofeo Abarth Selenia Europa e nel Trofeo Abarth Selenia Italia al volante della sua Abarth 695 Assetto Corse.

La collaborazione con Aci-Csai si estrinseca inoltre attraverso la collaborazione con la Scuola Federale di Pilotaggio che utilizza le Abarth 500 per formare i futuri piloti.

Autore: Mauro Giacometti

Classe 88. Automotive Engineering. Mi piace la musica, ma… non quella bella, principalmente quella di cattivo gusto e che va di moda per poche settimane. Amo sciare, ma non di fondo: non voglio fare fatica. La mia auto ideale? Leggera, una via di mezzo tra una Clio Rs e una Lotus Elise. Ma turbo! Darei una gamba per possedere una “vecchia gloria” Integrale.

Potrebbe interessarti

ePrix New York

ePrix New York: Vergne è campione, DS Virgin Racing chiude a podio la quarta stagione

Tempo di lettura: 2 minuti. Nella doppia manche dell’ ePrix New York che ha incoronato Jean-Eric Vergne quale quarto campione …

something