sabato, 15 Agosto 2020 - 22:54
Home / Notizie / Curiosità / Affrontare l’inverno con la propria auto: i consigli di Shell
Abarth_Winter_Tour_003

Affrontare l’inverno con la propria auto: i consigli di Shell

Tempo di lettura: 2 minuti.

Shell è la celebre multinazionale che opera nel settore petrolifero, nell’energia e nella petrolchimica, nonché sponsor nelle principali competizioni automobilistiche e non solo. Ecco cosa consiglia di fare e quali comportamenti è bene adottare nei confronti della propria auto per affrontare al meglio la rigida stagione invernale.

L’abbassarsi delle temperature, la presenza di neve, ghiaccio, la poca visibilità, le giornate buie, il freddo. Un incubo? Per tanti sì. Sicuramente lo è per le nostre auto dato che, in inverno, aumenta la probabilità di guasti e malfunzionamenti così come aumenta la probabilità di incidenti stradali.

La giusta condotta per la nostra auto

Risulta, infatti, necessario prepararsi al meglio per affrontare la stagione invernale. Come? Secondo Shell, partendo dalle cose più banali come possono essere i controlli sulle condizioni della propria auto: freni, fluidi, tergicristalli, luci, liquido di raffreddamento, gomme, batteria, olio motore.

Proprio parlando di oli motore, alcuni di essi vengono realizzati con formule a bassa viscosità e ridotto attrito; in sostanza l’olio raggiunge la parte più lontana del motore in tempi molto brevi per fornire protezione sin da subito. Questo si traduce in una migliore fluidità dell’olio motore anche a basse temperature.

E’ utile, poi, pianificare il proprio viaggio informandosi anticipatamente sulle condizioni meteorologiche e identificare eventuali punti pericolosi.

Per alcuni un piacere, per altri un dovere

Sembrerà sciocco ma pulire l’auto è necessario d’inverno proprio per via delle condizioni di maltempo che sporcano in continuazione la carrozzeria. Questo eviterà che il sale gettato per le strade la corroda in caso di contatto prolungato e permetterà di avere una visuale sempre ottima.

In ultimo Shell consiglia di avere con sé un kit di riparazione comprensivo di vestiti caldi, coperte e caricatore per smartphone e ancora triangolo d’emergenza e giubbotto catarifrangente che, peraltro, sono obbligatori per legge. Ancora meglio dotarsi anche di un kit di pronto soccorso, una ruota di scorta e, infine, una corda per traino.

Autore: Naomi Ventura

Potrebbe interessarti

Lancia Delta Integrale video storia

Lancia Delta Integrale: la storia con le bellissime immagini originali [VIDEO]

È il Centro Storico Fiat che, direttamente dal suo canale Youtube, racconta la storia del …